Municipio di Belfast

Belfast, in gaelico Béal Feirste, è capitale e maggiore città dell’Irlanda del Nord, una delle quattro nazioni costitutive del Regno Unito. Gran parte del territorio, incluso il centro cittadino, appartiene alla Contea di Antrim. Altre aree a Est e a Sud fanno parte della Contea di Down.

La città di Belfast accoglie circa 350 mila abitanti e si presenta ricca di industrie e di attività commerciali. Allo stesso tempo, il centro urbano accoglie musei e un’intensa attività universitaria, con una conseguente vita notturna tipica delle altre capitali europee. La Queen’s University è la principale università di Belfast e la Ulster University ha anch’essa un campus nel’area urbana, dove si concentrano le facoltà di arte, design e architettura.

Storicamente, Belfast è stata il centro dell’industria irlandese del lino (da qui l’appellativo “Linenopolis”), della produzione del tabacco, della fabbricazione delle corde e della costruzione di navi: il maggiore costruttore navale della città, Harland and Wolff, che costruì la famosissima RMS Titanic.

 

Indice

 

Orientarsi a Belfast

La città è raggiungibile in aereo, in traghetto, in pullman, in treno da Dublino oppure in auto. Per questo abbiamo creato una sezione interamente dedicata su come arrivare in città. Per adesso accontentati di sapere che Belfast vanta ben due aeroporti: il George Best City Airport, adiacente al Lough, e l’International Airport che si trova presso il Lough Neagh. Una volta in città, scoprite cosa vedere.

 

Il muro di Belfast

Le peacelines, durante gli anni dei Troubles, hanno purtroppo dato espressione alle divisioni. Solo desolazione urbana e rabbia, è questo quello che tali barriere simboleggiano: le peacelines in realtà sono state “battle-lines”, ossia linee di battaglia, usate come reti da tennis dalle opposte fazioni, con pietre, cocktails molotov e pipe bombs che volano al di là ed al di qua del muro. Come dimenticare dunque i murales, scolpiti sulle zone periferiche. Pezzi di storia che raccontano le azioni lealiste da quelle nazionaliste, cresciute tra divisioni religiose: dagli scioperi della fame alla lotta armata per ottenere il riconoscimento dei diritti civili.

 

Belfast Murals: le foto dei murales

Belfast è famosa per i murales che riflettono l’appartenenza politica e religiosa delle due comunità: cattolica e protestante. La Shankill Road e i quartieri che vi si affacciano (Lower Shankill, Woodvale, Highfield tra gli altri) è quasi interamente abitata da protestanti e i murali riflettono la fedeltà degli abitanti alla corona britannica o il sostegno a gruppi paramilitari protestanti. I murali dei quartieri quasi interamente cattolici che si affacciano sulla Falls Road (Clonard, Beechmount, Ballymurphy) hanno come tema comune l’isola unita, l’esercito repubblicano irlandese (IRA) o temi del folclore e della lingua irlandese.

 

Gastronomia, locali e pub

Su cosa mangiare nel centro città c’è molto da dire. Da queste parti, la cucina è famosa soprattutto per la carne, perché proveniente dai rinomati pascoli irlandesi. Ed è molto apprezzato anche il pesce fresco, composto prevalentemente di salmone e ostriche. Degustate i vini e la colazione: Ulster Fry. Ovviamente, Pub e locali sono il fiore all’occhiello di Belfast. C’è persino la possibile fare una visita guidata. Nel caso aveste fretta, date una sbirciata soltanto al The Crown Liquor Saloon, uno dei locali più belli d’Irlanda e l’unico a comparire nel repertorio del National Trust.

 

Altre risorse