Itinerari Dublino

Finora ci siamo chiesti cosa visitare a Dublino senza preoccuparci del tempo necessario a finalizzare la nostra visita. A questo punto è necessario fissare delle tempistiche. Introduciamo così una serie di itinerari a Dublino allo scopo di tracciare dei percorsi da fare a piedi, in autobus o facendo degli spostamenti in taxi. Avrete modo di scoprire cosa visitare in 1 giorno, in 2 oppure in 3 giorni, ottimizzando al meglio il soggiorno.

Anche con poco tempo a disposizione potrete farvi un’idea chiara della capitale scegliendo uno dei nostri Itinerari a Dublino. Il centro urbano, con i suoi numerosi monumenti, si presta a visite veloci poiché le distanze sono brevi. Ovviamente avere un intervallo di tempo maggiore non fa che giovare al vostro relax. Non dovrete correre da una parte all’altra con l’ansia di perdere qualcosa.

Gli Itinerari a Dublino sono delle proposte che non deluderanno le vostre aspettative. Scegliete in base alle vostre esigenze: è la cosa migliore. Una vacanza e pur sempre una vacanza, quindi meglio poco ma buono che affannarsi inutilmente a rincorrere chissà quale cosa da vedere. Cercate un alloggio nei quartieri centrali e godete delle attrazioni, rotte culturali, e dell’era georgiana.

 

Itinerari a Dublino: 1 giorno (24 ore)

Iniziamo gli Itinerari a Dublino con una visita davvero veloce: 1 giorno, 24 ore per vedere tutto quello che è possibile vedere. Iniziamo la visita a pancia piena. Fate una ricca colazione irlandese con uova, salmone affumicato e avocado al CoCu in Baggot Street. Recatevi di buon’ora, in modo da evitare folli code al Trinity College. Qui, la principale attrazione è costituita dalla splendida Old Libary e dal Book of Kells. Si tratta di un prezioso manoscritto miniato del IX secolo, ospitato nella Biblioteca settecentesca. Un luogo magico dove hanno studiato grandi della letteratura, come Beckett e Wilde.

Fate una passeggiata lungo Grafton Street, la principale arteria commerciale del centro cittadino. Dalle boutique di alta moda agli incredibili artisti di strada, troverete un po’ di tutto da guardare e acquistare. Dopo lo shopping, recatevi senza indugio a una delle più famose attrazioni della città, la Guinness Storehouse. Nella celebre fabbrica potrete trascorrere ore piacevoli di relax, magari fermandovi anche a mangiare qualcosa.

Nel pomeriggio, fate un salto al Glasnevin Cemetery and Museum, dove tutto vi parlerà della storia e delle vite dei veri dublinesi: un luogo che amerete molto per il suo intenso fascino. Altrimenti scegliete di visitare un museo. Ad esempio il Dublin Writers Museum, dedicato proprio agli scrittori oppure la Chester Beatty Library, che possiede tesori artistici delle grandi culture e religioni del mondo. È ubicata all’interno del Dublin Castle, che da solo vale la visita. Un’altra gemma è il National Museum of Ireland, che ospita una stupefacente collezione di archeologia dall’epoca preistorica, compresi preziosi manufatti in oro, e tesori ecclesiastici, vichinghi e medievali.

Concludete l’itinerario di 1 giorno con un’intima cena in uno dei migliori ristoranti, oppure nei pub e locali serali e notturni. Consigliamo la zona di Temple Bar.

 

Itinerari a Dublino: 2 giorni (48 ore)

Continuiamo la lettura sugli Itinerari a Dublino da fare in 48 ore. Supponiamo un arrivo pomeridiano e due giorni, ben 48 ore da dedicare alla città. Per prima cosa fate un salto al Cobblestone pub.

