Ballintoy, in gaelico Baile, è un piccolo e tipico villaggio di pescatori dell’Irlanda del Nord e si trova nelle vicinanze al White Park Bay.

Il porto di Ballintoy è stato costruito nel XVIII secolo da un imbroglione, che risponde al nome di ‘Graceless’ Stewart. L’attracco serviva per consentire il trasporto di carbone a buon mercato verso la capitale della Repubblica d’Irlanda (Eire) e in particolar modo verso Dublino.

Se siete arrivati nella zona, spingetevi fino al caratteristico porticciolo situato al termine di una piccola e stretta stradina che scende dalla collina Knocksaughey e che porta verso Larrybane e il Carrick-a-Rede Rope Bridge. Per chi non lo conoscesse, stiamo parlando del ponte di corda di 18 metri sospeso a picco sull’oceano.

Come distanza, Ballintoy è individuabile lungo la strada costiera B15, a circa 28 km a nord-est di Coleraine e 8 km ad ovest di Ballycastle, tra Ballycastle e Bushmills.

Cosa vedere a Ballintoy

Il villaggio di Ballintoy

Il villaggio ospita poche persone. Ad ogni modo potrete trovare strutture commerciali e sociali, tra cui hotel, ristoranti, diversi piccoli negozi, e due chiese. Il luogo di culto più conosciuto è la Parish Church, datata 1813, situata sulla collina sopra il porto e riconoscibile per il suo colore bianco. Tra le cose da non perdere nel villaggio di Ballintoy ci sono:

  • Bendhu House, il monumento che scende verso il porto costruito dall’artista Newton Penprase.
  • I resti del Dunseverick Castle.

Come arrivare

È possibile raggiungere Ballintoy Harbour a Ballycastle in bus, taxi o in macchina. Stessa identica cosa vale dalla città di Belfast. La prima opzione è roba da una decina di minuti, le due località sono molto vicine, mentre dalla capitale del nord il viaggio è più impegnativo. Circa tre ore con i mezzi pubblici, un’ora in autovettura.

  • Dormire a Ballintoy

    Dormite a Ballintoy, prenotate una struttura alberghiera nella zona e muovetevi comodamente verso tutte le attrazioni della Contea di Antrim.

Nei dintorni di Ballintoy

Nei dintorni si snoda la costa nord di Antrim, con numerosi siti da visitare, tombe a corridoio, baie e vecchie fortezze sparse lungo il percorso. In particolare dovrete scoprire e visitare:

  • Cushendun è un villaggio situato della contea situato lungo la costa nord-orientale, si affaccia sulle acque del mare d’Irlanda, nel tratto del Canale del Nord che lo collega all’oceano Atlantico.

  • Rathlin è un’isola irlandese che affiora al largo delle coste dell’Antrim. La località, meta turistica ricercata, è facilmente raggiungibile dalla vicina Ballycastle.

  • Nei dintorni di Ballycastle c’è un lago che scompare. Una storia incredibile che dovrete assolutamente conoscere.

  • È forse la località più temuta perché ospita un ponte che mette paura. Attraversarlo non è certo il sogno di tutti i turisti che passano da queste parti. Se soffrite di vertigini, la cosa migliore è lasciar perdere. Il celebre ponte che collega la terraferma alla piccola isola di Carrick si dice che sia stato costruito 300 anni fa dai pescatori.