Tutte le notizie su Cork, attualità ed eventi nella Contea. La città di Cork su Irlandaonline.com.

eShopWorld assume a Dublino e Cork

La società di tecnologia eShopWorld ha annunciato 350 nuove assunzioni nel corso dei prossimi tre anni. 100 nuovi posti di lavoro presso lo stabilimento di Cork, gli altri riguarderebbero la sede centrale a Swords, a circa sedici chilometri da Dublino. Inoltre, ci sono anche 80 posizioni stagionali disponibili a Cork e Dublino per la prossima estate, che potrebbero interessare agli italiani che intendono lavorare nel paese.

Partita da Dublino nel 2010 con sei dipendenti, l’espansione dell’azienda porterà una occupazione totale di quasi 400 unità entro il 2019. Le assunzioni saranno possibili grazie ad un ulteriore investimento di circa 2 milioni di euro destinate ad un nuovo impianto a Little Island, che si va ad aggiungere all’investimento del giugno 2016 di 12 milioni di euro.

Una decisione maturata dopo il successo dell’anno scorso: “Il 2016 è stato un anno ottimo, abbiamo visto un aumento del fatturato del 18% e ci aspettiamo un ulteriore incremento”, ha dichiarato il direttore vendite Alan Murphy.
 

Fare carriera in eShopWorld

Di cosa si occupa eShopWorld? Si tratta di una società che principalmente fornisce servizi di biancheria e lavanderia nel settore dell’ospitalità. I candidati dovranno sapere che la società ha già iniziato a reclutare personale con possibilità di contratti a tempo pieno, per ruoli altamente qualificati mirati in maniera particolare allo sviluppo tecnico e all’attività di ricerca.

Il ministro irlandese della pubblica istruzione e delle competenze, Richard Bruton si è detto entusiasta: “Stimo parlando di una società fondata 6 anni fa, che oggi impiega 150 persone e ha un fatturato di oltre €200 milioni di euro. L’annuncio di nuovi posti di lavoro da parte di eShopWorld darà una grande spinta all’economia”.

 

Altre risorse

Irish Red Head Convention: in centinaia a Cork

Capelli rossi, barbe rosse e lentiggini sul volto hanno sfilato durante la sesta edizione dell’Irish Redhead Convention 2015, che si è svolta questo weekend nella Contea di Cork.

Centinaia di teste rosse si sono radunate a Crosshaven per celebrare la sesta edizione della Redhead Convention 2015. I partecipanti, provenienti da ogni parte d’Irlanda, sono arrivati nel villaggio e hanno colorato l’evento inaugurato da Joleen Cronin e da suo fratello Denis.

L’edizione 2015 è stata assegnata alla reginetta dai capelli rossi, Gráinne Keenan, originaria di Fermoy, nella Contea di Cork, e al re Alan Reidy, residente a Blennerville nella contea di Kerry (Nella foto qui in basso).

Oltre al divertimento e all’incoronazione dei due giovani ragazzi, la manifestazione ha lasciato spazio alla solidarietà, visto che il 20 percento del ricavato della festa andrà a sostegno dell’Irish Cancer Society.

“Tutto è cominciato sei anni fa, mentre stavamo pensando a qualcosa di particolare per celebrare il compleanno di mio fratello”, ha detto Cronin ai media locali. “Da qui è nata l’idea di invitare soltanto persone dai capelli rossi”. “La manifestazione è cresciuta di anno in anno, fino a coinvolgere 2 mila persone”, ha aggiunto il ragazzo.

La regina uscente

Il re uscente

Trasforma casa sua in santuario Coca Cola

Madre di due figli Lillian ha trasformato la sua abitazione in un piccolo museo dove raccoglie cimeli della Coca Cola.

Pavimenti, pareti, armadi e mobili rispecchiano i colori della celebre bevanda americana. La donna originaria di Cork racconta la sua passione, nel conservare oggetti della Coca Cola, iniziata 30 anni fa durante un viaggio in Germania. Tutto ebbe inizio con una bottiglietta e poi… entrarono nella sua abitazione suppellettili di tutti i tipi marchiati Coca Cola che amici e parenti gli riportavano durante i loro viaggi all’estero. Una passione quella per la bevanda gassata alla quale Lillian non ha saputo più rinunciare. Queste foto mostrano una parte della casa della signora.

Tempeste di vento in Irlanda

Tempeste di vento si sono abbattute nel Sud dell’Isola.

A Kinsale un’onda alta 25 metri ha fatto registrare il record.

I forti venti sferzano con velocità che sfiorano i 160 km/h e interessano le zone di Shannon, Sherkin, l’Isola di Valentia e Cork.

