Pub irlandese

Il pub irlandese o irish pub è divenuto un simbolo d’Irlanda. Da anni questi “luoghi d’incontro” hanno oltrepassato le frontiere del Paese per contaminare borghi, piazza e strade di mezzo mondo.
Questi luoghi sono considerati un luogo di culto, una quotidiana celebrazione al pari di una piazza, dove la gente si ritrova dopo il lavoro.

Il pub irlandese in Irlanda è realizzato appositamente per garantire il massimo comfort agli ospiti. La gente si diverte, beve comodamente seduta in ambienti arredati in classico stile vittoriano con comodi divani e davanti all’immancabile bancone di legno scuro: ognuno con la propria anima e cultura, animato dalla gente del posto.

Nonostante la crisi economica degli anni passati, questi locali hanno resistito alla crisi finanziaria irlandese nonostante – per un periodo – la chiusura di un locale al giorno. “La gente è disperata, non ha i soldi per uscire”, affermò rassegnata Kathleen Sciasia, costretta a dire addio al suo locale, l’Old Mill Bar and Restaurant, che nel 2008 vinse, addirittura, un premio come miglior pub di campagna.

 

Caratteriste del pub irlandese

Ci sono molte differenze tra un pub irlandese e quello britannico, a cominciare dal nome del locale che molto spesso coincide con quello del proprietario. Inoltre, gli irlandesi usano spesso il termine bar per indicare il pub irlandese. Facendo un salto nel passato, si scopre che gli irish pub, prima degli anni sessanta, svolgevano il servizio di “drogherie di liquori”. Questa attività di osti-droghieri nacque verso la metà del XVIII secolo, quando si diffuse una tendenza alla moderazione che obbligò i padroni dei pub a diversificare i loro affari per far fronte alla diminuzione di vendite dei liquori.

Con l’aumento della concorrenza, molti pub decisero di abbandonare l’attività di vendita di liquori ma senza restaurare il locale. Per questo molti irish pub conservano le caratteristiche della drogheria del XIX secolo, con il bancone e gli scaffali che occupano la maggior parte dello spazio. Tra i più famosi pub irlandesi di Dublino ci sono O’Donoghue’s, Doheny, Nesbitt’s, e Brazen Head, che vanta di essere il più antico pub d’Irlanda (onorificenza che invece spetta al Sean’s Bar di Athlone). Scopri quali sono i migliori pub irlandesi.

 

Il pub irlandese nel Nord Irlanda

In Irlanda del Nord gli irish pub sono del tutto simili a quelli della Repubblica. Un effetto marginale lo hanno subito durante i Troubles che ha visto una piccola parte di pub irlandesi riadattare gli interni in stile con quelli inglesi degli anni cinquanta e sessanta. Modifiche guidate dall’esigenza di espandere gli spazi in cui i clienti potevano sedersi. Scelta dettata alla crescita del numero di turisti in seguito alla fine dei “disordini”. Tra i più tipici pub di Belfast ricordiamo il National Trust’s Crown Liquor Saloon, e il più antico della città: McHugh’s. Al di fuori di Belfast, alcuni pub come ad esempio The House of McDonnell a Ballycastle o Grace Neill’s a Donaghadee sono rappresentativi del tipico pub di campagna.

 

L’evoluzione del pub irlandese

Sebbene alcuni dei pub irlandesi hanno conservato le proprie caratteristiche, ad esempio i banconi, la maggior parte dei locali subiscono degli stravolgimenti. Soprattutto in termini di mobilio. Molti locali si presentano ammobiliati secondo lo stile originale degli anni novanta, rinnegando dunque anni di tradizioni. Un passaggio ‘obbligato’ per consentire ai turisti una permanenza più comoda. Si dice anche che la musica dal vivo negli Irish pub sia frutto dell’industria del turismo. Lo dimostrano le Midlands dove i “singing pub” sono del tutto assenti in zone dove il turismo non è la principale fonte di sostentamento locale. E così, gli irish pub hanno avuto una evoluzione cominciando a servire cibo ai clienti e ad attrarli con l’happy hour. A differenza, il pub irlandese tradizionale di campagna non serve cibo.

Il culto degli Irish pub in Italia e nel mondo

A differenza di altri popoli, gli irlandesi che vivono all’estero preferiscono trovare rifugio all’interno degli Irish pubs. Una sorta di ritorno a casa, al quale questo popolo non sa rinunciare. Nelle grandi capitali europee, come Roma, Londra e Parigi, è facile incontrare la comunità d’Irlanda: basta scegliere il locale giusto. Anche nel mondo, il fascino del pub irlandese è cresciuto durante gli anni ottanta e novanta. Da Boston a Francoforte, da Johannesburg a Pechino, l’Irlanda è ben rappresentata.

 

Altre risorse interessanti

Hai trovato utile questo articolo?
5/56 voti