È una vera e propria istituzione di Dublino e si trova nel centro storico. La prestigiosa Trinity College è la più antica università d’Irlanda.

Risalente al 1592, il Trinity College è un ente separato dall’Università di Dublino ma, essendone l’unico organismo, le due istituzioni vengono considerate come un corpus unicum.

La serie di celebrità che si formarono negli anni giovanili tra le mura del Trinity College ne sottolineano il prestigio: sembra quasi che nessuno dei grandi irlandesi si sia sottratto a questa regola: sui banchi sono passati, tra gli altri, Jonathan Swift, Bram Stoker, Samuel Beckett, Oscar Wilde, Edmund Burke e Oliver Goldsmith.

Cosa vedere

Trinity College

Il Trinity College si estende su un’area di circa 200 mila metri quadrati e comprende il complesso principale del college e il Campus. Sotto lo sguardo severo e vigile dei busti marmorei di Edmund Burke (1729-1797) e del poeta Oliver Goldsmith (1728-1744), i giovani irlandesi ricevono un’istruzione di primo ordine. Tra i gioielli del Trinity c’è la Old Library, edificata tra il 1712 e il 1733 da Thomas Burgh.

L’edificio del Trinity College era originariamente suddiviso in tre piani, ma nel 1857 il grande ingegnere e architetto di Tullamore, Benjamin Woodward, decise di regalare al collegio la splendida Long Room: eliminò così il soffitto del piano intermedio e diede origine a una sala lunga 60 metri con copertura a capriate. Sui due livelli di scaffali trovano posto il Book of Durrow e il Book of Kells (la traduzione in latino dei quattro Vangeli, accompagnata da note introduttive ed esplicative e corredate da numerose illustrazioni e miniature riccamente colorate) e il Book of Armagh, i tesori librari più preziosi custoditi nella biblioteca.

Old Library, la vecchia biblioteca

La Old library, la biblioteca del Trinity College

Busti, libri e scaffali sono i tesori del Trinity College. Dal 1801, la Old Library custodisce intere collezioni di testi pubblicati in Gran Bretagna e in Irlanda. Un vero e proprio patrimonio per l’isola che raccoglie 4,5 milioni di libri, solo nel lungo corridoio di 65 metri ce ne sono oltre 200 mila, e una serie di busti in marmo che marcano i confini della Long Room. Una collezione di sculture che si sono susseguite a partire dal 1743, anno in cui lo scultore Peter Scheemakers decise di commissionare la realizzazione di 14 busti.

Le opere della Old Library raffigurano grandi filosofi e scrittori del mondo occidentale e anche uomini – famosi e meno famosi – collegati al Trinity College di Dublino. La statua più bella è senza ombra di dubbio quella che omaggia lo scrittore Jonathan Swift, realizzata da Louis Francois Roubiliac.

Long Room

Long room

Una volta entrati nella Old library troverete un mondo. Le attrazione che da sempre richiamo milioni di turisti al Trinity College. Si tratta di capolavori accuratamente custoditi e rari. Come una delle poche copie rimanenti della Proclamazione della Repubblica d’Irlanda letta al di fuori del General Post Office, il 24 aprile, da Patrick Pearse. Correva l’anno 1916, più precisamente stava iniziando la Rivolta di Pasqua.

E ancora, fra i volumi custoditi nella Old library c’è il celebre “Book of Kells”, Libro di Kells, uno dei manoscritti miniati più preziosi al mondo. Non perdetevi l’arpa in legno di quercia e salice, con 29 corde in ottone risalente al 15° secolo, e una serie di lettere del 17esimo e 18esimo secolo che commemorano i benefattori. Tra loro ci sono James Ussher, arcivescovo di Armagh, Re Carlo II, William Palliser, arcivescovo di Cashel, Claudio Gilbert e Theophilius Butler.

I busti

I busti nella Long room

Tra i busti che si trovano nella Long Room ospitati nella Old Library, la Biblioteca del Trinity College ci sono Aristotele (Peter Scheemakers); Bacon Francis; Baldwin; Richard (Simon Vierpyl); Boyle; Robert Brady; Sir Maziere (Christopher Moore); Brinkley John (John Hogan); Burke Edmund (John Hickey); Bushe Charles Kendal (Peter Turnerelli); Cicerone Clayton; Robert (Simon Vierpyl); Clemente; William (Edward Smyth); Delany; Patrick (John van Nost; il più giovane); Demostene; Elrington; Charles Richard (Thomas Kirk); Emmet; Robert (Patrick O’Connor); Ernesto Augusto; duca di Cumberland (Peter Turnerelli).

