Organizzare un viaggio potrebbe diventare un vero e proprio incubo. Spesso si parte allegri e si finisce per litigare sugli itinerari, sul cosa vedere in Irlanda e se è il caso oppure no di trascorrere più tempo a Dublino. Bene, cominciamo col dirvi che dovrete stare calmi, respirare a lungo e rilassarvi. Perché potremmo appagare le vostre aspettative e fari prenotare un viaggio in Irlanda? Non vale la pena arrabbiarsi.

Veniamo al punto. Prima di partire avrete bisogno di informazioni utili e apparentemente elementari. Per organizzare al meglio un viaggio in Irlanda occorre dapprima comprendere il periodo migliore per effettuare la visita: solitamente da maggio a settembre. Dunque cercate di capire quando andare. Detto ciò passiamo al livello successivo.

Organizzare un viaggio in Irlanda significa fondamentalmente prenotare l’aereo, a seguire una camera d’albergo, ostello o b&b di turno ed eventualmente noleggiare un’auto. Fatto questo potreste dedicarvi a dare una spulciata al meteo, alle condizioni climatiche e perché no all’abbigliamento adeguato per un viaggio nell’Isola.

Organizzare un viaggio in Irlanda

Una vacanza in Irlanda è sinonimo di natura, di onde da surf, di ore spese ad ammirare l’Oceano, di spiagge selvagge, di coste uniche e rare, con annessi piccoli villaggi di pescatori. Dal piacere degli occhi all’olfatto e al gusto, un viaggio in Irlanda significato anche buona cucina, ottima birra locale, whiskey, appositamente scritto con la ‘e’, e ascoltare musica tradizionale irlandese.

Essendo il paese un’isola, elementare Watson quanto la geografia, scoprire come arrivare è piuttosto semplice. Pur non dando per scontato un viaggio in auto dall’Italia, si predilige l’aereo o al limite un traghetto dalla Francia o dall’Inghilterra. L’ingresso ai cittadini della Comunità Europea è permesso con la sola carta d’identità – già valida per l’espatrio -, con qualche restrizione dovuta alla Brexit. Tagliate la testa al toto e procuratevi un passaporto. Una buona occasione per il viaggio in Irlanda ed esperienze future nel mondo.

Acquista il biglietto aereo grazie alla nostra convenzione con la compagnia di bandiera Aer Lingus che opera da e verso la capitale Dublino, ma anche Cork e Belfast da Bologna, Catania, Milano, Napoli, Roma e Venezia. La prenotazione del volo è la prima cosa da fare nell’organizzare un viaggio in Irlanda.

Scopri dove dormire durante il viaggio in Irlanda. Prenota degli Hotel, Bed and breakfast, affittacamere oppure degli ostelli. Ce ne sono svariati dislocati pressoché in ogni località del paese.

Dopo il volo occorre procedere con noleggio auto. Consultate la nostra sezione di riferimento ed effettuate una prenotazione in totale sicurezza. Avrete modo di riservare un’auto prima di procedere con alcune nozioni teoriche sui pericoli della guida a sinistra. Sai come funzionano le rotatorie? Te lo diciamo noi, insieme a tante curiosità sulla rete stradale irlandese, le autostrade contrassegnate dalla lettera M, che sta per motorway, e i vicoli di campagna.

Cosa sapere

Quanto si organizza un viaggio in Irlanda o in qualsiasi altro paese, ricordiamo sia utile capire quale sia la moneta locale. Come già saprete la Repubblica irlandese (Eire), con Dublino capitale, aderisce all’euro. L’Irlanda del Nord (Uk), invece, ha mantenuto la sterlina. Nell’Isola la lingua ufficiale è il gaelico irlandese, ma tutti parlano inglese. La guida a sinistra non dovrà scoraggiarvi e il fuso orario non potrà provocare scompensi. Una sola ora indietro rispetto all’Italia. Abbiamo fatto un piccolo sunto dimenticandoci quando sia importante l’acquisto di un adattatore. Le prese in Irlanda sono diverse da quelle italiane.