Belfast è capitale e maggiore città dell’Irlanda del Nord, una delle quattro nazioni costitutive del Regno Unito, con una vocazione al divertimento.

Il centro urbano di Belfast, conosciuta in gaelico come Béal Feirste, accoglie musei e un’intensa attività universitaria, con una conseguente vita notturna tipica delle altre capitali europee. La Queen’s University è la principale università di Belfast e la Ulster University ha anch’essa un campus nell’area urbana dove si concentrano le facoltà di arte, design e architettura.

Belfast

Gran parte del territorio, incluso il centro cittadino, appartiene alla Contea di Antrim, mentre altre aree a Est e a Sud fanno parte della Contea di Down. La città è facilmente raggiungibile tramite i voli per Belfast, oppure in auto, e ancora in traghetto o pullman dalla vicina Dublino.

Le distanze non sono eccessive, dunque il viaggio per raggiungere la località è comodo. Ad ogni modo, per scegliere la modalità di trasporto più consona alle vostre esigenze. La distanza dalla capitale irlandese è pari a 105 miglia (circa due ore di auto) percorrendo l’autostrada N1 e successivamente A1.

Belfast vanta ben due aeroporti, uno cittadino e l’altro internazionale. Il primo, conosciuto come City Airport, è dedicato all’ex fenomeno del Manchester United George Best. È ubicato adiacente al Lough, mentre il Belfast International Airport si trova presso il Lough Neagh.

Cosa vedere a Belfast

C’è stato un tempo in cui Belfast era al centro di notizie terribili. Le peacelines, durante gli anni dei Troubles, hanno purtroppo dato espressione alle divisioni. . Nel ventunesimo secolo, però, questa città è cambiata profondamente. I problemi del passato sono lontani, così come le divisioni politiche e religiose. Una storia che in qualche modo è ancora tracciabile su alcun delle pareti ricoperte dai murales di Belfast, ma solo a titolo di memoria.

La città di Belfast ha voltato pagina. Lo storico porto è stato rivitalizzato dal Titanic Quarter, il quartiere dedicato al Titanic, dove si trovano due di una serie di musei avvincenti.

I turisti possono ammirare:

  • Titanic Quarter
  • Murals di Belfast
  • Stormont, il Municipio e molti altri monumenti vittoriani, tutti delimitati ad ovest da preziose colline di basalto.
  • La Cathedral Quarter
  • City Hall
  • Linen Hall Library
  • Odyssey Arena
  • Castello di Belfast
  • Belfast Zoo
  • St Anne’s Cathedral

Abitanti, usi e costumi

La città di Belfast accoglie circa 350 mila abitanti e si presenta ricca di industrie e di attività commerciali. I suoi abitanti sono chiamati “‎Belfastiani”. Usi e costumi sono molto più vicini a Londra che a Dublino tant’è che spesso si sente ripetere la frase fatta: “Belfast sembra una piccola Londra”. Nonostante a molti non piaccia, in realtà la capitale inglese è un po’ madrepatria. La cultura, così come usanze e costumi, si mischia, si diffonde e si confonde tanto da non distinguere più divisioni e confini.

Belfast è stata il centro dell’industria irlandese del lino (così si è guadagnata l’appellativo “Linenopolis”), della produzione del tabacco, della fabbricazione delle corde e della costruzione di navi. Il maggiore costruttore navale della città è Harland and Wolff.

Forse il nome non dirà molto. È la sua fama a renderlo un personaggio celebre. Il costruttore di navi fece realizzare la famosissima Titanic, che purtroppo ebbe il triste epilogo che tutti conosciamo. Nonostante la storia da dimenticare, l’imbarcazione diventata leggenda vivente, qui a Belfast è omaggiata con un intero quartiere e museo. Un luogo magico che in breve tempo è divenuto acerrimo concorrente dell’Ulster Museum.