L’Irlanda è un’eccezionale destinazione per la pesca in laghi, fiumi, mari con possibilità di noleggiare delle barche: un paradiso per chi ama pescare.

Con un territorio così denso di laghi e fiumi e il clima particolarmente adatto, la pesca sportiva trova il suo eden grazie all’estati moderate, inverni miti e piogge adeguate durante tutto l’anno. Le calde acque della deriva del Nord Atlantico solcano le coste, restituendo un clima più mite di quanto indicherebbe la posizione geografica. Il risultato è una favolosa miscela di specie di pesci d’acqua calda e fredda, in grado di entusiasmare gli esperti e il pescatore occasionale.

La pesca in Irlanda, almeno quella che coinvolge gli irlandesi, riguarda carpe, salmone e trote. Altre specie come lucci, orate, tinche, scarafaggi, scardola e anguille sono lasciate ai turisti, come gran parte della pesca in mare, in particolare lungo le coste meridionali e occidentali. La maggior parte è organizzata intorno a centri di pesca riconosciuti. Solitamente, per pescare, c’è bisogno di avvalersi delle autorizzazioni di associazioni e club a esclusione dei laghi di proprietà statale. Ne sono un esempio i Great Western Loughs e i Laghi di Killarney.

Pescare in mare aperto

Pesca in Irlanda

Una forma socievole di pesca in Irlanda è quella di mettere insieme un gruppo, noleggiare una delle barche a disposizione, e imbattersi nell’Oceano. Si tratta di un tipo di pesca popolare in gran parte della costa irlandese. Consigliamo le zone di Rosses Point a Sligo, Belmullet a Mayo, Kinsale a Cork, Fenit a Kerry e Bundoran in Donegal.

Cosa potrete raccogliere in Irlanda durante la battuta di pesca in mare aperto? Merluzzo nero (pollock), merluzzo o grongo oppure lo sgombro, che nuota più vicino alla superficie. Potreste persino avere la possibilità di far cucinare il vostro pescato del giorno da un ristoratore locale.

Tipologie di disciplina in mare

Ecco alcune tecniche:

  • Shore Angling: (pesca a spinning, a mosca, di fondo) da spiagge, rocce, estuari, banchine e pontili. Questa è probabilmente la forma più praticata in mare, ed è apprezzata in tutto il litorale.
  • Inshore Angling: (traino e spinning) dalle barche self drive di piccole dimensioni fino a 6 metri (20 piedi) di lunghezza.
  • Sea Angling Offshore o profonda (d’altura): Occorre noleggiare navi di 9 metri (30 piedi) e oltre, e in grado di trasportare 12 passeggeri fino a 32 km (20 miglia) in mare aperto. Con questa tecnica si fa la caccia agli squali, per la quale il paese è diventato famoso a livello mondiale.

Fluviale (River Angling)

Salmon Weir Bridge

La pesca d’acqua dolce in Irlanda è rinomata. Questo poiché c’è una vasta rete di fiumi e laghi che garantiscono ottime battute di pesca. Durante l’estate, i salmoni dell’Atlantico migrano in direzione delle sorgenti del fiume Corrib a Galway. Al Salmon Weir Bridge (University Rd) c’è una sorta di piscina speciale, circa 200 metri, dove riposano i salmoni dopo la migrazione di migliaia di chilometri. L’accesso da queste parti è alquanto complesso, considerando che pescatori di tutto il mondo prenotano una postazione il largo anticipo. Ad ogni modo, vale la pena passare da queste parti per assistere al salto del salmone.

Pesca di lago

La pesca in Irlanda in lago promette trote, salmoni e trota. Ad esempio lungo la Wild Atlantic Way potrete trovare il Lough Currane a Kerry e il Carrowmore Lake a Mayo rinomati per la trota di mare mentre il fiume Moy a Ballina è uno dei fiumi di salmone atlantico più prolifici d’Europa. Il fiume Laune a Kerry è perfetto per chi desidera sia la pesca fluviale sia quella lacustre.

Tradizionalmente, la pesca alla trota inizia a metà febbraio e raggiunge il clou durante la festa di San Patrizio (17 marzo). Il periodo perfetto per utilizzare le mosche artificiali, nelle aree poco profonde dei grandi laghi occidentali, in cerca di gamberi e lumache. Per utilizzare la mosca la possibilità inizia a fine aprile e terminare all’inizio di giugno. Mettete nel vostro itinerario il Lough Corrib a Galway e il Lough Mask a Mayo.

Il luccio è uno degli obiettivi primari dei pescatori. La buona notizia è che si può praticare tutto l’anno. Quindi, se viaggi in Irlanda al di fuori della stagione della pesca alla trota, questi pesci potranno essere un ottimo compromesso.

Vincoli e regole

Non ci sono particolari pratiche burocratiche per la pesca in Irlanda, ossia per il coarse fishing e il brown fishing. Tra l’altro non è richiesta alcuna licenza statale. Per le specie marine e molte specie di acqua dolce, la pesca è gratuita. Al contrario è prevista per salmoni e seatrout fishing, sia che tu li stia pescando in acqua dolce o salata. Ci sono diverse tipologie di concessioni (stagionali o giornaliere) disponibili a seconda della durata del vostro soggiorno. In Irlanda del Nord è richiesta la licenza sia per il coarse fishing che per il game fishing. Tali licenze sono disponibili in numerose strutture, che possono fornire ampi dettagli sul rilascio. Altrimenti potrete acquistarle online.

Acquista una licenza

Altri siti specializzati sulle richieste di licenze:

In evidenza

Il pesce

Il pesce
Il pesce in Irlanda è qualcosa di delizioso e unico, considerando che le coste sono ricche di molluschi e le acque regalano le migliori aragoste d'Europa.