Articoli

L’Irlanda è un paese di narratori

L’arte della narrazione è fortemente radicata nella cultura irlandese. Con una dote innata nel rendere un’immagine vivida tramite l’uso della prosa e una storia sociale e politica ricca ed interessante, non c’è da stupirsi che alcuni dei più celebri scrittori provengano dall’Irlanda.

Da Oscar Wilde e W.B. Yeats fino ai più moderni Marian Keyes e Cecilia Ahern, l’Isola di Smeraldo ha dato i natali a diversi grandi scrittori.

Per celebrare questo paese di narratori, sono stati presi in considerazione sei romanzi irlandesi emblematici del 20° secolo e ne sono state rielaborate le copertine da Radissonblu, dando un aspetto che richiamasse il 21° secolo. Questa raccolta analizza alcune delle più famose fiction irlandesi e rende queste accattivanti e avvincenti storie quanto più recenti attraverso una rappresentazione moderna e minimalista.
 

Ridefinizione dei classici irlandesi

Con questa serie di immagini, si è voluto catturare l’essenza di alcune storie iconiche, restando fedeli all’argomento ed emancipando i personaggi principali dove fosse possibile. Eseguendo una modifica visiva, abbiamo modernizzato le copertine e le abbiamo rese interessanti per i lettori odierni. Abbiamo utilizzato elementi grafici isolati per raccontare ogni storia avvincente senza rivelare troppo. Proprio per questo motivo tonalità accese, piccole variazioni e trame consistenti conferiscono una sensazione contemporanea. Per i titoli, un carattere pulito e senza grazie (cioè un carattere che non ha tratti terminali) combacia con gli elementi visivi ordinati.
 

Sei romanzi

  • A Portrait of an Artist as a Young Man (Ritratto dell’artista da giovane) di James Joyce è considerato uno dei romanzi più significativi del ventesimo secolo: un “flusso di coscienza” che fu adottato da molti autori moderni. Un ritratto di un artista e una storia semi-autobiografica ispirata dall’evoluzione dello scrittore all’età adulta e alla ribellione contro le convenzioni cattoliche e irlandesi.
  • Molloy in diversi formati di Samuel Beckett, drammaturgo irlandese, è stato fortemente ispirato dallo stile di Joyce. Beckett ha vinto il premio Nobel per la letteratura nel 1969 ed è considerato uno dei migliori scrittori del XX secolo. Molloy è suddiviso in due parti e sembra raccontare la storia di due personaggi principali: l’omonimo Molloy, un vagabondo indolente in un viaggio folle, e Moran, un detective cupo incaricato di rintracciarlo. Bizzarro e talvolta cupo, la narrazione dei 2 uomini inizia a sembrare simile, portando i lettori a credere che i 2 personaggi siano, di fatto, 2 diverse personalità nella stessa persona.
  • The Last September di Elizabeth Bowen (L’ultimo settembre) ha visto un aumento dei cosiddetti romanzi della “Big House” nella letteratura irlandese. Ambientato nelle grandiose dimore dell’aristocrazia anglo-irlandese, questi romanzi hanno esaminato la scomparsa di queste proprietà durante il periodo rivoluzionario irlandese. Lo scorso settembre di Elizabeth Bowen si concentra su una di queste proprietà, Danielstown, e i suoi abitanti mentre cercano di preoccuparsi con sottigliezze sociali frivole in tempi difficili. Ispirato alle estati che Bowen ha trascorso nella storica casa di campagna della sua famiglia a Kildorrery, The Last September è un racconto personale e realistico.
  • The Book of Evidence di John Banville è basato sul vero caso di vita di Malcom Edward MacArthur e si concentra su Freddie Montgomery, un narratore inaffidabile che torna in Irlanda dopo diversi anni di distanza cercando denaro per pagare un debito acquisito all’estero. Con sua grande sorpresa, sua madre ha venduto la collezione d’arte della famiglia e, nel tentativo di reclamarlo, si ritrova coinvolto in ogni sorta di problemi, tra cui uccidere una cameriera e nascondersi a casa di un amico di famiglia. The Book of Evidence ha vinto il premio Guinness Peat Aviation irlandese nel 1989 ed è stato selezionato per il Booker Prize.
  • Le ragazze del paese (Country Girl) di Edna O’Brien: il romanzo d’esordio di Edna è una classica storia di formazione irlandese ambientata negli anni ’50, dopo la seconda guerra mondiale. Due giovani amici lasciano la scuola del convento nella campagna irlandese e intraprendono un viaggio nella grande città dove imparano la vita, l’amore e il sesso. Le Country Girls sono state bandite dai censori irlandesi a causa del loro contenuto sessuale, ma in questo periodo è stata annunciata per aver infranto il silenzio su questioni sessuali e questioni sociali in Irlanda.
  • The Wig My Father Wore di Enne Enright è stato pubblicato nel 1995. Il romanzo esplora l’amore, le relazioni e un tema che vediamo molto nella letteratura irlandese – la religione. Il romanzo è narrato da Grace, una sventurata giovane donna ossessionata dall’orribile parrucchino che indossa suo padre. Grace, sfortunata innamorata e stufo della sua famiglia, è visitata da un angelo, Stephen, che è stato mandato sulla terra per salvare le anime perse. Questo libro splendidamente scritto di Anne Enright (vincitore del Premio Man Booker per The Gathering nel 2007) è emotivo e surreale e merita sicuramente una lettura.