  • Ore 17:00 – Ordina una pinta al Cobblestone e inizia a familiarizzare con la gente del posto. I clienti abituali arrivano con i loro strumenti e sono pronti per una jam session. Tra una canzone e una Guinness godetevi un po’ di relax.
  • Ore 18:30 – Carichi di musica e con tanta voglia di ballare, mangiate prima un po’ di carne. Recatevi al Bison Bar – il miglior BBQ in città, che serve solo carne 100% irlandese. Accostate delle patatine fritte alla carne e proseguite il vostro tour di 48 ore sorseggiando uno dei migliori whiskey sour, consigliato anche pre-pasto.
  • Ore 20:30 – Vi aspetta una visita al Whelan’s Bar, un’incredibile pub dall’acustica perfetta che fa musica dal vivo. In ogni angolo del bar troverete una energia musicale diversa, perciò, qualsiasi sia il tuo genere, saprai sempre esattamente dove andare.
  • Ore 23:00 – Quando scende la notte, quella vera, scegliete il Vintage Cocktail Club. Il locale si trova proprio nel cuore cittadino, nella zona più frenetica. Farete un tuffo nel passato, agli anni ’20 del ‘900, il cui fascino e stile di vita si rispecchiano non solo nell’arredamento del locale, ma anche nei suoi drink.

 

Itinerario da 48 ore: primo giorno

Entriamo nel vivo degli Itinerari a Dublino da 48 ore. Ecco cosa fare durante il primo giorno della visita.

  • Ore 10 – Recatevi alla National Gallery of Ireland, dove potrete ammirare meravigliose opere d’arte. Scegliete il Gallery Restaurant per fare la prima colazione. Si trova in uno atrio spettacolare, magicamente ravvivato da giochi di luce ed ombra.
  • Passeggiate fino alla più antica università d’Irlanda, il Trinity College. Ammirate la Old Library e pensate a tutti coloro che hanno studiato da queste parti. Solo per citarne alcuni: Oscar Wilde, Samuel Beckett e Oliver Goldsmith.
  • Ore 12:30 – Visitate il The Little Museum of Dublin le cui pareti sono tappezzate di poster, pagine di giornale e fotografie che raccontano 100 anni di storia della città. Al secondo piano, troverete una mostra permanente sugli U2.
  • Ore 13 – Uscendo dal museo, sulla destra c’è Hatch & Sons, tra i migliori posti dove mangiare nella capitale, è il luogo perfetto dove gustare autentico cibo irlandese.
  • Ore 14 – Visitate Ha’Penny Flea Market in Lower Liffey Street. Si tratta di un mercatino delle pulci . Dall’abbigliamento vintage ai gioielli fatti a mano, potrete deliziarvi con i dipinti di artisti locali.
  • Ore 15 – Riposatevi un po’. Prendete la LUAS – direzione nord – e fate una visita a Phoenix Park. Questo parco è il più grande della città e ospita anche lo Zoo. Si può girare a piedi, oppure in bici. Le noleggiano all’ingresso. Una volta dentro questo ‘cuore verde’ assaggiate un famoso dolcetto al Phoenix Café (An Fionn Uisce) – piccolo locale di forma ettagonale.
  • Ore 16 – Visitate la Guinness Storehouse. Salite con l’ascensore fino al Gravity Bar e ammirate la vista mozzafiato sulla città mentre bevete una stout.
  • Ore 18 – Fermatevi a mangiare qualcosa al Pig’s Ear. Troverete salmone irlandese, il caffè accompagnato da formaggi e cibo tradizionale.
  • Ore 19:30 – È ora di andare a teatro: nello Smock Alley Theatre. Aperto nel 1662 e ristrutturato nel 2012, è insieme il teatro più antico e più moderno. Il palcoscenico intimo crea un’atmosfera insolita, coinvolgente. Da provare.
  • Ore 22 – Spingetevi al Bernard Shaw. All’esterno del pub è parcheggiato un grande autobus azzurro dove potrete ordinare una birra e mangiare una pizza.

 

Itinerario da 48 ore: secondo giorno

Itinerari a Dublino, cosa fare il secondo giorno dell’itinerario di 48 ore.

