Per gli italiani i documenti di viaggio necessari per entrare in Irlanda sono carta d’identità e passaporto. La dogana con il nord.

Per tutti i cittadini europei i documenti di viaggio devono essere validi e non prossimi a scadenza. Per entrare in Irlanda è necessario il Passaporto o la carta d’identità valida per l’espatrio. L’Isola fa parte dell’UE, ma non dello spazio Schengen, quindi alla frontiera ci sono approfonditi controlli dei documenti di viaggio. Al contrario con la Brexit, l’Irlanda del Nord è tornata alla dogana. Per lo stesso motivo, gli stranieri residenti in Italia con un visto Schengen, se vogliono recarsi in Irlanda, devono chiedere un ulteriore visto all’Ambasciata o al Consolato irlandese.

Documenti richiesti per i cittadini europei

Passaporto

Il passaporto o la carta d’identità valida per l’espatrio sono obbligatori per l’ingresso in Irlanda. Prima di partire occorre controllare la validità del documento, non deve scadere nei prossimi sei mesi, altrimenti c’è il rischio di restare bloccati in aeroporto. Per quanto concerne i documenti utili al riconoscimento c’è un rigido controllo e obblighi che riguardano tutti i cittadini europei, neonati compresi. Fanno eccezione i cittadini irlandesi e britannici, che invece possono muoversi tra i due paesi liberamente. Per tutti gli altri è obbligatorio il passaporto o una carta d’identità in corso di validità. In Irlanda del Nord, la Brexit impone ulteriori restrizioni tanto che gli uffici doganali hanno già assunto 1500 persone in più per la gestione delle dogane.