 

Altre risorse

La fragilità della farfalla, un romanzo a quattro mani

C’è il Connemara e la storia d’Irlanda al centro del romanzo “La fragilità della farfalla”, un libro scritto a quattro mani da Maura Maffei e dal linguista irlandese Rónán Ú. Ó Lorcáin.

Primo capitolo della trilogia “Dietro la tenda”, interamente ambientata in Irlanda nel XVIII secolo, “La fragilità della farfalla” nasce da un intenso studio sulla cultura e le origini linguistiche irlandesi, durato cinque anni, che ha permesso di arricchire il testo con parole ed espressioni in gaelico, soprattutto nei dialoghi. Sullo sfondo maestoso del Connemara, due famiglie di antica nobiltà, legate da relazioni di amicizia e parentela prima e di odio e forte rancore poi, intrecciano ancora una volta i loro destini con il ritorno in patria di un gruppo di esuli, rimasti a lungo in Austria e tornati in Irlanda con una missione ambiziosa: combattere le Leggi Penali che permettono agli inglesi di mantenere sotto il loro giogo dominatore gli irlandesi, impedendo loro di professare la fede cattolica e perfino di guadagnare dal proprio lavoro. Ma il progetto pericoloso viene ostacolato dalla nascita di un sentimento d’amore tra il coraggioso capitano Bran e la bella Labhaoise, figlia del suo più acerrimo nemico.

Maura Maffei
Maura Maffei è erborista e soprano lirico, profonda conoscitrice ed estimatrice della lingua e della cultura irlandesi. Rónán Ú. Ó Lorcáin è invece tecnologo, musicista e traduttore. Dopo molti anni vissuti in Italia, è tornato in Irlanda dove si dedica anche all’attività di linguista.

Genere: letteratura italiana
Listino:€ 12,00
Editore: Parallelo45 Edizioni
Collana:Secondo millennio
Data uscita: 05/12/2015
Pagine: 234
Formato: brossura
Lingua: Italiano
EAN: 9788898440962

[amazon_link asins=’8898440960′ template=’ProductGrid’ store=’irlandaonline-21′ marketplace=’IT’ link_id=’6b52a184-3d1e-11e7-9c97-898a45a10803′]

Come il sole di mezzanotte

Come il sole di mezzanotte

La copertina del libro

Come il sole di mezzanotte è il secondo romanzo di Liliana Onori.

Come il sole di mezzanotte ti porta nell’Irlanda di fine ottocento dove la contessina Anna Delarey torna a casa dopo aver concluso il college. Non conosce l’amore, ma sa cosa vuole: non permetterà a nessuno, nemmeno a sua madre, di farle accettare un matrimonio combinato.

