Belfast, conosciuta in gaelico come Béal Feirste, è capitale e maggiore città dell’Irlanda del Nord. Una delle quattro nazioni costitutive del Regno Unito: la capitale del Nord dell’isola. Gran parte del territorio, incluso il centro cittadino, appartiene alla Contea di Antrim, mentre altre aree a Est e a Sud fanno parte della Contea di Down. Il centro urbano accoglie musei e un’intensa attività universitaria, con una conseguente vita notturna tipica delle altre capitali europee. La Queen’s University è la principale università di Belfast e la Ulster University ha anch’essa un campus nel’area urbana, dove si concentrano le facoltà di arte, design e architettura.

La città di Belfast accoglie circa 350mila abitanti e si presenta ricca di industrie e di attività commerciali. I suoi abitanti sono chiamati “‎Belfastiani”. Usi e costumi sono molto più vicini a Londra che a Dublino tant’è che spesso si sente ripetere la frase fatta: “Belfast sembra una piccola Londra”. Nonostante a molti non piaccia, in realtà la capitale inglese è un po’ madrepatria. Usi, costumi e cultura si mischiano, si diffondono e si confondono tanto da non distinguere più divisioni e confini.

Belfast è stata il centro dell’industria irlandese del lino (così si è guadagnata l’appellativo “Linenopolis”), della produzione del tabacco, della fabbricazione delle corde e della costruzione di navi. Il maggiore costruttore navale della città è Harland and Wolff. Forse il nome non dirà molto. È la sua fama a renderlo un personaggio celebre. Il costruttore di navi fece realizzare la famosissima RMS Titanic, che purtroppo ebbe il triste epilogo che tutti conosciamo. Nonostante la storia da dimenticare, l’imbarcazione diventata leggenda vivente, qui a Belfast è omaggiata con un intero quartiere e museo. Un luogo magico che in breve tempo è divenuto acerrimo concorrente dell’Ulster Museum.

Come arrivare a Belfast

La città è facilmente raggiungibile tramite i voli Irlanda, oppure tramite auto, traghetto o pullman dalla vicina Dublino. Le distanze non sono eccessive, dunque il viaggio per raggiungere la località è comodo. Ad ogni modo, per scegliere la modalità di trasporto più consona alle vostre esigenze. La distanza dalla capitale irlandese è pari a 105 miglia (circa due ore di auto) percorrendo l’autostrada N1 e successivamente A1.

Belfast vanta ben due aeroporti, uno cittadino e l’altro internazionale. Il primo, conosciuto come George Best City Airport, è dedicato allìex fenomeno del Manchester United. È ubicato adiacente al Lough, mentre l’International Airport si trova presso il Lough Neagh. Tutti i voli per Belfast provenienti dall’Italia, nessuno scalo escluso, arrivano qui.

Cosa vedere a Belfast

C’è stato un tempo in cui Belfast era al centro di notizie terribili. Le peacelines, durante gli anni dei Troubles, hanno purtroppo dato espressione alle divisioni. . Nel ventunesimo secolo, però, questa città è cambiata profondamente. I problemi del passato sono lontani, così come le divisioni politiche e religiose. Una storia che in qualche modo è ancora tracciabile su alcun delle pareti ricoperte dai murales di Belfast, ma solo a titolo di memoria.

La città di Belfast ha voltato pagina. Lo storico porto è stato rivitalizzato dal Titanic Quarter, il quartiere dedicato al Titanic, dove si trovano due di una serie di musei avvincenti. I turisti possono ammirare Stormont, il Municipio e molti altri monumenti vittoriani, tutti delimitati ad ovest da preziose colline di basalto. Ammirate la Cathedral Quarter, la City Hall, la Linen Hall Library, l’Odyssey Arena, il Castello di Belfast, il Belfast Zoo e la St Anne’s Cathedral.

