Il livello di criminalità in Irlanda è piuttosto moderato con scarse possibilità di vandalismi e furti, soprattutto di auto, e si può viaggiare anche da soli.

Sostanzialmente l’isola è tranquilla, dunque ciò che consigliamo sono delle piccole accortezze da seguire come in ogni altra città nel mondo. In particolare Dublino non presenta criticità, così come Belfast e Cork. Paradossalmente il livello di criminalità in Irlanda più alto si registra a Drogheda, una zona di confine con il Nord Irlanda.

Criminalità e sicurezza

Criminalità in Irlanda

Iniziamo col precisare che il tasso di criminalità in Irlanda è tra i più bassi d’Europa. E se il fenomeno, seppur moderato, riguarda le grandi città e qualche cittadina di media grandezze, ci sentiamo di escludere a priori piccoli paesini rurali e remoti dell’isola. La tipologia di criminalità che può riguardare i turisti è la paura del furto dell’automobile, la percentuale è molto bassa, oppure degli oggetti lasciati nell’auto, opzione moderata, al pari di essere attaccati o insultati. Ovviamente, stando in un paese estero comportatevi utilizzando buon senso. Non raccogliete litigi altrui ed evitate gente ubriaca in orario poco consoni. Cercate sempre di restare nelle zone centrali e magari evitare zone periferiche e poco illuminate nelle ore notturne.

Pericoli a Dublino

Porto di Dublino

A Dublino temete gli knackers, i giovanotti della periferia e delle volte anche identificati come i travellers, ed evitate di entrarci in contatto. Nel caso non rispondete alle provocazioni. Li potreste trovare in centro soprattutto nei fine settimana e non sarà difficile identificarli visto che preferiscono un abbigliamento abbastanza stereotipato: tuta da ginnastica col cappuccio alzato, bigiotteria varia e gel sui capelli.

Criminalità a Belfast

Belfast Continental Christmas Market

Dimenticate la Belfast di venti anni fa, la città è completamente cambiata ed è diventata il centro di riferimento dell’Irlanda del Nord. I Troubles, ovvero le tensioni che causarono tremila morti, sono praticamente scomparse e piccole reminiscenze fanno parte di alcune persone che ancora cercano atti di violenza in nome di rancori superati. Dunque anche in questo caso ci sentiamo di rassicurare i turisti e di non temere alcunché. Restano valide le regole di sempre, non lasciare i bagagli in vista e proteggere i propri averi magari utilizzando tasche sicure.

Città irlandesi più o meno sicure

Vogliamo affrontare il tema della criminalità in Irlanda mostrando le città tendenzialmente più pericolose e al contempo con un tasso di sicurezza che fa ben sperare. Come anticipavamo poc’anzi, Drogheda ha un tasso di crimine superiore al 57% bilanciato da un tasso di sicurezza del 42%. Segue la capitale d’Irlanda Dublino con un tasso di criminalità del 49,75% e una percentuale di sicurezza di oltre il 50%. Scendendo la classifica ci sono Limerick (41% di criminalità e 58% di sicurezza), Cork (42% e 58%) e Galway con 29% di tasso di criminalità cui segue un rassicurante dato sulla sicurezza del 70%.

La mafia irlandese

Non è mai nominata, eppure esiste la mafia irlandese che in lingua inglese è definita Irish Mob. Queste organizzazioni criminali operano nelle principali città in Irlanda, così come in Inghilterra e in Scozia. Radicate e ben collaudate si muovono nell’ombra a Londra, Birmingham, Liverpool, Manchester, Newcastle, Dublino, Edimburgo, e Glasgow. Omonime bande si trovano negli Usa e sono riconducibili a emigranti irlandesi. In particolare si registrano dei fenomeni nelle città di Boston, New York, San Francisco, New Orleans, Cleveland, Philadelphia, Providence, Kansas City, St. Louis, Atlantic City, e Chicago. Ovviamente, non temete tale criminalità in Irlanda poiché non avrete modo di incontrarla durante il vostro viaggio.