L’elenco delle personalità presenti nella Old library è ancora lungo: Herbert, Thomas (Scheemakers); Homer (Scheemakers); Hyde, Douglas (Seamus Murphy); Kyle, Samuel (Thomas Kirk); Lawson, John (Patrick Cunnigham); Lefroy, Thomas Langlois (Christopher Moore); Lloyd, Bartholomew (Thomas Kirk); Lloyd, Humphrey (Albert Bruce Joy); Locke, John (Scheemakers); Magee, William (Thomas Kirk); Magee, William Connor (Joseph Watkins); Malet, John Adam (J.E. Jones); Miller, George (Thomas Kirk); Milton, John (Scheemakers); O’Brien, James Thomas (Blanche Stack); Parnell, Thomas (Edward Smyth); Pery, Edmund Sexton (J.C.E. Rossi); Plato (Scheemakers); Plunket, William Conyngham (Christopher Moore); Plunket, William Conyngham (Christopher Moore); Shakespeare, William (Scheemakers).

Citiamo ancora nella Old library Siegfried, Rudolf Thomas (Joseph Robinson Kirk); Socrates (Scheemakers); Swift, Jonathan (Louis Francois Roubiliac); Tone, Wolfe (Terence Farrell); Ussher, James (Scheemakers); Ussher, Percy Arland (Irene Broe); Wall, Charles William (Thomas Kirk); Wellesley, Arthur (Francis Chantrey); Whiteside, James (Patrick MacDowell).

Book of Kells

Scritto nell’Ottocento, il Libro di Kells, conosciuto anche come Grande Evangeliario di san Columba, è un manoscritto miniato realizzato da monaci irlandesi. Si tratta di un capolavoro per l’epoca e principale attrazione del Trinity College. Il testo contiene quattro Vangeli in latino.

Book of Durrow

L’Evangeliario di Durrow è un manoscritto miniato, ora conservato alla Trinity College Library di Dublino, scritto in maiuscole irlandesi di tipo arcaico, proveniente dal monastero di Durrow nella contea di Offaly in Irlanda.

La storia del Trinity College

La statua di Oliver Goldsmith

La sua costruzione riconduce ai tempi della terribile Elisabetta I, che la fece edificare per sottrarre all’influenza papista i sudditi irlandesi. Inutile dire, che all’inaugurazione fioccarono le iscrizioni delle più prominenti famiglie protestanti dell’isola: un successo che dura da secoli.

La prima università istituita a Dublino risale al 1311 e avvenne sotto la corona inglese. L’Istituto non decollò, anzi la decadenza coincise con il periodo della Riforma protestante. In seguito, sotto la dinastia Tudor, nel 1592 un ristretto gruppo di cittadini dublinesi ottennero il permesso di costituire il Trinity College. Inutile dire che il beneplacito di Elisabetta I fu fondamentale. La sua concessione, che avvenne per le motivazioni poc’anzi citate, permise di realizzare il complesso sulle rovine del precedente monastero di All Hallows. Un miglio a sud est delle mura cittadine. Il primo Prevosto della neonata istituzione collegiale fu l’allora Arcivescovo di Dublino, Adam Loftus, e l’ingresso al college era allora riservato ai soli protestanti.

Ci vollero cinquant’anni per ottenere l’espansione del Trinity College. La proprietà acquistò nuovi terreni e iniziò ad archiviare volumi su volumi fino a comporre l’attuale assetto dell’immensa biblioteca. Nei vari anni, diversi sovrani rinnovarono il proprio apporto a sostegno dell’Ente. Lo fece Giacomo I nel 1613 e lo rinnovò Carlo I. Seguirono due guerre di Indipendenza. Nel 1641 il rettore lasciò il paese in esilio e nel 1689, l’università venne evacuata e trasformata, dai soldati di Giacomo II d’Inghilterra, in una caserma.

L’espansione (1700-1831)

Il XVIII secolo fu, per la gran parte, un’era di pace per l’Irlanda. L’Università si trovava di fronte al Parlamento e il loro legame fu prospero tanto che l’istituzione ricevette fondi e concessioni. Il primo edificio del Trinity College e dell’età nuova fu la Biblioteca, la cui costruzione ebbe inizio nel 1712; seguì poi la tipografia ed il refettorio. Nel corso della seconda metà del secolo andò lentamente delineandosi la Piazza del Parlamento. Occorre attendere i primi anni del XIX secolo, per vedere annesso alla struttura l’Orto botanico.

