Il pozzo di San Patrizio a Orvieto è una struttura costruita da Antonio da Sangallo il Giovane, datata 1527-1537, per volere del papa Clemente VII. Fin dalla sua origine, questa cavità è stato progettata per fornire acqua in caso di calamità o assedio, ma i lavori furono conclusi soltanto durante il papato di Paolo III Farnese (1534-1549).

Il pozzo di Orvieto è accessibile da due rampe elicoidali a senso unico, completamente autonome e servite da due diverse porte, che consentono di trasportare con i muli l’acqua estratta, senza ostacolarsi e senza dover ricorrere all’unica via che saliva al paese dal fondovalle.

Col passare del tempo il pozzo di San Patrizio a Orvieto prese il nome del Patrono d’Irlanda, perché ricordava la caverna che oggi porta il nome del missionario irlandese. Attestata sin dal medioevo è la leggenda legata ad una profonda caverna posta su un isolotto del Lough Derg nel Donegal, Repubblica d’Irlanda (Eire).

Il pozzo di San Patrizio a Orvieto

I racconti sul pozzo di Orvieto rivelano che la grotta fu indicata da Cristo. In questo modo, il Santo – che era solito ritirarsi in preghiera – avrebbe potuto mostrare le pene dell’Inferno ai fedeli più increduli. A coloro che si fossero avventurati a raggiungere il fondo. In cambio costoro avrebbero ottenuto la remissione dei peccati e l’accesso al Paradiso. La cava divenne meta di pellegrinaggio, sino a quando, nel 1497, papa Alessandro VI impose la chiusura e la distruzione degli edifici sull’isola. Fu riaperta, non molto tempo dopo, e di nuovo chiusa nel 1632 ad opera di Sir James Balfour e Sir James Stewart per conto del governo irlandese. Infine, lo speco fu aperto per la terza volta sotto il regno di Giacomo II e chiusa per l’ultima volta nel 1780.

Profondità e misure

Le misure del pozzo a Orvieto sono:

  • La profondità della cavità è di 53.15 metri, opera realizzata scavando nel tufo.
  • La forma cilindrica ha la base circolare con un diametro pari a 13 metri.
  • Gli scalini sono 248 e i finestroni che vi danno luce sono 70.

È diventato di costume ordinario gettare una monetina all’interno della cavità, con la speranza di farvi di nuovo visita.

Informazioni sul pozzo

Il pozzo di San Patrizio a Orvieto è entrato a far parte di una visione collettiva. Dai tanti pozzi dedicati ai santi in Irlanda, scoprire in Italia l’importanza del pozzo di San Patrizio assume un significato unico. Qui si buttano risorse ed energie e come per magia non si riempie mai.

  • Tipo: Archeologico
  • Data fondazione: XVI secolo
  • Fondatori: Papa Clemente VII
  • Indirizzo: Piazza Cahen, 5B, 05018 Orvieto TR

Indirizzo

Il pozzo di Orvieto è ubicato in provincia di Terni, più dettagliatamente in Piazza Cahen, 5B, 05018 Orvieto TR.

Orari

Il pozzo di Orvieto rispetta i seguenti orari: da gennaio a febbraio e da novembre a dicembre (il giorno di Natale escluso), dalle ore 10 alle 16:45. Durante i mesi di marzo, aprile, settembre e ottobre, le visitate si possono effettuare dalle 9 alle 18:45. Mentre nei mesi di maggio, giugno, luglio e agosto il sito è accessibile dalle 9 alle 19:45.

Ingresso

L’ingresso a Orvieto è a pagamento e sono previsti degli sconti per residenti, disabili, ragazzi dai 7 ai 18 anni, studenti universitari fino a 25 anni e per coloro che hanno più di 60 anni.

Costo dei biglietti

Per accedere al pozzo di San Patrizio a Orvieto il costo del biglietto intero è di €5.00; Ridotto €3.50 (residenti, disabili; 7- 18 anni; studenti universitari fino a 25 anni; oltre 60 anni; gruppi superiori a 15 persone; soci TCI; possessori del biglietto del Pozzo della Cava di Orvieto);