 

Le foto della tempesta

100 mila le abitazioni e gli esercizi commerciali che attualmente sono rimasti senza elettricità dopo la perturbazione proveniente dall’Atlantico. Forti disagi per la popolazione che abita in queste zone e numerose sono le richieste di intervento da parte delle autorità locali.

 

Altre risorse

4 mesi a Cork con “Passport for Work 2”

Il programma Leonardo da Vinci – Progetto “Passport for Work 2 – CHIVASSO” mette a disposizione tirocini transnazionali per persone disponibili sul mercato del lavoro.

È possibile beneficiare di un’esperienza formativa e professionale di quattro mesi in Europa. Possono partecipare tutti i giovani che hanno terminato la loro attività scolastica.

Il periodo di attuazione va da Aprile ad Agosto 2014 ed possibile presentare la propria candidatura fino al 03/03/2014 entro le ore 12:00.

Passport for Work 2

 

5 TIROCINI DI FORMAZIONE-LAVORO

Obiettivi

  • Accrescere le proprie competenze professionali
  • sviluppare adattabilità e flessibilità
  • prepararsi alla mobilità nei diversi ambiti lavorativi nelle diverse aree geografiche
  • conoscere una cultura diversa dalla propria
  • potenziare la conoscenza di una lingua europea
  • imparare a considerarsi cittadini europei
  • acquisire la certificazione “Europass – Mobilità”.

 

Offerta

– 3 settimane di formazione linguistica e 13 settimane di tirocinio non retribuito in aziende o enti, in settori diversi: marketing e comunicazione d’impresa, settore culturale, comparto turistico – alberghiero, terzo settore.

Alcune competenze (come quelle informatiche) sono trasversali e possono essere valide in tutti i settori
– alloggio presso famiglie ospitanti, residenze studentesche o appartamenti condivisi
– contributo per le spese di vitto e trasporti locali; assicurazione responsabilità civile e infortuni sul lavoro
– viaggio A/R (tariffe economiche o compagnie low-cost)
– tutoraggio e assistenza da parte di un partner intermediario nel paese ospitante

Requisiti per la partecipazione

– età compresa tra i 18-35 anni e residenza a Chivasso
– conoscenza della lingua inglese (almeno livello B1), che verrà valutata in fase di colloquio
– condizione lavorativa: essere occupati, disoccupati o disponibili sul mercato del lavoro
– diploma o laurea; eventuale esperienza minima maturata nel settore di riferimento
– non avere mai partecipato ad un progetto Leonardo da Vinci nella misura PLM

Non verranno prese in considerazione candidature di persone iscritte a corsi universitari (occorre aver terminato gli studi al momento della partenza).

Documenti necessari

I soggetti interessati a partecipare al progetto dovranno compilare la scheda di candidatura on line ed allegare la documentazione sotto indicata (max 2 MB per ciascun file):
– fototessera-formato jpeg,
– lettera motivazionale in lingua inglese – formato pdf,
– CV Europass in italiano – formato pdf
– CV Europass in lingua inglese – formato pdf
Non saranno accettate candidature incomplete o consegnate a mano.

Informazioni

All’atto dell’assegnazione della borsa di mobilità verrà richiesto a ciascun partecipante, a titolo di deposito cauzionale per eventuali spese anticipate dall`agenzia non recuperabili (es. biglietto volo aereo nominativo), assegno bancario di 250€. Tale somma verrà restituita al rientro in Italia al termine dell’azione di mobilità.

Per ulteriori informazioni è possibile contattare
COMUNE DI CHIVASSO Sportello Europa 011/91.15.210
Lunedì-Mercoledì -Venerdì dalle ore 09.00 alle ore 12.00
ENAIP PIEMONTE e-mail: progetti-internazionali@enaip.piemonte.it
011/2179851 dal Lunedì al venerdì dalle ore 8.30 alle ore 12.30

Per iscriversi online: (Enaip/Piemonte).

 

Altre risorse

Allagamenti a Cork, nel centro con le canoe

Allagamenti a Cork, dove centinaia di aziende hanno subito danni e perdite economiche e tutte le principali strade della città risultano essere sott’acqua.

Una delle peggiori inondazioni che non si registravano dal novembre del 2009.

Inoltre sono circa 350 le famiglie rimaste senza elettricità. Le aree più colpite sono Fermoy, Clonmel e Cashel nella Contea di Tipperary.

 

Le foto degli allagamenti

 

Così anche negli anni settanta.

 

Altre risorse

I cittadini irlandesi salvano il Senato

Il Senato è salvo per un soffio, il referendum che prevedeva l’abolizione di uno dei due rami legislativi del Paese, è stato bocciato dai cittadini irlandesi.

Il Senato, che ogni anno costa 20 milioni di euro, potrà continuare a svolgere le sue funzioni, perché gli irlandesi lo vogliono o almeno hanno votato NO, il 51,7% degli elettori, mentre i SI, sì sono fermati al 48,3%.

