Per comprendere le tradizioni di Halloween in Irlanda occorre fare un tuffo nel passato e conoscere regni e regnanti, scoprire i loro feudi e le loro idee.

Samhain

I Celti avevano una doppia divisione dell’anno: l’estate andava da Beltane, primo maggio o calendimaggio, festa celebrativa del risveglio della natura fondata su antichissimi culti agrari e riti magici per propiziare la fecondità dei campi, degli animali e degli uomini, a Samhain e l’inverno da Samhain a Beltane. Un importante avvenimento che segnava sia la fine del raccolto sia il giorno dei morti. La date era ricordata dalla Grande Festa del Fuoco ad Athboy, a circa 40 km da Dublino.

Anche la ricorrenza di Halloween conserva diverse tradizioni che sono tramandate tra le famiglie irlandesi e ripropongono uno stile di vita caratterizzato da ricette e intaglio della zucca, decorazioni e costumi.

La patata bollita, il cavolo riccio (un cavolo cappuccio) e le cipolle crude sono la base della tradizionale cena irlandese di Halloween. Le monete “rigorosamente pulite” sono avvolte nella carta da forno e poste nelle patate affinché i bambini possano trovarle e conservarle.

Barmbrack Cake

Il barmbrack è un tipico dolce servito a tavola in Irlanda durante la festività di Halloween, un pane contenente frutta. Caratteristico quanto curioso, ogni pagnotta può predire il futuro. È solito inserire degli oggetti, bastoncini, stoffa, anelli e monete d’argento. Ogni commensale riceve una fetta di torta e a sorpresa conoscerà il proprio destino: il bastoncino è sinonimo di un matrimonio infelice, anche lo straccetto non garantirà prospera economia, al contrario sarò ricevere una moneta o il solo anello, unico manufatto sopravvissuto alla tradizione.

La foglia di edera

Un familiare mette in ammollo, per tutta la notte, una foglia intera di edera in una tazza di acqua. Al mattino, se la foglia ha conservato il suo stato e non presenta alcuna macchia, la persona che ha preparato l’esperimento avrà assicurati almeno 12 mesi di salute fino al prossimo Halloween.

Lo impone la tradizione e a quanto pare nessuno ha voglia di sottrarsi, dunque, viene da sé realizzare una Jack O’Lantern, ovvero la zucca intagliata che abbia lineamenti di un volto più o meno umano e che debba spaventare quando è illuminata attraverso l’uso di una candela.

La notte di Halloween i bambini con indosso dei costumi paurosi, bussavano di casa pronunciando parole del tipo: “Help the Halloween Party” e “Trick or Treat”. Una tradizione che riconduce ai druidi celtici che si travestivano per camuffarsi da spiriti e diavoli. Ciò spiega perché streghe, goblin e fantasmi sono costumi così popolari.

Snap Apple

La mela da addentare

Snap Apple è tra i giochi più apprezzati di Halloween. Si tratta di uno sfogo dopo aver fatto visita ai parenti e si fa nel seguente modo: un mela sospesa a una corda coi bambini bendati che dovranno addentrarla. Il primo di loro a riuscire a dare un morso decente, riceve il premio. Nel caso non disponeste del filo, potreste immergere la mela in una bacinella d’acqua.

Il falò

Una usanza di Halloween è sicuramente il falò, che a differenza di quanto si possa pensare è utilizzato per incoraggiare il sogno di unirsi alla persona che si ama. Chi sarà il tuo futuro marito o moglie? La tradizione recita di far cadere una ciocca di capelli nella brace ardente e pensare all’amato o amata.

Blind Date

L’appuntamento al buio

Udite, udite. Bendate e con tanta curiosità di scoprire il proprio futuro, ragazze bendate si concedevano un pomeriggio nei campi in cerca di un cavolo. Il primo che fossero riuscite a trovare avrebbe svelato loro il carattere del marito, amaro o dolce, e se avesse avuto soldi in base alla quantità di terra attaccata alle radici.

Le mele

Un altro modo per trovare il coniuge è sbucciare la mela in una volta sola. Nel caso di successo, potreste gettare a terra la singola buccia di mela e “leggere” le iniziali del futuro consorte. Se non riuscirete a interpretare le lettere, non vi preoccupate, la tradizione assicura comunque di beneficiare a un allungamento della vostra vita.

Misure anti-fate

Si dice che ad Halloween, fate e folletti entrino in azione per raccogliere più anime possibili. La grande caccia, però, decade quando una persona lancia – da sotto i piedi – della polvere alla Fata. In quel caso, i cacciatori di anime saranno obbligati a liberare tutti i prigionieri.

Il bestiame

I possessori di animali utilizzavano l’acqua santa per tenere al sicuro il bestiame, durante la notte del 31 ottobre. Il giorno di Halloween, se gli animali avessero mostrato segni di “cattiva salute” si sarebbero praticati degli sputi contro queste bestie con l’intento di scacciare gli spiriti maligni.