La donna, infatti, sogna un uomo da amare, al di là delle convenzioni sociali e, quando incontra Julian, il bel marinaio, è amore assoluto in grado di illuminare ogni cosa, come il sole di mezzanotte. Anna e Julian sono certi che il loro sentimento potrà superare qualsiasi pregiudizio, ma il destino è in agguato e Anna si troverà di fronte ad una scelta: rimanere ancorata a un passato che non può più tornare oppure faticosamente, coraggiosamente, lottare per il proprio futuro.

La prima volta che ho preso la penna in mano ho capito che da quel momento l’unica cosa che avrei voluto fare era scrivere.

Liliana Onori

Il romanzo offre una lettura coinvolgente e come sostiene l’autrice: «A me piace pensare che il mio essere sia destinato alla scrittura perché come diceva Italo Calvino»: «ogni tanto mi accorgo che la penna ha preso a correre sul foglio come da sola e io a correrle dietro. È verso la verità che corriamo, la penna e io, la verità che aspetto sempre che mi venga incontro, dal fondo d’una pagina bianca, e che potrò raggiungere soltanto quando a colpi di penna sarò riuscita a seppellire tutte le accidie e le insoddisfazioni».

Genere: letteratura rosa
Editore: Librosì Edizioni
Data uscita: 13/06/2015
Formato: Ebook
Lingua: Italiano
EAN: 9788898190539

[amazon_link asins=’8898414862,B0094RN98K,B0098QFE9Y’ template=’ProductCarousel’ store=’irlandaonline-21′ marketplace=’IT’ link_id=’a9021aae-3d1e-11e7-8db1-55b59a1ee4aa’]

La musica è cambiata di Roddy Doyle

Roddy Doyle torna nelle librerie con La musica è cambiata. Jimmy Rabbit, l’indimenticabile fondatore della band musicale dei Commitments, è tornato: ha quarantasette anni, una moglie innamorata, quattro figli e un cancro all’intestino.

Curabile, forse, ma è comunque una cosa con cui fare i conti. Jimmy ama ancora la musica, e la sua nuova attività: contatta e rende visibili sul web vecchie glorie musicali, permettendo ai nostalgici e ai giovani fan di comprare le loro canzoni.

Mentre affronta le cure, Jimmy scopre che nel 2012 si terrà a Dublino il congresso eucaristico, un evento che non accadeva in città dal 1932. Perché allora non rilanciare le canzoni e l’atmosfera di quell’anno? Se poi salta pure fuori un prezioso ritrovamento musicale dell’epoca, la situazione è perfetta.

 

La musica è cambiata di Roddy Doyle

 

La musica è cambiata

La musica è cambiata vede protagonista Jimmy Rabbitte che è tornato. Sono passati anni dall’avventura dei Commitments, ma la sua passione per la musica è sempre la stessa. Dismessi i panni del manager improvvisato, ora è padre di famiglia e mantiene i quattro figli andando a scovare vecchie band dimenticate per rispolverarne i successi e riproporli ai fan. Ma proprio quando tutto sembra andare per il meglio, Jimmy finisce in un grosso guaio, anzi due: l’attività comincia a risentire della crisi economica e gli viene diagnosticato il cancro. Eppure non si dà per vinto. Ritrova il vecchio amico Outspan, chitarrista dei Commitments, che di salute sta peggio di lui, e riallaccia i rapporti anche con Imelda, una delle coriste, con cui recupera il tempo perduto.

La musica è cambiata con Jimmy, punta all’ennesima rocambolesca avventura musicale: imbucare la band di suo figlio Marvin al festival rock più importante d’Irlanda, con una canzone che spopola su YouTube ma risale addirittura al 1932. O così dice Jimmy… Nei dialoghi spassosi e agrodolci che sono il marchio caratteristico di Doyle, si intrecciano con naturalezza la vita di tutti i giorni e la sensibilità sociale dell’autore: c’è l’Irlanda della recessione, il boom dei social media, lo spettro della malattia, ma soprattutto la nostalgia del passato e l’entusiasmo per il futuro. Perché i suoi personaggi hanno una vitalità e un desiderio di riscatto inesauribili.

