Viaggio coraggioso nei luoghi più spettrali d’Irlanda: racconti misteriosi e spaventosi su castelli infestati da fantasmi e streghe.

Halloween in tour nei luoghi spettrali, paurosi e inquietanti

L’Irlanda è un crocevia di storie vere e verosimili che si intrecciano tra fantasia e realtà, dando adito a storie di fantasmi ma anche a esseri fatati, streghe e personaggi ambigui. Il territorio dell’isola conserva dei luoghi spaventosi, perlopiù antichi castelli infestati da presenze misteriose che ben si prestano alla narrazione di antiche leggende. Raccogliamo esperienze di viaggio mettendo in luce i luoghi più spettrali e avvenenti.


Leap Castle

Leap Castle

A Offaly il maniero è famoso per i fantasmi che girovagano per le sale del castello lasciando un odore inconfondibile. Visitare il Leap Castle è certamente un’avventura che richiama alla mente omicidi e tradimenti. Si racconta di due fratelli in lite per il controllo della famiglia: uno uccise l’altro piantandogli una spada nel cuore nella Bloody Chapel.


Kilkenny

Kilkenny è la città delle streghe e questo la rende di per sé un luogo esoterico, ma a dare man forte a fantasmi e spiriti si annidano il crolli del John’s Bridge avvenuti nel 1487 e nel 1763 quando, durante delle alluvioni la forza dell’acqua fece crollare il ponte. Ricostruito ogni volta, si racconta che nella disgrazia del XVIII secolo morirono in 16. Le anime di quelle vittime si aggirano ancora qui, raccontano le spaventose e inquietanti storie dei residenti.


Kilkea Castle

Molte leggende si annidato sul castello di Kilkea e sulla figura di Gerald FitzGerald, l’undicesimo conte di Kildare devoto alle “arti oscure”. Praticava in una camera nascosta situata nelle profondità del castello e istigava strani incantesimi mutaforma. Alla moglie mostrò tre incantesimi: ingrossò il fiume Griese, evocò un serpente che si avvolse attorno alla vita della consorte Mabel, richiamò una figura spettrale e si trasformò in uccellino. Attaccato dal gatto di casa, Gerald scomparse. Dicono riposi in una grotta sotto il Forte di Mullaghmast, appena a nord del castello di Kilkea. Il 7° giorno del 7° mese di ogni 7° anno, a mezzanotte il Conte torna alla roccaforte su un cavallo bianco con gli zoccoli ferrati d’argento.


Pooka

Pooka, Puca Festival

Il goblin irlandese, il Pooka, o in irlandese Puca, è il mutaforma legato al diavolo, una sorta di creatura fatata fantasma che ritorna spesso nelle fiabe irlandesi. Identificato nello spirito animale, il Pooka è un imbroglione, malizioso e arguto, capace di assumere forma umana e i suoi occhi possono essere dorati o rosso fuoco. L’incontro con il Pooka non è propizio e si racconta che in Irlanda nella notte di Halloween molti bambini uscivano con “Pooka”. Il poeta e drammaturgo irlandese WB Yeats dipinse la creatura come un’aquila, mentre storicamente soltanto Brian Boru avrebbe cavalcato con successo un Pooka. In Irlanda c’è anche la Poulaphouca Reservoir a Wicklow, noto come Blessington Lake: un serbatoio per l’approvvigionamento idrico e la produzione di elettricità dedicato anche alla conservazione degli uccelli selvatici.


Loftus Hall

C’è una spaventosa leggenda che aleggia sulla Loftus Hall, una villa un tempo appartenuta al Sir Charles Tottenham. In una notte di tempesta, durante una partita a carta, qualcuno bussò alla porta e si sedette al tavolo di gioco. Coperto e irriconoscibile lo sconosciuto signore altri non era che il diavolo travestito. Il parlamentare irlandese Tottenham se ne accorse soltanto quando a una signora le caddero le carte. Chinandosi per raccogliere si accorse degli zoccoli intrisi di sangue indossati dallo sconosciuto. Alla rivelazione il diavolo andò via passando dal tetto con la maledizione di infestare la casa.


