Festa di Beltane

Prima di parlare della Festa di Beltane, occorre fare conoscenza delle associazioni che promuovono riti antichi. La passione per il popolo celtico nasce dallo sconfinato amore per le magiche atmosfere del Fantasy, che dalle leggende celtiche direttamente discendono. Con queste motivazioni, il primo nucleo dell’Antica Quercia nasce nel 1992, col nome di Legion of the Oath, come associazione per giochi di ruolo, anche dal vivo.

Col tempo le attività dell’associazione si sono ampliate e diversificate, e nel corso dei successivi due anni sono state organizzate le prime manifestazioni artistiche e musicali. Nel 1994 l’evoluzione alla forma attuale. Nasce il Branco dell’Antica Quercia che cerca di ripercorrere il celtismo in Italia.

Il 1996 vede lo svolgimento della prima Festa di Beltane, la cui prima sede è stato il Castello di Zumaglia. La sede si è poi spostata al Castello di Massazza, e quindi a Magnano. Successivamente, le varie edizioni si sono spostate ancora a Mottalciata, fino ad approdare alla sede attuale: il Parco Arcobaleno, nel comune di Masserano. L’evento è in programma nel mese di Aprile.

Festa di Beltane

 

Festa di Beltane Cronistoria

L’Antica Quercia diventa un organizzazione sempre più grande e migliora la propria preparazione storica e culturale. Nascono il gruppo di danza Ysengarda e la Barbarian Pipe Band, (che però dal settembre 2003 si staccano dall’associazione per rendersi indipendenti). Da attenti studi sull’estetica dell’epoca celtica e medievale vengono realizzati i costumi e gli accessori che rendono l’Antica Quercia tra i gruppi di rievocazione storica meglio attrezzati. Nascono quindi anche il gruppo d’arme e l’Arceria storica. Giungono i primi riconoscimenti ed inviti da altre regioni d’Italia ed alle più significative manifestazioni celtiche e medievali nel nostro Paese.

In seguito l’associazione si dota anche dell’Accampamento Medievale, uno degli elementi che rendono ambita la partecipazione dell’Antica Quercia anche a feste e manifestazioni di tema storico e folkloristico relative a quell’epoca. Si sottolinea che tutto ciò che è stato ideato, progettato ed attuato in dieci anni di attività, è sempre e soltanto stato frutto dell’entusiasmo e della sincera passione dei membri del Branco. Il gruppo è nato e rimane rigorosamente estraneo ad ogni appartenenza od influenza politica o ideologica.

Festa di Beltane

 

La filosofia della quercia

Non è facile spiegare quale possa essere la forza scatenante che porta una persona, che appartenga al branco dell’Antica Quercia o a qualsiasi altro gruppo di ricostruzione storica, a trasformare la sua vita in una continua ricerca ed analisi del fascino misterioso del passato. L’Antica Quercia è cominciata col farsi delle domande. Un uomo senza terra è un uomo senza radici. Ed è proprio andando alle radici delle tradizioni che è possibile riconoscere l’esistenza e confrontarsi con altri popoli e culture.

Purtroppo la storia ci insegna che molte linee si spezzano nel tempo. Con il passare degli anni altri componenti si sono aggregati, ognuno con la sua personale interpretazione e particolare caratteristica di metodo di ricerca, ognuno con un frammento di questo enorme puzzle. Uno dei sentieri primari intrapresi dall’organizzazione conduceva al tempio per eccellenza di quella tradizione antica che affondava le sue fondamenta nei miti celtico-germanici sino a giungere ad una visione personale che definimmo “movimento eco-spirituale d’ispirazione druidica”: la Foresta. Da qui nasce il ritorno al Bosco come principale fonte ispiratrice dell’espressione sia artistica e spirituale.

Gli anni di studi e ricerche si sono sublimati in convegni, conferenze e manifestazioni storiche, come l’annuale Festa Celtica. Sono molti i visitatori, viandanti e pellegrini che, nella loro ricerca dell’antica tradizione, si soffermano sotto le fronde dell’Antica Quercia. Dunque, festeggiare la Festa di Beltane significa partecipare a tutto questo.

Non fare ciò che non vorresti fosse fatto a te: questa norma di universale saggezza è la nostra unica legge. Siano benedette tutte le creature della Madre Terra. L’Antica Quercia la trovate in Via Torino 31 a Biella.

 

Altre risorse interessanti

Hai trovato utile questo articolo?
5/51 voto