La Guinness Storehouse costituisce uno dei dieci luoghi più visitati di Dublino: percorriamo insieme i sette piani di acciaio della fabbrica della Guinness.

Con un look completamente rinnovato, saliamo attorno a un atrio circolare in vetro fino ad arrivare all’ultimo piano e degustare una perfetta pinta di birra stout o di Harp Lager. Volendo si può accedere direttamente al Gravity bar, senza passare per il museo della Guinness Storehouse. Il celebre locale panoramico vanta una visuale a 360 gradi sulla città ed è situato sulla parte più alta dell’edificio, al settimo piano.

Al vostro ingresso, troverete un grande bancone circondato da alti sgabelli e piccoli tavolini a specchio. Tutt’intorno rivivono da protagonisti i personaggi che negli anni hanno preso parte alla pubblicità del marchio. Per raggiungere il punto di ristoro, e concedervi un’esperienza di degustazione di cibo e bevande, dovrete fermarvi al quinto piano. Al quarto c’è una sorpresa per gli intenditori: l’arte di spillare la stout perfetta. Al terzo piano della Guinness Storehouse è stato allestito un percorso creativo. Il mondo della pubblicità. Continuando a scendere a ritroso, mancano ancora due piani. Al secondo, troverete ancora della degustazione, mentre al primo la storia di Arthur Guinness: l’uomo che ha reso possibile tutto questo.

Visitare Dublino significa visitare la Fabbrica della Guinness e, magari, avere l’occasione di incontrare personaggi famosi come Rupert Everett o Tim Robbins. I più fortunati potranno imbattersi in incontri proibiti: magari ritrovarvi fianco a fianco a Bono degli U2. Se credi possa essere impossibile, a Natale fai un salto lungo Grafton Street. Per tutto il resto c’è la Dublin Storehouse!