  • Ore 10 – Prendete la DART e raggiungete la costa. Troverete paesaggi meravigliosi e villaggi strepitosi, come Howth.
  • Ore 10:30 – Visitate Sandycove. Questo quartiere nella parte orientale della Dublin Bay è il luogo ideale per fare una passeggiata rigenerante sul lungomare. Non lontano da qui si trova anche una torre martello che ospita il James Joyce Museum.
  • 11:30 – Fate una passeggiata lungo la Killiney Hill con i suoi scenari meravigliosi. A nord vedrete la capitale, a sud Wicklow e, se la giornata è davvero limpida, ad est si arriva a scorgere il Galles.
  • 12:30 – Se avete fame, riprendete la DART in direzione città.
  • 13:30 – Potete fermarvi a Bunsen Burgers per assaggiare l’hamburger più buono del paese, oppure consultate la guida dei ristoranti.
  • Ore 14:15 – Fate shopping. Visitate The Designist, un negozio unico di idee regalo e oggetti per la casa che offre il meglio del design irlandese ed internazionale.
  • Ore 14:30 – Passeggiate lungo la George’s Street Arcade, il centro commerciale più antico d’Europa. Troverete piccoli negozi e bancarelle: impossibile non trovare il souvenir perfetto. Il mercato pullula di personaggi caratteristici, come ad esempio l’artista locale Maurice Fitzgerald, che ha sempre una storia da raccontare.

 

Weekend a Dublino: scopri un percorso da 2 o 3 giorni!

 
 

Itinerari a Dublino: Dublin’s Northside Attractions

DNA trail di Dublino, Dublin’s Northside Attractions

La mappa del DNA trail


Il Dublin’s Northside Attractions sono 12 tappe che costituiscono il DNA trail: un percorso che fa luce sui luoghi e sulle persone maggiormente rappresentative dell’isola. Emblematiche del colore, del coraggio e della travagliata storia di questa affascinante zona della bella capitale. Chi sono i protagonisti? Lavoratori, ribelli, poeti e pionieri. Seguire le loro tracce significa scoprire chi sono le persone che hanno contribuito a rendere la città e l’Irlanda tutta, un paese migliore.

Il Dublin’s Northside Attractions include la Guinness Storehouse; la Hugh Lane Gallery, sede di una magnifica collezione di arte contemporanea, irlandese ed internazionale; il James Joyce Centre, un museo dedicato alla vita e alle opere di uno fra i più importanti letterati irlandesi; il Croke Park, rinomata location sportiva e culturale, in cui sono disponibili visite guidate allo splendido stadio.

 

Come vivere intensamente il DNA Trail

Tra gli itinerari a Dublino, il percorso potrebbe cominciare dal Glasnevin Cemetery, dove visite guidate si districano fra le lapidi di personaggi di cui viene raccontata la storia. Dal cimitero, con una breve passeggiata, si possono raggiungere i National Botanic Gardens, un’oasi fatta di serre, tranquillità e bellezza, con ingresso gratuito.

Presso l’EPIC Ireland (The Irish Emigration Museum) avrete l’opportunità di fare un tuffo nella storia. Questa nuova sensazionale attrazione documenta il passaggio, nel corso dei secoli, dell’eccezionale viaggio degli irlandesi nel mondo. Se siete amanti del whiskey, fate una sosta presso la Old Jameson Distillery.

Esiste tra l’altro il Rebellion Walking Tours, che ricorda la famosa Rivolta di Pasqua del 1916. Inoltre è consigliabile una visita all’affascinante edificio georgiano delle poste, noto come GPO. Oltre 300 anni di storia, rivivono invece presso il caseggiato al civico 14 di Henrietta Street. In passato, dopo alterne vicende, la dimora ha ospitato ben 17 famiglie, per un totale di 100 persone.

Anche la Mountjoy Square rientra nell’itinerario. Nel corso degli anni, nei palazzi di questa elegante piazza georgiana, hanno vissuto importanti ed influenti personaggi. Tra questi letterati come James Joyce, W.B. Yeats e Séan O’Casey. Ogni attrazione è una testimonianza unica su coloro che hanno vissuto, lavorato e sono morte in questa zona della città. Uno stimolo ad avventurarsi nella zona nord della città: a piedi, in autobus, in macchina o in bicicletta. È inoltre disponibile un nuovo servizio hop-on, hop-off della Dublin City Sightseeing Tours.

Hai trovato utile questo articolo?
5/514 voti