Nazionale di rugby irlandese

La Nazionale di rugby irlandese opera sotto la giurisdizione della Irish Rugby Football Union (IRFU) e comprende sia la Repubblica d’Irlanda che l’Irlanda del Nord (politicamente territorio del Regno Unito). Per questo motivo, la Nazionale di rugby irlandese non si riunisce sotto la bandiera irlandese, ma ne ha una propria, lo shamrock.

La Nazionale di rugby irlandese si è costituita nel 1875, quando disputò il suo primo incontro internazionale a Londra contro l’Inghilterra. Ha da sempre fatto parte del Quattro Nazioni, poi diventato Cinque Nazioni con l’ingresso della Francia. Successivamente, dal 2000, Sei Nazioni con l’aggiunta dell’Italia.

Inutile ricordare, che la Nazionale di rugby irlandese è una delle squadre più forti del torneo e vanta una miriade di premi conquistati a vari livelli. Nel corso della storia del rugby, il team in maglia verde ha vinto le varie edizioni e conquistato il Grande Slam e la Triple Crown.

 

Irfu, la nazionale di rugby irlandese

Il rugby unisce. Questo è vero per le altre squadre e in particolar modo per la nazionale di rugby irlandese che è stata in grado di raccogliere i nazionalisti e gli unionisti.

Inni

Ne sono passate di rivolte silenziose e musi storti, cambiando spesso inno. Quando il XV si trovava ad affrontare delle squadre a Belfast, veniva intonato l’inno britannico God Save the Queen, mentre a Dublino, si preferiva l’inno della Repubblica d’Irlanda Amhrán na bhFiann. Dal 1995, si è superato questo scoglio introducendo un nuovo inno: Ireland’s Call. Un brano che ha messo tutti d’accordo e che si alterna proprio a “Amhrán na bhFiann”. E così, la Nazionale di rugby irlandese vanta il doppio inno, una cosa unica nella sua categoria.

Bandiere

Stesso discorso per le bandiere. Il tricolore irlandese, la bandiera ufficiale della Repubblica d’Irlanda, viene usata solamente nelle gare giocate nella Repubblica Irlandese. In altri match, infatti, si utilizza la bandiera della Irish Rugby Football Union (IRFU), l’ente governativo del rugby irlandese.

L’addio allo stadio Lansdowne Road

Il Lansdowne Road, il vecchio stadio del rugby di Dublino, ha lasciato il posto all’Aviva Stadium: un nuovo impianto in grado di accogliere oltre 51mila posti a sedere. Il nuovo stadio è stato inaugurato proprio dove sorgeva la vecchia struttura. L’allora Lansdowne Road, con una capienza di 49mila spettatori, non era più in grado di ospitare i grandi eventi del rugby e in alcuni punti sembrava essere pericolante. Così le autorità non ci hanno pensato due volte e hanno provveduto alla sostituzione. L’ultimo match della nazionale di rugby irlandese è avvenuto contro le Pacific Islands. Partita finita 61 a 17 per i padroni di casa.

 

Altre risorse interessanti

Italia Irlanda rugby

Hai trovato utile questo articolo?
5/52 voti