Festival Celtici

Festival Celtici e irlandesi in Italia. Ecco le feste, manifestazioni celtiche e rievocazioni storiche patrocinate da Irlandaonline.

La feste celtiche in Italia ripropongono tradizioni dell’antica Irlanda, con musica e mercatini d’artigianato nonché piatti tipici da degustare. I Festival Celtici e Irlandesi si svolgono in diversi città rievocando rituali antichi, costumi, e storiche credenze che riconducono all’Irlanda e al mondo celtico.

Le origini dei Festival

Il mondo dei Celti nel periodo di massimo splendore (IV-III secolo aC) erano estesi in un’ampia area dell’Europa e dell’Irlanda. Dalle Isole britanniche fino al bacino del Danubio, le popolazioni costruirono insediamenti un po’ ovunque nelle aree irlandesi e sicuramente nella penisole iberica, in quella Italica e dell’Anatolica.

Uniti dalle origini etniche e culturali d’Irlanda, dalla condivisione di uno stesso fondo linguistico indoeuropeo e da una medesima visione religiosa, i Celti rimasero politicamente frazionati. Tra i vari gruppi presenti anche in Irlanda si distinguono i Britanni, i Galli, i Pannoni, i Celtiberi e i Galati. In questo contesto i festival celtici rievocano memorabili battaglie e visioni antiche d’Irlanda.

Festival celtici primaverili ed estivi

Tra i festival irlandesi primaverili, l’Insubria Festival fa sicuramente da apripista alla stagione delle rievocazioni storiche, concerti e attività riconducibili a riti pagani d’Irlanda. Una festa che trova sponda nell’antica festa di Beltane, la ricorrenza pagana gaelica che si celebra il primo maggio in Irlanda.

Nel mese di giugno c’è un doppio evento a dare vigore all’inizio dell’estate: l’Arezzo Celtic Festival, una manifestazione che si svolge a giugno nel parco naturale Villa Severi, e il Triskell International Celtic Festival che interessa Trieste e vanta il primato di essere l’unico festival celtico italiano che celebra l’Irlanda al mare.

I mesi di luglio e agosto sono i più ricchi in termini di festival irlandesi. Gli appuntamenti sono molti e in varie zone d’Italia. A partire dal Bundan Celtic Festival, uno dei festival celtici più importanti a livello italiano, il Celtica Valle d’Aosta, grande festival internazionale di musica, arte e cultura celtica che richiama l’Irlanda. Da notare il festival irlandese Celtival, di respiro internazionale con la musica celtica e d’Irlanda che si svolge a Treviso. E ancora il Fairylands, primo festival di musica e cultura celtica nel Centro Sud Italia (Si tiene annualmente presso il boschetto di Guidonia), e il Tarvisium Celtica, un appuntamento musicale e di Cultura Celtica, ispirato alla tradizionale d’Irlanda.

Ad agosto i Festival Celtici e irlandesi trovano risonanza con il Bardonecchiarp, il festival internazionale in Italia dell’Arpa Celtica, il Brintaal Celtic Folk, che si svolge alla fine del mese a Cismon del Grappa (In provincia di Vicenza), con il Festival di Magiaceltica, un festival dal sapore d’Irlanda a Pergine Valsugana, o con il più grande evento Montelago Celtic Festival, una rassegna che si tiene nell’altopiano di Colfiorito (Taverne di Serravalle) e prevede anche il camping.

Festival Irlandesi autunnali e invernali

A cominciare dal mese di settembre, i festival irlandesi tendono a ridursi drasticamente. Il clima rigido in qualche modo non consente di organizzare eventi all’aperto se non con qualche eccezione. In particolare il borgo di Notaresco ripercorre le tradizioni degli antichi celti d’Irlanda con l’Abruzzo Irish Festival, mentre la città di Busto Arsizio (Varese) ospita il Festival Interceltico d’Irlanda.

Tralasciando il mese di Ottobre, un nuovo appuntamento viene celebrato a Novembre nella città di Novara. I festival celtici rivivono attraverso tante piccole iniziative. A completare la stagione rigida ci pensa il Capodanno Celtico, che coincide con l’antica festa pagana del Samhain.