Degli oltre 3 milioni di elettori chiamati alle urne, soltanto 1.226.374 (39,2% degli aventi diritto), hanno espresso la propria preferenza, con una vittoria di coloro che hanno voluto respingere la proposta di abolire il Senato irlandese.

 

Irlandesi salvano la Camera alta

634.437 voti contrari, 591.937 quelli a favore dell’abolizione (scarto dei voti pari a 42.500).

A Cork e nelle due circoscrizioni del Donegal, il referendum è stato respinto, mentre i voti a favore dell’abolizione, hanno vinto nel collegio elettorale del Taoiseach Enda Kenny, ossia nella Contea di Mayo, dove il 57% si espresso favorevole contro il 43% dei no.

A Dublino invece, il 57% ha detto NO contro il 43% dei SI. Nel Galway i SI hanno vinto anche se di poco, con una situazione analoga che si è verificata a Limerick.

 

Altre risorse

Veliero olandese si schianta sulle rocce

Astrid, un imbarcazione olandese, si è schiantata contro le coste irlandesi mentre cercava di entrare nel porto di Kinsale.

Il veliero con due alberi, stava utilizzando il motore per fare manovra, quando si è verificato un guasto tecnico e non c’è stato niente più niente da fare, inevitabile lo schianto contro la costa irlandese di Cork.

In salvo le 30 persone che si trovavano a bordo.

Dopo il guasto al motore, la forza della corrente era così forte da scagliare il veliero contro le rocce, l’imbarcazione si è spezzata e in un giro di poche ore è stata ‘inghiottita’.
La nave Astrid, doveva partecipare alla regata che ogni anno si tiene nel villaggio di Glandore.
 

Il salvataggio dell’equipaggio dell’Astrid

 

“Sailing Vessel” Astrid leaving 104 berth Southampton 15th July 2013

 

Altre risorse

Specialista SEO, cercasi a Cork

Voxpro sta cercando di reclutare uno specialista italiano SEO (Search Engine Optimization), da impiegare a tempo pieno, presso la sede di Cork.

Questa posizione, costituisce una buona opportunità di lavorare con un marchio che opera a livello globale e con forti possibilità di crescita.

Numero dei posti: 1, retribuzione: non specificato.

 

Voxpro

Responsabilità

  • Rispondere alle richieste e alle problematiche dei clienti
  • Aiutare e sostenere il team di lavoro
  • Migliorare il flusso di lavoro all’interno del team
  • Essere pro-attivi nell’individuare e segnalare potenziali problemi

 

Requisiti

  • Almeno 1 anno di lavoro in ambito SEM
  • Forti capacità analitiche
  • Ampia client affrontando un’esperienza preferito
  • Forte padronanza della lingua inglese sia scritta che parlata
  • Fortemente orientato al dettaglio
  • Dimostrare una forte soluzione ai problemi
  • Capacità di assorbire concetti tecnici complessi
  • Interesse a lavorare in un’ambiente client
  • Comprovata capacità di produrre un volume elevato, il lavoro ripetitivo con alta qualità e basso risultato di errore
  • Richiesta conoscenza di Excel, UNIX, tecnologie web SQL, HTTP e costituisce un grande vantaggio esperienza in AdWords, AdCenter, Analytics e strumenti SEM.

 

Datore di lavoro/Riferimento agenzia

Voxpro
Riverview Business Park, Bessboro Road
Blackrock – Cork
Telefono: +353 (0)21 4521900 (Info prefisso Irlanda)
» Per candidarsi occorre compilare il modulo Application Form

Job ref: 6084

 

Altre risorse

Proteste a Dublino contro la tassa sulla casa

Migliaia di cittadini hanno manifestato a Dublino contro la tassa sulla casa, l’equivalente della nostra IMU, introdotta dal piano di austerità dell’esecutivo laburista guidato da Enda Kenny.

Davanti al Dublin Castle, dove erano riuniti i ministri dell’economia della Ue più di 5 mila persone sotto la pioggia hanno sfilato contro la tassa sulla casa: da Parnell Square al Dublin Castle.

“La gente non può pagare per le banche” così recitavano gli slogan tra i manifestanti che pacificamente hanno annunciato a tutto lo Stato di riunirsi per organizzare eventi in ogni città e poi una grande giornata nazionale di disobbedienza, che si svolgerà il prossimo 1° maggio.

Campaign against the Irish Poll taxes

Nella capitale irlandese erano già presenti tanti gruppi provenienti da Carlow, Cork, Wicklow, Wexford, Limerick, Meath, Dún Laoghaire, Finglas, Galway, e Longford.

 

Altre risorse