L'Unione europea garantisce a ogni cittadino europeo il diritto di aprire un’attività in uno degli stati dell’UE. L’Irlanda ne fa parte.

Come aprire una attività in Irlanda

L’Europa ha introdotto una serie di norme che regolano le aperture di attività nello spazio europeo: nel dettaglio la legislazione prevede che a ogni cittadino possa aprire la propria attività, o svolgere la propria professione, in uno dei Paese membri. L’Irlanda ne fa parte. Le possibilità per gestire un’attività sono molteplici e vantaggiose soprattutto se si vogliono raggruppare più aziende sotto un unico marchio europeo. Ciò che spesso preme gli imprenditori è il riconoscimento della professione o del titolo. Per questo ci si rivolge alle autorità competenti o di categoria.


Come aprire una società

Un elenco di punti fondamentali per aprire un’attività in Irlanda.

  1. Business plan: il documento più importante per la futura azienda che dovrà contenere la presentazione (ovvero cosa rende diversa la tua attività), i progetti a breve, medio e lungo termine, capacità ed esperienza, fornitori, contatti in Irlanda e obiettivi. Il piano è un biglietto da visita anche per le banche che devono sostanzialmente sostenerti.
  2. Statuto: un atto costitutivo che illustri dettagliatamente la struttura aziendale. Designated Activity Company (DAC) è un società di attività designata in Irlanda creata da Companies Act 2014. Come una società per azioni, le società di attività designate hanno responsabilità limitata.
  3. Dove aprire: Dublino è sicuramente più attraente del resto dell’Irlanda, con un popolare ecosistema di startup. Ovviamente la notorietà la rende particolarmente costosa. Città come Cork, Galway e Limerick sono scelte più economiche. La locazione dell’attività serve per registrare l’indirizzo della società. La legge permette anche di utilizzare degli indirizzi registrati (servizi a pagamento) senza avere una presenza fisica nel paese.
  4. Struttura aziendale: L’Irlanda favorisce le imprese dunque le restrizioni sono davvero poche soprattutto nei confronti degli investimenti esteri. Tra le scelte per aprire un’attività in Irlanda rientrano la Società a responsabilità limitata (LTD), dedicata alle piccole imprese con una soglia minima per il capitale sociale, le Società per azioni (PLC), che hanno il bisogno di una rapida espansione, e i PLC che possono avere azionisti illimitati, tutti con sede all’estero. Sono previste anche delle Collaborazioni (partnership) che offrono strutture aziendali flessibili per coloro che entrano in affari con un partner.
  5. Deposito presso il CRO (Ufficio Registro Imprese) dei documenti necessari: statuto, elenco di amministratori e dipendenti, dettagli sul capitale sociale, sede legale, descrizione delle attività commerciali, un deposito di 25 euro per prenotare la ragione sociale. Questa fase del processo può richiedere fino a tre giorni, salvo eventuali intoppi.
  6. Conto in banca: Nonostante l’Irlanda consenta sia ai residenti sia ai non residenti di aprire conti bancari, è necessario un conto aziendale. Le società a responsabilità limitata devono manifestare l’intenzione di ogni amministratore, mentre i proprietari di una partnership dovranno fornire i documenti relativi.
  7. Sigillo: Tutte le attività commerciali in Irlanda richiedono un timbro aziendale ufficiale, che serve a timbrare i documenti, così come i registri statutari e i verbali di eventuali riunioni.
  8. Tasse: Occorre pagare le imposte sulla società, l’assicurazione sociale e l’Imposta sul valore aggiunto (IVA). Una volta entrato a far parte dei Revenue Commissioners, avverrà automaticamente la registrazione al sistema di tassazione Pay As You Earn (PAYE) con l’assegnazione di un Codice Fiscale.

Autorità di supporto alle imprese

Un elenco di Enti che sostengono coloro che intendono intraprendere un’attività in proprio in Irlanda. Il Local Enterprise (www.localenterprise.ie) è un punto di riferimento per le imprese. Si tratta di Enti locali, dunque dislocati sul territorio, in grado di fornire numerosi servizi facilitanti l’attività imprenditoriale. Questi sono in grado di erogare una vasta gamma di servizi per le nuove imprese tra cui: formazione, aiuti finanziari, guida e segnalazione di altre importanti risorse per l’assistenza/consulenza.

Enterprise Ireland (www.enterprise-ireland.com) è l’Agenzia per lo Sviluppo dell’industria Irlandese che sostiene le imprese. Il team High Potential Start-Up (HPSU) fornisce supporto pratico e consulenza agli imprenditori e alle aziende in fase iniziale che sono considerate da Enterprise Ireland potenzialmente valide per creare occupazione. Le sedi principali si trovano a Dublino, Cork e Galway oltre che in città cittadine minori.

L’associazione Enterprises Association (www.isme.ie) sostiene le Piccole e Medie Imprese favorendone una crescita una volta avviate sul mercato irlandese. Allo stesso scopo opera la Camera di Commercio (www.chambers.ie).