Genere: letteratura internazionale
Listino: €18,50
Editore: Guanda
Collana: Narratori della Fenice
Data uscita: 22/05/2014
Pagine: 350
Formato: brossura
Lingua: Italiano
EAN: 9788823508064

[amazon_link asins=’8823508061′ template=’ProductGrid’ store=’irlandaonline-21′ marketplace=’IT’ link_id=’2f74be65-3d1f-11e7-8d45-bfb893b4ca44′]

 

Altre risorse

Cinquanta sfumature di grigio

E.L. James in cima alla lista degli autori che più hanno venduto e guadagnato nel mercato irlandese nel 2012. Le vendite della trilogia in Irlanda dell’autrice britannica, hanno fatto registrare cifre da capogiro, €2,805,347.23, ottenendo un fatturato per Cinquanta sfumature di grigio di €967.315, un record per un libro per adulti in un solo anno.

Lo scrittore irlandese più venduto, resta Maeve Binchy, il cui ultimo libro è stato completato poco prima della sua morte. Pubblicato nel mese di settembre, ha venduto 36.582 copie, ottenendo un fatturato di €525,925.65.

Best-seller irlandese è stata Maria O’Rourke, il cui debutto ‘Just Mary’ (un libro di memorie) ha fatto registrare vendite per €363,599.66. Un altro successo è stato Atlas of the Great Irish Famine.
 
Cinquanta sfumature di grigio
 

Acquista Cinquanta sfumature di grigio di E.L. James

[amazon_link asins=’8804648899,B00STPL7FK,8804661607,8804648910′ template=’ProductCarousel’ store=’irlandaonline-21′ marketplace=’IT’ link_id=’04f8c714-3d20-11e7-a2f6-0f5f3171c99f’]ntrollo. Nello scoprire l’animo enigmatico di Grey, Anastasia conoscerà per la prima volta i suoi più oscuri desideri.

Genere: letteratura internazionale
Pagine: 594
Formato: Brossura
Lingua: Italiano
EAN: 9788804623243

 

Altre risorse

Catena umana

Catena umana, titolo originale Human Chain, è la nuova raccolta di Séamus Heaney, apparsa in lingua originale da Faber&Faber, e ora tradotta in eccellenti versi italiani da Luca Guerneri.

Continuando al più alto livello la sua ricerca, caratterizzata dalla grande ampiezza del respiro e dall’energia dell’espressione, oltre che dal fortissimo legame con la propria terra, Heaney ragiona liricamente in Catena umana sulla continuità e solidarietà nei rapporti interpersonali.

Catena umana si sofferma sulla relazione tra marito e moglie, figli e genitori, sulla trasmissione del sapere nel tempo, producendo nuove immagini quotidiane.

 

Acquista il libro Catena umana

“Catena umana” è come il racconto lirico di un viaggio essenziale, condotto con poetica saggezza in un confronto con le cose più decisive, le cose ultime. Un libro animato internamente da un’urgenza estrema, quanto mai vivida, perché arrivata a intaccare il corpo fino a ottunderlo. Lo vediamo nella sequenza Cbanson d’aventure, in cui Heaney rivive i momenti in cui il male l’aveva colpito qualche anno fa, ripensa alla corsa rapida in ambulanza verso l’ospedale, al contatto ravvicinato con quell’oltre che non era mai stato così terribilmente vicino, così a portata di mano. Ma lo vediamo anche nella sequenza Linea 110, tra i momenti più alti di questa raccolta, dove il semplice, ordinario percorso del bus diventa un lungo viaggio di citazioni e riferimenti al libro VI dell’Eneide: Enea che chiede alla Sibilla di poter scendere in Averno per incontrare il padre morto, Anchise.

Heaney riutilizza il materiale classico nelle cadenze battenti della sua lingua e del suo stile, in un sapiente gioco di poesia tra il senza tempo del capolavoro virgiliano e il tempo del presente e dell’infanzia irlandese dei suoi luoghi più cari e mai realmente abbandonati. Ci fa poi compiere un altro viaggio nel tempo con la sequenza Canzoni dell’eremita, dove appaiono i leggendari santi della tradizione gaelica, i quali incarnano un umanissimo ideale di lavoro e preghiera, e insieme quel nobile senso di ricerca e instancabile fiducia e credito nella poesia tipico dei migliori artigiani.

