O’Connell Street, Dublin

Situata nel centro di Dublino, O’Connell Street è un crocevia dove è impossibile non metterci piede. Considerata un prolungamento di O’Connell Bridge, si tratta di una lunga strada che ospita ogni anno la parata di San Patrizio, è posizionata proprio nella riva nord della Liffey.

Gremita di gente, in ogni momento della giornata, O’Connell Street è la più monumentale tra le vie commerciali della capitale, essendo stata ricostruita agli inizi del Novecento dopo una profonda distruzione nella lotta per l’indipendenza d’Irlanda e nella guerra civile.

O’Connell Street racconta la storia di Dublino, dalla Serrata del 1913, all’Insurrezione di Pasqua del 1916, dalla Guerra civile irlandese del 1922, alla distruzione del Nelson Pillar nel 1966, oltre a commemorare celebrazioni pubbliche, proteste e manifestazioni succedutesi negli anni.

 

O’Connell Street e The Spire

O'Connell Street e The Spire
La celebre strada è percorribile sia a piedi che con i mezzi. La carreggiata a doppia corsia, si presenta con un largo marciapiede disposto su entrambi i lati.

Per visitare i monumenti e le statue ospitati lungo i cigli, occorre fare un esercizio di storia. Da non perdere assolutamente il General Post Office (GPO) datato 1818 e lo Spire, alto 120 metri, una scultura a forma di ago eretta nel 2003. Senza dubbio il The Spire (ben visibile in foto), conosciuto popolarmente con il nome di Spike, sostituì il Pilastro di Nelson distrutto da un attentato dell’IRA durante il Troubles.

Non a caso, proprio qui viene celebrata l’annuale parata del St Patrick’s Day e la commemorazione del 1916 (Domenica di Pasqua). Da vedere, la Statua di James Joyce, quella di Daniel O’Connell, William Smith O’Brien, John Gray e Thomas Farrell. E poi ancora il monumento dedicato a James Larkin, Oisín Kelly, Theobald Mathew, Mary Redmond e Charles Stewart Parnell.

 

Cam sulla strada

Guardate cosa accade su O’Connell Street attraverso la WebCam LIVE da Dublino!

 

Altre risorse