Una crociera sul fiume Corrib

Concedetevi una crociera sul fiume Corrib fino all'imboccatura del Lough Corrib, uno dei più grandi laghi della Repubblica d'Irlanda.

Concedetevi una crociera sul fiume Corrib fino all’imboccatura del Lough Corrib, ovvero di uno dei più grandi laghi della Repubblica d’Irlanda.

Spesso si scambia il lago con il fiume, in gaelico irlandese Loch Coiribe, quest’ultimo emissario del Lough Corrib. In particolare il fiume è piuttosto contenuto, solo 6 km di tragitto, nonostante abbia una portata considerevole. Attraversa la città di Galway per poi sfociare nella baia di Galway, un’esperienza in barca davvero unica e che consigliamo di mettere nella lista delle cose da fare.

In barca sul Corrib

Una crociera sul fiume Corrib

La geografia del lago Corrib, che si trova nella parte settentrionale della contea di Galway, mostra un bacino che taglia quasi a metà la regione fino a lambire la città. È vasto complessivamente circa 176 km² e lungo quasi 42 km. Contiene più di 200 piccole isole. Il Lough Corrib è in pieno Connemara, al confine con la regione di Mayo, oltre a essere collegato al Lough Mask tramite un piccolo fiume. È molto frequentato per la pesca, considerando che nelle sue acque potrete trovare trote brune e salmone. In particolare Galway è attraversata dal fiume Corrib che altro non è un emissario del lago. È qui che è prevista la mini crociera che si spinge fino all’imboccatura del Lough Corrib, in lingua antica conosciuto anche come Loch Oirbsein o Loch Orib, dal leggendario eroe mitologico Orbsen Mac Alloid (più conosciuto come Manannán Mac Lir, “il figlio del mare”, da cui l’isola di Man prende il nome).

Il tour con Corrib Princess

Corrib Princess

Una mini crociera sul fiume Corrib è molto turistica e si tratta appunto di una traversata di circa 6 Km fino a raggiungere l’apertura sul Lough Corrib. Attraverserete un brevissimo tratto rurale, la città di Galway fino alla baia. I traghetti partono da WoodQuay (Corrib Castle Woodquay 1 Waterside, Galway H91 DK58) da dove potrete imbarcarvi direttamente sul Corrib Princess. Si tratta di un battello da 150 posti che ormeggia nel cuore della città. Una volta a bordo visiterete siti archeologici di interesse storico della zona, oltre ad ammirare una visuale straordinaria della costa.

La visita

Lough Corrib

Lough Corrib è il lago più grande d’Irlanda, rifugio dei pescatori a caccia di salmoni, lucci, trote e anguille. Lough Corrib (In gaelico Loch Coiribe) è un’area di pace nei pressi di Galway dove la pesca è di casa. I pesci pregiati che si possono trovare nelle sue acque sono teatro di numerose competizioni. Da distinguere Lough Corrib con il River Corrib, ovvero il fiume che sfocia sulla Galway Bay e interconnette il Lough Corrib con il mare. Ci sono moltissimi pittoreschi villaggi che si affacciano sul Lough Corrib e circa 200 piccole isole che contraddistinguono il lago lungo i 42 km di lunghezza. A confine con il Mayo c’è il Castello di Ashford, e il celebre villaggio di Cong. Altre località da segnalare sono Oughterard, Cornamona, Rosscahill, Maum e Headford. : da cui si possono ammirare in lontananza le Twelve Bens. Attenzione, è senza uscita. Parte del Lough Corrib è visitabile scegliendo i battelli che partono da Lisloughrey.

Inchagoill Island

Inchagoill Island, Lough Corrib

Inchagoill è un’isola del Lough Corrib che ospita delle rovine cristiane e proprio per questo è conosciuta come “Isola dello straniero devoto. In particolare la costruzione Templepatrick (Teampall Phádraig) è stata attribuita a San Patrizio e a suo nipote Lugnad e risale al VI o VII secolo d.C. C’è una pietra granulare siluriana celebre a forma di timone con la dicitura Pietra di Lugnad figlio di Limenueh, quest’ultima sarebbe la sorella di Patrizio, Liamain. Ad ogni modo si tratta della più antica iscrizione in Irlanda in alfabeto latino (tutte le iscrizioni precedenti sono in Ogham).

Itinerario intorno al Lough Corrib

Oughterard

Tra i percorsi consigliati nel Lough Corrib c’è un itinerario di circa 120 chilometri che può essere tranquillamente vissuto in un giorno. Si parte da Galway si passa per Cong e si torna indietro. Nel mezzo c’è Carrowmoreknock che vanta viste sul Lough Corrib e l’Auchnanure Castle, il castello degli O’Flahertie risalente al 1500. Il sentiero si snoda ancora lungo la N59 diretta a Maam Cross fino al Lough Bofin, località famosa per il ponte in pietra immortalato nel film “Un uomo tranquillo”. Da Maam Cross la R336 e successivamente la R345 portano a Cong.

Oltre alla cittadina e alla splendida area verde stretta tra il Lough Corrib e il Lough Mask, è suggerito visitare il castello di Ashford. Attualmente il maniero è un hotel di lusso ricco di incantevoli passeggiate lungo prati fioriti e colori luccicanti in primavera. Meritano una sosta Ross Abbey, l’abbazia francescana meglio conservata d’Irlanda, e Oughterard: un villaggio piuttosto contenuto da dove è possibile prendere Lakeshore Road, una strada breve e panoramica che dal Lough Corrib raggiunge il lago fino al Lough Currane, conosciuto anche col nome di Lough Leeagh.

Itinerario sul fiume Shannon

Shannon Estuary

Shannon (Siannon o Sionna) è il fiume più lungo d’Irlanda: 259 Km e anche una città irlandese situata nella contea di Clare. Il celebre fiume attraversa il Monte Cuilcagh, nella Contea di Cavan, attraversa la Contea di Leitrim per poi virare improvvisamente verso ovest. Il fiume sfocia dopo l’attraversamento della città di Limerick e raggiunge l’acqua salata dell’Oceano Atlantico. Lo Shannon attraversa anche vari laghi e fa registrare numeri da capogiro. Innanzitutto attraversa il Lough Allen, il Ree e il Lough Derg e importanti città come Athlone, Carrick-on-Shannon, Killaloe e Limerick, passando per ben dieci delle 32 contee irlandesi.

Cosa sapere

Shannon Bridge

Il fiume Shannon è collegato al sistema idrico dell’Erne e permette la navigazione dell’Irlanda da nord a sud. Molti turisti durante la stagione estiva scelgono lo Shannon per una crociera indimenticabile. Si parte da Erne e si arriva nella cittadina di Shannon: un percorso di 300 chilometri fatto di laghi e paesaggi mozzafiato.

L’attuale fiume Shannon, così come tanti altri elementi geografici irlandesi, si è formato durante l’era glaciale. All’epoca dei Vichinghi il corso d’acqua era già utilizzato per la navigazione, tanto che si hanno notizie documentate delle loro scorribande ai danni di monasteri e villaggi nell’entroterra. Tra i vecchi documenti emerge addirittura la battaglia sul Lough Ree tra due clan vichinghi: i primi insediati a Dublino e i secondi a Limerick, che vennero sconfitti.

Shannon è visitabile da varie parti e zone dell’Irlanda, per questo non possiamo consigliare soltanto una località ma svariate. È consigliato prenotare una struttura alberghiera sulle rive di questo meraviglioso fiume e concedersi una crociera e varie attività disponibili.