A scuola e forse solo lì, Merry Christmas si pronuncia ancora Nollaig Shona Dhuit. In lingua gaelica, seppur fortemente in disuso per il piglio dell’inglese. Le usanze in Irlanda così la tradizione del Natale rendono l’isola amabile durante tutto il periodo natalizio. Ci si riscopre insieme, le famiglie prendono parte alle funzioni religiose nel rispetto delle antiche tradizioni. Il 25 dicembre è un momento di raccoglimento, il ritrovo è un momento fondamentale per la parentela. Gli adulti raccontano storie meravigliose che si tramandano ai più piccoli. Non a caso si tratta dell’unico giorno dell’anno in cui i pub irlandesi restano chiusi.

Come per il giorno di Natale anche il 24 dicembre non fa eccezione. Le usanze in Irlanda richiamano una narrazione tipica della tradizione del Natale. Non è un caso che le famiglie cattoliche, dopo la cena della Vigilia, partecipino alla messa di mezzanotte. Un momento di raccoglimento e di preghiera, che dalla tavola finisce sull’altare e si conclude con la consacrazione.

In questa terra che ha dato i natali a molti scrittori irlandesi di peso, le tradizioni natalizie impongono, se così si può dire, il rispetto della propria abitazione. Così la pulizia della casa, secondo le usanze in Irlanda, diventa un vero e proprio processo di purificazione. Una casa adornata e pulita è più ospitale e, dunque, più accogliente. Questo perché l’accoglienza è uno dei fulcri della ricorrenza, che gli irlandesi non sottovalutano di certo. Tutto si concluderà con l’epifania che, come dice il proverbio, ogni festa porta via.

Usanze in Irlanda: i preparativi

Preparativi natalizi

Le usanze di Natale prevedono di adornare le finestre con delle candele o con la luce elettrica, proprio per comunicare quel senso di accoglienza che si riserva al periodo di festività. Ovviamente non poteva mancare il celebre albero, perno delle tradizioni del Natale, che richiede una stella oppure un angelo sulla cima. E se gli adulti si prodigano per abbellire la casa, i bambini non devono dimenticare di appendere le calze ai caminetti e di scrivere una lettera a Santa Claus. Solitamente Babbo Natale non delude le aspettative dei più piccoli, ma non mettiamo la mano sul fuoco. Siate dei bravi genitori.

Alcune famiglie, preferiscono far trovare i doni ai bambini ai piedi del letto, mentre altri preferiscono metterli sotto l’albero. Scelte dettate dalle proprie tradizioni personali. Uscendo di casa potrete imbattervi nei mercatini di Natale in Irlanda, tradizione consolidata in ogni angolo del mondo. A queste tranquillissime esperienze se ne aggiungono altre meno rilassanti. Nel caso foste in cerca di un’emozione forte, avrete modo di partecipare al tradizionale tuffo, che ogni anno si tiene sulla baia di Dublino. Non ve lo aspettavate, vero? Si tratta di uno degli eventi in Irlanda più atteso.

La tradizione del Natale a tavola

Tradizione del Natale in Irlanda

Per cominciare. Una volta a tavola, il 25 dicembre potrete accorgervi di una lieta sorpresa. Accanto a coltelli, forchette, tovaglioli e bicchieri potreste trovare un oggetto a forma cilindrica allungato. Si tratta dei troverete i Christmas crackers, dei cilindri di cartone rivestiti di carta colorata sui quali è applicato un cordoncino. Tirandolo avverrà una piccola esplosione che porterà all’esterno un biglietto scherzoso o persino un regalino. Si tratta di un momento “quasi goliardico”, considerando che i regali si apriranno al termine del pasto.

Pietanze natalizie

Il pranzo di Natale in Irlanda consiste in portate più che tradizionali: salmone accompagnato da brown bread e burro salato, tacchino ripieno arrosto (esattamente come negli Stati Uniti), prosciutto lessato e poi cotto al forno in glassa di miele e chiodi di garofano, patate arrosto, accompagnati da salsa “cranberry” (bacca simile al mirtillo), e cavoli di Bruxelles stufati.

Per finire viene servito l’Irish Christmas Cake o il Christmas Pudding, un dolce al cucchiaio a base di Guinness, frutta secca, uva passa, preparato con due o tre settimane d’anticipo e cotto a bagno maria per circa sette ore. È servito alla “fiamma”, con crema al whiskey. Nel tardo pomeriggio o a seguire, per i più golosi, si possono presentare a tavola budini, mince pies e biscotti.

Christmas Carols

Conoscere la tradizione del Natale in Irlanda significa scoprire i Christmas Carols, brani celebri che hanno accompagnato generazioni di irlandesi. Tra le canzoni ce n’è una che vogliamo segnalarvi. Si intitola Fairytale Of New York, scritta dai The Pogues e pubblicata nel 1987.