[amazon_link asins=’8804607351′ template=’ProductGrid’ store=’irlandaonline-21′ marketplace=’IT’ link_id=’40dbe559-3d20-11e7-8db1-55b59a1ee4aa’]

Generi Romanzi e Letterature » Poesia
Editore Mondadori » Collana Lo specchio
Formato » Brossura
Pubblicato » 14/03/2011
Pagine » 171
Lingua » Italiano
Titolo Originale » Human Chain tradotto in Catena umana
Lingua Originale » Inglese
ISBN-13 9788804607359
Traduttore » L. Guerneri

 

Breve biografia di Heaney

Seamus Heaney, nacque nel 1939 a Derry, in Ulster da una famiglia cattolica. Nel 1976 si stabilì a Dublino dove insegnò letteratura inglese fino al 1984, anno in cui venne chiamato dall’Università di Harvard a insegnare retorica e oratoria. Nel 1989 vinse la cattedra di poesia a Oxford. Pochi anni dopo, nel 1995 gli fu attribuito il Nobel per la letteratura con la seguente motivazione: “for works of lyrical beauty and ethical depth, which exalt everyday miracles and the living past”.

 

Altre risorse

Il valzer dimenticato

Il valzer dimenticato vi porta a Terenure, un grazioso sobborgo di Dublino, dove sta nevicando. Gina Moynihan, trentenne sveglia e smaliziata, la tipica “altra donna”, ripercorre i momenti che l’hanno portata a innamorarsi dell’uomo della sua vita, Sean Vallely. Mentre fuori la città si paralizza sotto una coltre bianca, Gina ricorda i giorni trascorsi tra una camera d’albergo e un’altra, i lunghi pomeriggi divisi tra estasi e rifiuto.

Il valzer dimenticato è il nuovo libro di Anne Enright – scrittrice irlandese, autrice di saggi, racconti e romanzi.

Il suo romanzo La veglia (The Gathering) ha vinto il Booker Prize nel 2007. Prima di tale vittoria non era particolarmente nota al grande pubblico in Irlanda o nel Regno Unito, sebbene i suoi libri fossero favorevolmente recensiti e stimati.

 

Sinossi

Il valzer dimenticatoA Terenure, un grazioso sobborgo di Dublino, sta nevicando. Gina Moynihan, trentenne sveglia e smaliziata, la tipica “altra donna”, ripercorre i momenti che l’hanno portata a innamorarsi dell’uomo della sua vita, Seán Vallely. Mentre fuori la città si paralizza sotto una coltre bianca, Gina ricorda i giorni trascorsi tra una camera d’albergo e un’altra, i lunghi pomeriggi divisi tra estasi e rifiuto. Ora, mentre le strade silenziose e il vorticare della neve rendono la giornata luminosa e piena di possibilità, Gina decide di uscire e incontrare una bambina, un “bellissimo errore” come la chiama lei: è Evie, la figlia dodicenne di Seán, la testimone involontaria del loro amore. In questo romanzo, una sorta di libro dei segreti, Anne Enright si rivolge direttamente ai suoi lettori che, come in “La veglia”, trovano, tutta l’improvvisa emozione della vita quotidiana, i fragili legami tra le persone, gli sguardi pronti a cogliere ogni minimo gesto, ogni battito di ciglia, e come sempre l’autentico, spietato ritratto di famiglie, matrimoni, individui.

