Diciamo subito che questo argomento è un tasto dolente e che riguarda sempre più spesso argomento di discussione. Pur non essendo abituati a distinguere tra contanti, assegni, carte di credito o di debito, quando abbiamo a che fare con un Noleggio auto con e senza carta di credito potremmo imbatterci in delle limitazioni non certo favorevoli per l’acquirente. Prima di mettere le mani avanti cercheremo di capire ogni aspetto sulla tematica, cercando il massimo coinvolgimento di tutte le parti in causa.

Ovviamente tutti vorremmo, o almeno ci piacerebbe, poter contrarre un Noleggio auto con e senza carta di credito vantaggioso. Essere liberi di poter decidere come e in quali termini stipulare un contratto più o meno rischioso. Seppur semplice come concetto, sarà proprio il rischio a fare da ago della bilancia a questa problematica che attaglia sempre più viaggiatori. Tu lettore non sei il solo, probabilmente, a non avere una carta di credito per via delle spese poco confacenti offerte dalla banca.

In questo marasma che potrebbe costare caro alle agenzie di noleggio auto in Irlanda, o almeno subire una leggera flessione della richiesta di noleggio auto, potrete incappare anche in tecniche poco ortodosse. Noi vorremmo focalizzare la nostra attenzione su quella che definiamo una seconda scelta, un iter completamente diverso che in qualche modo potrebbe risultare conveniente per entrambi i protagonisti: il sottoscrivente della polizza, in altre parole il viaggiatore, e la compagnia di noleggio. Scopriamo allora come è possibile fare un noleggio auto con e senza carta di credito.

Noleggio auto con carta di credito

Noleggio auto con e senza carta di credito

Iniziamo con il noleggio con carta di credito. Si tratta del noleggio auto classico, il più facile da gestire. Una sorta di forma contrattuale largamente diffusa in vari ambiti, siano essi lavorati o di puro piacere. Quello che dobbiamo precisare è il fatto che il Noleggio auto con e senza carta di credito è un contratto atipico. La mancanza di disciplina normativa comporta su una serie di regole che offrono al noleggiante di godere di un bene dietro il pagamento di un canone periodico a favore del proprietario del noleggiatore.

Questo passaggio è estremamente importante per comprendere la serie di condizioni che andranno a costituire il nostro canone di affitto. Dunque, come noleggiatori andremo a sostenere i costi di gestione e di amministrazione della vettura e i costi di manutenzione per l’utilizzo del veicolo. Detto ciò passiamo al punto successivo, ossia le modalità di pagamento per il servizio di noleggio. Solitamente le stabilisce il noleggiatore che, tramite un’apposita informativa, indica le carte di credito accettate al momento del pagamento. Ossia le carte con i numeri in rilievo. Solitamente le carte del circuito VISA, Mastercard e Maestro sono quelle più accolte, e difficilmente le compagnie di noleggio disdegnano carte di credito emesse da altri istituti di credito e da Poste Italiane.

Caratteristiche della carta di credito

  • non deve essere una prepagata
  • deve essere presente una cifra necessaria a coprire il plafond
  • intesta all’intestatario del contratto
  • carta di credito finanziaria internazionale (con i numeri in rilievo)

Come avviene il pagamento del noleggio con carta di credito. Il noleggiare, utilizzando la carta di credito, effettua il pagamento della tariffa durante la prenotazione. Al momento del ritiro scatta un deposito cauzionale che serve a garanzia totale di eventuali danni procurati al veicolo durante il tempo di noleggio. Questo deposito viene trattenuto sul conto collegato alla carta di credito che avrete fornito in fase di registrazione. Perché avviene ciò?

Che cosa è il deposito cauzionale?

Per rispondere alla domanda che ci siamo appena posti, occorre comprendere cosa sia il deposito cauzionale: ossia quella somma legata ad un contratto di noleggio auto che viene depositata presso l’azienda noleggiatrice a tutela del noleggiatore e destinata alla compensazione dei danni subiti dal bene noleggiato. Questo perché quando si Noleggio auto con e senza carta di credito è necessario per il noleggiatore avere un fondo da cui attingere in caso di eventuali danni non coperti dalla polizza assicurativa.