Sviluppo accademico (1831–1918)

Il XIX secolo fu un periodo che segnò lo sviluppo dell’insegnamento. Il Trinity College assunse prestigio e istituì nuovi corsi ripristinando le discipline preesistenti. Tra le innovazioni principali vi fu l’adozione del moderno sistema universitario, attualmente in uso nel Regno Unito e Irlanda. Tali cambiamenti permetterono di riorganizzare i corsi di giurisprudenza, di teologia e medicina. Il 1842 fu l’anno della facoltà di ingegneria, fra le prime a essere istituita nelle isole britanniche. Nel 1857 toccò a quella di Lettere. Tra il 1830 e il 1900, furono istituite trenta nuove cattedre.

La conseguenza di tutto questo coincide con l’espansione delle strutture del campus, con la costruzione del Museo sulla piazza principale, e di nuovi edifici nella zona est destinati alle scienze naturali e alla medicina. Nel 1904 anche le donne furono ammesse nel College, anche se dovettero aspettare quattro anni per ottenere la prima residenza. La prima cattedra assegna al gentil sesso, prenderà forma soltanto nel 1934.

Periodo moderno del Trinity

L’indipendenza dell’Irlanda dal Regno Unito fece guadagnare indipendenza e al contempo minori finanziamenti. Soltanto nel 1947, il Trinity College ottenne un fondo annuale dallo Stato irlandese. Si tratta di una cifra importante che copre oltre il 50% delle sovvenzioni generali. Tra il 1900 e il 1999 furono istituite 94 cattedre. Nel 1969, diverse scuole e dipartimenti vennero riorganizzati in facoltà. Tra queste: Arti (umanistiche e letterarie); Commercio, Economia e studi sociali; Ingegneria e scienze; Scienze mediche; Scienze. Negli anni duemila ci furono nuove riforme.

Dove si trova

Per assistere a questa meravigliosa università d’Irlanda, dovrete raggiungere il centro di Dublino, in College Green. Il Trinity College si trova di fronte a una filiale di Bank of Ireland, nello stesso stabile che qualche tempo fa ospitava la sede del Parlamento irlandese.

  • Indirizzo

    Il Trinity College si trova al civico 2 di College Green. Praticamente nel centro di Dublino.

  • Orari

    Gli orari cambiano durante l’arco dell’anno, per questo sarebbe opportuno fare un controllo sul sito ufficiale prima della visita.

  • Prezzi

    Il biglietto prevede l’accesso alla vecchia biblioteca e al Libro di Kells:

    • Adulti: 15
    • Studenti: 7-11
    • C’è l’opportunità di scegliere una visita guidata
  • La mappa del Trinity College

    Mappa del Trinity College Consulta la mappa del Trinity College e orientati.
    Clicca sull’immagine per ingrandire la cartina a schermo intero.

  • Trasporto

    Grafton Street linea 51D;
    Trinity College, linee 51X, 70B, 70X e 92.

Studiare al Trinity College

Trinity College, Dublino

Il Trinity College e l’Università di Dublino non sono esattamente la stessa cosa. Ovviamente, il legame è impercettibile, soprattutto per i turisti e i visitatori casuali, tanto che la confusione è inevitabile. Ad ogni modo, come anticipavamo, possono essere considerati un unico corpo come specifica una vecchia sentenza del 1888 della High Court of Justice of Ireland. Tale titolo, anche in tempi recenti è stato più volte confermato. Intendiamo precisarlo per coloro che sono interessati a conoscere questo luogo come posto dove studiare.

Le facoltà

Al Trinity College e Università di Dublino troverete le seguenti facoltà.

Arts, Humanities and Social Sciences

  • Business
  • Creative Arts
  • Education
  • English
  • Histories and Humanities
  • Languages, Literatures and Cultural Studies
  • Law
  • Linguistic, Speech and Communication Sciences
  • Psychology
  • Social Sciences and Philosophy
  • Social Work and Social Policy
  • School of Religion

Engineering, Mathematics and Science

  • Biochemistry and Immunology
  • Chemistry
  • Computer Science and Statistics
  • Engineering
  • Genetics and Microbiology
  • Mathematics
  • Natural Sciences
  • Physics

Health Sciences

  • Dental Science
  • Medicine
  • Nursing and Midwifery
  • Pharmacy and Pharmaceutical Sciences

Hai trovato utile questo articolo?
5/514 voti