Conflitto nordirlandese

Il Conflitto nordirlandese, conosciuto in inglese come The Troubles, è il nome con cui si indica la cosiddetta “guerriglia” che si è svolta tra la fine degli anni sessanta e la fine degli anni novanta e i cui effetti si sono allargati anche all’Inghilterra e alla Repubblica d’Irlanda e che ha causato oltre 3000 morti. Ci sono libri e film che raccontano gli anni bui dell’Irlanda del Nord, gli scioperi della fame e le organizzazioni che hanno combattuto a difesa del territorio, come dei veri e propri eserciti.

Mentre la violenza del conflitto nordirlandese continuava nelle strade, il governo britannico prese una decisione destinata a produrre i suoi effetti, che durano ancora oggi, negli anni a venire. Infatti il governo dal 1º marzo del 1976 venne abolito lo status di “prigioniero politico” (Special Category Status) fino ad allora concesso ai detenuti paramilitari, che scontavano la condanna in baracche di lamiera come i prigionieri di guerra.

Oltre a ciò venne anche costruita una nuova parte del carcere di Long Kesh in cui avrebbero scontato la pena i paramilitari condannati dal 1976 in avanti: i famigerati Blocchi H (H-Blocks), dove perse la vita tra gli altri Bobby Sands. Si tratta di edifici di cemento armato a un piano costruiti a forma di H in cui la barra centrale ospitava le stanze dell’amministrazione mentre i quattro bracci contenevano ognuno 25 celle.

Che cos’è il Conflitto nordirlandese?

Raccontare il Conflitto nordirlandese è alquanto difficile. Per questo vogliamo trasformare questo articolo in una specie di tour. Vogliamo iniziare facendovi scoprire l’Hunger Strike, un momento storico nella storia di questo paese. Dieci uomini, ognuno con la propria storia, morirono di fame diventando immortali, icone dell’indipendentismo irlandese ed esempio di libertà per tutti i popoli del mondo. Un altro tassello importante sono le Organizzazioni paramilitari, repubblicane e lealiste. Che cosa sono? Si tratta di organizzazioni paramilitari che hanno operato durante gli anni di guerriglia armata. Uno speciale di Cristina Orsingher ripercorre gli anni bui del nord Irlanda.

Per facilitare la conoscenza del Conflitto nordirlandese potrete affidarvi al cinema. Per questo abbiamo selezionato la Filmografia sui Troubles, ossia sui disordini, che sono avvenuti durante gli anni della guerriglia. Trent’anni in cui sono morti tanti civili. Così questa proposta di film tematici ripercorrono le problematiche dell’Ulster. Non poteva mancare un episodio simboli che racconta il conflitto. La Bloody Sunday, conosciuta come la domenica di sangue, racconto quel tragico 30 gennaio 1972, quando il governo britannico decise che bisognava dare una severa lezione al Movimento per i Diritti Civili di Derry. In quella giornata morirono 14 persone.

 

Altre risorse