Trasporti pubblici

Trasporti a Belfast

Con una estesa rete stradale, Belfast è fortemente dipendente dalle auto. I suoi abitanti prediligono spostamenti in macchina: circa il 77% ne fa uso mentre l’11% si muove con il trasporto pubblico. Il 6% preferisce andare a piedi. Lo rivela un recente studio che in qualche modo vi farà comprendere quanto sia compatta la città. Dunque, avanti camminatori. I più pigri potranno consolarsi con l’efficiente servizio di trasporto urbano.

A piedi

Da Piazza Donegal, dove potrete ammirare il castello si diramano diverse strade principali. Citiamo la Royal Avenue, che porta alla chiesa anglicana di Sant’Anna, la Chichester e la May Street, che conducono alla sala concerti Waterfront Hall, resa celebre dalla forma circolare e la Great Victoria Street, dalla quale accederete alla Queen’s University e ai Giardini Botanici. Per il piacere del gentil sesso citiamo anche la via shopping di Belfst: Sandy Row, dove si erge l’imponente centro commerciale Victoria Square. Lo identificherete facilmente per via dell’inconfondibile cupola a vetri.

Bus e treno

A Belfast troverete due stazioni ferroviarie: la Great Victoria Street railway station, situata nella parte centrale della città, e la Belfast Central, ubicata nei pressi del fiume Lagan. Da qui potrete agevolmente raggiungere i luoghi di interesse cittadini. Il servizio di autobus, al pari di tutta l’Irlanda del Nord, è operato da Translink. La compagnia collega in maniera capillare i quartieri residenziali con il centro. A tale proposito approfittate del Belfast Visitor Pass.

Taxi neri e black cabs

I taxi, conosciuti con il nome di black cabs, sono molto comuni in città e operano in alcune zone anche in modalità collettiva. Soprattutto la sera, incontrerete cabs a frotte. Questo mezzo di trasporto ha dei prezzi decisamente contenuti, delle volte meno dei bus, e consentono spostamenti agevoli. Questi taxi, molto caratteristici, costituiscono una vera e propria risorse indispensabile con delle tappe prestabilite. I passeggeri salgono e scendono freneticamente in ogni angolo di Belfast. Altra cosa sono i Black Taxi Tour, che permettono di effettuare degli itinerari personalizzati.

Cosa mangiare a Belfast

Su cosa mangiare nel centro città c’è molto da dire. Da queste parti, la cucina è famosa soprattutto per la carne, perché proveniente dai rinomati pascoli irlandesi. Inoltre è molto apprezzato il pesce fresco, composto prevalentemente di salmone e ostriche, e naturalmente il fish and chips. Degustate i vini. A colazione consigliamo senza ombra di dubbio l’Ulster Fry.  Scoprite dove mangiare, ad esempio lo sapevate che il St. George’s Market è un’ottima scelta per un pasto frugale?

Pub e locali a Belfast

Ovviamente, i locali sono il fiore all’occhiello di Belfast. C’è persino la possibile di fare delle visite guidate tematiche. Un’occasione da non perdere per alcun motivo e nel caso non aveste tempo, ripiegate al The Crown Liquor Saloon, uno dei locali più belli d’Irlanda e l’unico a comparire nel repertorio del National Trust.

Dormire a Belfast

Scopri le soluzione per Dormire a Belfast. Abbiamo scelto le migliori strutture a garanzia di un soggiorno indimenticabile. In base al vostro budget di spesa potrete consultare l’elenco degli alberghi, B&B, guesthouse e ostelli presenti sul territorio.

Clima a Belfst, Meteo a Belfast

Belfast si presenta con un clima moderatamente temperato. Le temperature medie giornaliere sono di circa 18 gradi nel mese di luglio, 6 gradi in gennaio. Un po’ come nel resto d’Irlanda, le precipitazioni sono molto frequenti. Almeno 213 giorni durante l’anno, più di Dublino. Non sono rare delle nevicate, essendo la città un’area urbana sviluppata sulla costa.

Hai trovato utile questo articolo?
5/543 voti