Per chi è del mestiere, questi scoperti sono conosciuti con il nome di franchigia. Senza la cauzione, ossia la disposizione di denaro bloccata per l’intera durata del noleggio, il noleggiatore potrebbe imbattersi a rischi notevoli. Di conseguenza la somma trattenuta sarà indisponibile sul vostro conto corrente per tutta la durata del viaggio. Un vincolo poco piacevole per chi ha bisogno di ritirare e magari a delle forti limitazioni sui prelievi. Anche in caso di massima copertura è previsto il deposito cauzionale.

Noleggio auto senza carta di credito

noleggio auto senza carta di credito

Generalmente per il noleggio auto senza carta di credito dovrà avvenire con le carte di debito (bancomat per intenderci) e prepagate. Come dicevamo poc’anzi, questa procedura è una prassi secondaria, o meglio alternativa al classico noleggio. Soltanto alcuni autonoleggi, e sottolineiamo una piccola parte, ammette questa tipologia di procedura dietro l’acquisto delle assicurazioni che annullano le franchigie. Tale opzione sarà pertanto automaticamente inclusa al momento della prenotazione. Dunque, a questo punto dovrete optare per la formula “FULL”, magari in alcuni casi potreste bypassare il deposito cauzionale. Con RCA è indicata la polizza base, mentre la CDW prevede delle franchigie. La full dovrebbe, il condizionale è d’obbligo, garantire la copertura totale.

Sulla carta di debito o prepagata che utilizzerete al momento della prenotazione, sarà addebitato (e non autorizzato, come avviene per le carte di credito) il deposito cauzionale. Tale somma oscilla tra i 300 e i 600 euro in base al noleggiatore. Ovviamente le cifre dovranno essere indicate al momento della sottoscrizione del contratto di noleggio. Al termine dell’affitto, il deposito cauzionale restituito tramite bonifico bancario. A tal scopo il cliente dovrà fornire al momento del ritiro del veicolo il proprio codice IBAN e BIC/SWIFT.



Il noleggio auto senza carta di credito richiede dei documenti necessari e imprescindibili.

  • nominativo del titolare
  • IBAN della carta
  • Carta di debito o prepagata
  • Patente di guida in originale e in corso di validità e carta di identità o passaporto (in originale)o)
  • biglietto aereo, o similare, di ritorno

Consigliamo di avere una corrispondenza (via e-mail è più che sufficiente) con il noleggiatore prima del vostro arrivo. Cercate di evitare brutte sorprese, considerando che la compagnia di noleggio potrebbe riservarsi il diritto di non consegnare l’auto qualora non ritenga idonea la qualificazione del cliente. Nel Regno Unito, oltre ai documenti sopracitati, è richiesta la stampa della patente di guida dal registro infrazioni.

A titolo del tutto indicativo proponiamo delle compagnie che potrebbero optare per un noleggio auto con e senza carta di credito:

  • Great Island Car Rentals
  • Dan Dooley

Confronto tra le Carte di credito

Probabilmente stiamo affrontando un Noleggio auto con e senza carta di credito sprovvisti della conoscenza che spiega il differenti utilizzo delle varie carte emesse dagli istituti bancari. Iniziamo col dire che la Carta di credito presenta i numeri in rilievo: questa è la prima caratteristica visibile a occhi chiusi. Basta passare il dito sopra i numeri per rendervi conto di cosa stiamo parlando. A differenza, le carte ricaricabili, come la Postepay, non hanno i numeri in rilievo. Sono stampati. Ovviamente, l’immediata differenziazione, facile da appurare, è soltanto una delle caratteristiche che contraddistingue la tipologia di carta. In realtà il dato reale è che la carta di debito è svincolata dal conto corrente. Dunque, i soldi presenti nella carta prepagata potrebbero non essere più disponibili dopo qualche tempo.

Hai trovato utile questo articolo?
5/59 voti