Ogni 17 marzo ritorna l’attesissima parata di San Patrizio a Dublino: una sfilata colorata che vede protagonisti figuranti vestiti a tema, bande di trombettisti, carri folcloristici e musicisti che scandiscono la marcia con il ritmo dei tamburi. L’Irlanda vive così la sua più importante festività. Un momento unico e goliardico per gli irlandesi in patria e per chi è emigrato all’estero.

A presenziare la parata di San Patrizio a Dublino ci sono centinaia di migliaia di persone. Grandi cordoni di partecipazione delimitano le strade e omaggiano i partecipanti alla sfilata. Il centro cittadino si colora tanto da esaltare i monumenti più famosi e significativi. Tra questi ci sono il General Post Office e lo spillone ubicato lungo O’Connell Street, il Dublin Castle e il Municipio.

Il coinvolgimento delle bande musicali, provenienti da tutto il mondo, non fa altro che avvolgere il pubblico che assiste. Anche chi non prende parte alla parata di San Patrizio a Dublino in qualche modo rende speciale con la propria presenza questo evento. Il trucco perfetto, le unghie colorate e i gadget festaioli sono l’emblema di tanta gioiosità.

AVVISO. Emergenza Coronavirus

A causa del coronavirus sono state cancellate le parate di San Patrizio in Irlanda sia a Dublino sia a Cork. Le conferme sono arrivate in queste ore dalle autorità locali, citate dai media del Regno Unito. Anche nella Repubblica irlandese ci sono diversi contagi.

La tradizionale Parata

La parata di San Patrizio a Dublino

La celebre parata di San Patrizio a Dublino, che si snoda lungo un percorso di 2,5 chilometri, è l’evento clou dei festeggiamenti. Il percorso può variare leggermente, ma di solito la tendenza è quella di rispettare il tracciato più conosciuto, quello già testato durante le vecchie edizioni. Per avere maggiori dettagli, il circuito è sempre reperibile sul sito ufficiale del festival di Dublino. Va detto che, nonostante la parata costituisca un momento di forte identità nazionale, e anche un’ottima vetrina per il turismo, da diversi anni è stata introdotta una piacevole particolarità. Si tratta della possibilità di partecipare alla sfilata. Turisti stranieri, che pur non avendo nulla a che vedere con l’Isola di Smeraldo, possono aderire all’evento in qualità di figuranti. C’è un regolamento che stabilisce requisiti e termini di partecipazione alla domanda (Un opzione che dovrete verificare attraverso i canali ufficiali).

La parata di San Patrizio a Dublino fa registrare ogni anno migliaia di partecipanti. Ognuno di loro è entusiasta di prendere parte alle celebrazioni in onore del Santo patrono d’Irlanda: l’adesione alla manifestazione comporta il rispetto del tema e, ovviamente, del regolamento divulgato dal comitato organizzatore.

Il tema della Parata

A scandire la parata di San Patrizio a Dublino e il St Patrick’s Day c’è un tema che annualmente è scelto in collaborazione con le scuole irlandesi. Tutti i bambini che frequentano le elementari partecipano attivamente alle mostre finalizzate a disegnare, raccontare, creare video e quant’altro possa suscitare una frase, un pensiero o un filo logico. Un “qualcosa” che diventerà linea guida di tutto il periodo dei festeggiamenti. Un modo, come un altro, per condividere il 17 marzo e coinvolgere tutti gli irlandesi a cominciare dai più piccoli.

La parata nelle altre città irlandesi

La tradizionale parata di San Patrizio a Dublino non l’unica grande manifestazione che si svolge in Irlanda. Analoghe parate si ripetono in svariate città irlandesi. Due fra tutte, segnaliamo Derry, la città muraria ospita la più antica sfilata irlandese risalente al 1917, e Wexford. Alla lista dobbiamo aggiungere rigorosamente anche Limerick e Cork, che ogni anno ospitano mercatini, bande e artisti di strada.