Charles fort

A Kinsale si trova il Charles Fort, una guarnigione che conserva una storia alquanto inquietante. Teatro di battaglie e ribellioni, cui seguirono inevitabili spargimenti di sangue, le mura bisbigliano ancora oggi del gesto lesivo della Dama Bianca. La figlia del comandante della fortezza innamorata di un ufficiale che avrebbe preso come sposo se il padre non l’avesse ammazzato. Persa, disperata nel dolore la “White Lady” decise di gettarsi nell’Oceano. Tuttora in abito nuziale vaga nella roccaforte.


Ballygally Castle

Ballygally Castle

Misteriosa e inquietante anche la storia di Lady Isobel, rinchiusa con le sue bambine nella torre del Ballygally Castle per non aver concepito un figlio maschio. Colpevole ingiustificata Isobel scelse il suicidio volando sulle rocce sottostanti. Oggi il castello è in realtà un hotel ma in molti giurano che l’edificio in stile baronale scozzese, situato nella Contea di Antrim, sia uno dei dei luoghi più infestati d’Irlanda.


Ballygally Castle

Ballygally Castle

Misteriosa e inquietante anche la storia di Lady Isobel, rinchiusa con le sue bambine nella torre del Ballygally Castle per non aver concepito un figlio maschio. Colpevole ingiustificata Isobel scelse il suicidio volando sulle rocce sottostanti. Oggi il castello è in realtà un hotel ma in molti giurano che l’edificio in stile baronale scozzese, situato nella Contea di Antrim, sia uno dei dei luoghi più infestati d’Irlanda.


Hell Fire Club

Hell Fire Club, Mount Pelier Hill

Se c’è qualcosa di davvero spaventoso sono gli edifici disabitati, come l’Hell Fire Club arroccato sulle Dublin Mountains ovvero la collina di quasi 400 metri Montpelier Hill. Bruciato e abbandonato, l’edificio risalente al 1725 fu realizzato su una tomba a corridoio di epoca neolitica. Lo scopo è forse l’aspetto meno interessante quanto lucubre: praticare messe nere di invocazione a Satana.


Crumlin Road Gaol a Belfast

Crumlin Road Gaol

Anche l’Irlanda del Nord vanta luoghi infestati da fantasmi come Crumlin Road Gaol, la storica prigione di Belfast utilizzata in epoca vittoriana. Si narra che le anime inquiete dei detenuti deceduti durante la prigionia vaghino nei corridoi in ferro battuto e piangono durante la notte. Tra le vittime eccellenti c’è uno statunitense giustiziato per un crimine non commesso e un adolescente suicida spinto al gesto per evitare il cappio del boia.


St Columb’s Cathedral a Derry

St Columbs Cathedral, Derry

Passi nella galleria chiusa a chiave, strane figure e il suono improvviso dell’organo rendono St Columb’s Cathedral, a Derry, un luogo spettrale. La cattedrale è infestata dal fantasma del vecchio vescovo, decisamente contrariato da molti anni. Tutto ebbe inizio nel 1867 durante i lavori di ristrutturazione che, tra gli interventi, interessarono il trasferimento della tomba dell’ex vescovo William Higgins all’interno della cattedrale.


Malahide Castle & Gardens

Un pugnale conflitto nel petto e le ultime parole spaventose e inquietanti: “perseguiterò il castello per l’eternità”. Così narra la leggenda di Puck, lo spirito che ora si aggira nel castello divenuto vittima del suo grande amore: Lady Elenora Fitzgerald, una prigioniera della fortezza. Quella tragica morte restituisce al Malahide Castle, l’incantevole fortezza medievale vicino Dublino, un’area di mistero.


Knocknashee

Knocknashee Hill

Alta 276 metri Knocknashee, che significa “Hill of the Fairies“, è la collina delle fate e si trova nella regione di Sligo. Più che spaventoso questo posto sarebbe un luogo di incontro per il piccolo popolo, quelli che in Irlanda chiamano gnomi, fate, folletti e creature immaginarie che si danno appuntamento aspettando il nuovo anno. Disturbarli non è cortese e con i loro poteri potrebbero vendicarsi.