 

Acuquista il libro ‘Il valzer dimenticato’

[amazon_link asins=’884527148X’ template=’ProductGrid’ store=’irlandaonline-21′ marketplace=’IT’ link_id=’5fe15504-3d20-11e7-a4e5-7b688ea79bac’]

Formato: Brossura
Editore: Bompiani
Anno di pubblicazione: 2012
Collana: Narratori stranieri Bompiani
Lingua: Italiano
Titolo originale: The Forgotten Waltz
Lingua originale: Inglese
Pagine: 275
Traduttore: A. Silvestri
Codice EAN: 9788845271489
Generi: Romanzi e Letterature, Romanzi stranieri contemporanei

 

Altre risorse

Leggendo Turgenev di William Trevor

Leggendo Turgenev racconta Mary Louise Dallon, una semplice ragazza di campagna, nel 1951 sposa Elmer Quarry, un uomo più anziano di lei di quattordici anni, proprietario di un negozio di tessuti. L’intento della ragazza, che si rende conto da subito di non avere proprio nulla in comune con Elmer, è di affrancarsi dalla vita di campagna, trasferirsi in città e avere un suo posto in società grazie all’attività del marito.

Le due sorelle di Elmer, zitelle, non vedono affatto di buon occhio questa unione, e tanto meno apprezzano l’intrusione nel negozio di famiglia. Elmer, dal canto suo, non tarda a cercare rifugio nell’alcol, allontanandosi ancora di più dalla moglie. Delusa su tutti i fronti, Mary Louise cerca conforto in un amore platonico giovanile, suo cugino Robert. Durante i loro incontri segreti – di Leggendo Turgenev – tutto quello che accade è che Robert le legge i libri di Turgenev, ma il destino ha in serbo amare sorprese per Mary Louise.

William Trevor è un scrittore irlandese, autore di Leggendo Turgenev, nato il 24 maggio 1928.

 

Acquista il libro Leggendo Turgenev

Leggendo Turgenev, sinossi. Pur di sfuggire alla modesta fattoria in cui è nata e cresciuta e coronare il sogno di vivere in città, spinta dall’illusione del benessere e dell’affrancamento sociale, l’ingenua Mary Louise accetta di sposare il poco attraente Elmer, più vecchio di lei e desideroso di trovare moglie solo per dare un erede all’attività di famiglia. Si trova dunque intrappolata in un matrimonio senza amore, tormentata per giunta dalle cognate nubili che non le perdonano di aver turbato la loro esistenza rigida e abitudinaria, tesa a conservare un’apparenza di rispettabilità, e si rintana in un mondo tutto suo, al confine tra realtà e immaginazione, in compagnia del cugino invalido Robert.

Tra i due nasce un amore romantico, mai consumato e per questo più intenso, a cui Mary Louise consacrerà la vita, trovando finalmente le parole per esprimere i propri sentimenti nei romanzi russi che Robert le legge in un cimitero di campagna abbandonato. Ma nell’ambiente chiuso e conformista che la circonda basta un minimo scarto dalla norma per veder segnato il proprio destino.

[amazon_link asins=’882350757X’ template=’ProductLink’ store=’irlandaonline-21′ marketplace=’IT’ link_id=’a94c2bc8-4bb3-11e7-87bf-ad2ddebbe2dc’]

Formato: Brossura
Editore: Guanda
Anno di pubblicazione 2012
Collana: Narratori della Fenice
Lingua: Italiano
Titolo originale: Reading Turgenev
Lingua originale: Inglese
Pagine: 248
Traduttore: Lorenza Pignatti
Codice EAN: 9788860888600
Generi: Romanzi e Letterature, Romanzi stranieri contemporanei

 

Altre risorse

Colazione da Darcy

Colazione da Darcy. Quando Darcy McCall perde l’adorata zia Molly, l’ultima cosa che si aspetta è ricevere in eredità un’isoletta in mezzo al mare! Sperduta al largo delle coste occidentali dell’Irlanda, l’isola di Tara è rimasta disabitata per anni ma, secondo le ultime volontà della zia, Darcy dovrà restarci a vivere per almeno dodici mesi se vuole ereditare la proprietà.

Un bel colpo, non c’è che dire, per la povera ragazza, che improvvisamente dovrà dire addio alla frenetica vita metropolitana e abbandonare per sempre le sue belle décolleté con il tacco, in cambio di un paio di comodissime galosce antipioggia!

Una volta sull’isola, Darcy non dovrà affrontare soltanto i mille problemi pratici di una landa di terra in mezzo al mare, ma si troverà alle prese anche con una difficile scelta: chi, tra l’affascinante Conor e il testardo Dermot – due abitanti dei quali l’isola si è popolata dopo il suo arrivo – saprà farla sentire davvero a casa?

colazione da darcy

 

Acquista il libro Colazione da Darcy di Ali McNamara

Quando Darcy McCall perde l’adorata zia Molly, l’ultima cosa che si aspetta è di ricevere in eredità un’isoletta in mezzo al mare. Secondo le ultime volontà della donna, però, per entrarne in possesso, Darcy dovrà trascorrere almeno dodici mesi sull’isola di Tara, al largo delle coste occidentali dell’Irlanda. Una bella sfida, non c’è che dire, per una come lei, abituata alla frenetica vita londinese.

E così, senza quasi rendersene conto, da un giorno all’altro si ritrova a dover dire addio alle amate scarpe con il tacco per indossare un paio di orribili stivali. Adattarsi alla spartana vita dell’isola sarà un’impresa tutt’altro che facile, ma nel ristorantino appena aperto, tra una tazza di tè e i biscotti fatti in casa, Darcy scoprirà che l’isola ha molto da offrire… Nuovi amici e forse un nuovo amore l’attendono dietro l’angolo: chi, tra l’affascinante Conor e il testardo Dermot, saprà far battere il suo cuore?

[amazon_link asins=’B00CMX9Z18′ template=’ProductGrid’ store=’irlandaonline-21′ marketplace=’IT’ link_id=’144d887f-3d21-11e7-98f5-b5aa30ce6cf3′]
Formato: Rilegato
Editore: Newton Compton
Anno di pubblicazione: 2012
Collana: Anagramma
Lingua: Italiano
Pagine: 375
Traduttore: M. Francescon
Codice EAN: 9788854137622
Generi: Romanzi e Letterature, Romanzi stranieri contemporanei

 

Ali McNamara

Ali McNamara, autrice di Colazione da Darcy, ha iniziato a scrivere postando pensieri sul sito di Ronan Keating, attirando migliaia di contatti giornalieri. Il ricavato di queste storie è stato donato alla lotta contro il cancro. Scoperta la passione per la scrittura, ha cominciato a pubblicare romanzi, diventati bestseller. Prima di L’estate delle coincidenze, con la Newton Compton ha già pubblicato grandi successi, tra cui: Innamorarsi a Notting Hill, Colazione da Darcy e Colazione in riva al mare.

La sposa irlandese

La notte prima delle sue nozze una giovane donna capisce di non aver mai amato l’uomo che sta per sposare. Così ‘La sposa irlandese‘ stuzzica la curiosità del lettore.

Un’anziana donna di servizio che ha dedicato la propria vita al lavoro osserva con astio la frivolezza delle signore dell’alta società, nei bagni di un grande hotel dublinese. Sono solo alcune delle storie magistralmente narrate nei sette racconti inediti di questo volume.

In una Dublino che ricorda James Joyce, i personaggi di Maeve Brennan vivono esistenze silenziose, apparentemente banali, sotto la cui superficie si agitano però sentimenti e aspirazioni in lotta con i limiti e le costrizioni di ambienti piccolo borghesi. Ed è questa costante tensione tra vita sognata e vita reale a segnare l’esperienza, a volte tragica, delle memorabili figure che animano questi racconti.

 

La sposa irlandese nei dettagli

Formato: Tascabile
Editore: BUR Biblioteca Univ. Rizzoli
Anno di pubblicazione 2011
Collana: Scrittori contemporanei
Lingua: Italiano
Pagine: 153
Traduttore: C. Gabutti
Codice EAN: 9788817053655
Generi: Romanzi e Letterature, Romanzi stranieri contemporanei Romanzi e Letterature, Racconti stranieri
 
[amazon_link asins=’8817053651′ template=’ProductGrid’ store=’irlandaonline-21′ marketplace=’IT’ link_id=’5621cbf4-3d21-11e7-9fee-7fc8bd29e43b’]

 

Altre risorse