La Croce Celtica, introdotta sin dal XIX secolo, e un simbolo dei Celti che con il passare del tempo ha assunto significati diversi ed è stata inserita in contesti più o meno accettabili.

Per quanto riguarda l’Irlanda, la celtica riporta a San Patrizio, il quale se ne servì durante il processo di evangelizzazione dell’isola. Presenti in maniera massiccia, le Croci celtiche sono la testimonianza della cultura celtica e, seppur legate a tradizioni pagane, la loro immagine è conosciuta al livello mondiale. Molto diffusa l’immagine come tattoo, in in Italia e in Europa, la croce celtica assume un significato ben diverso con connotati politici e vicini a gruppi di estrema destra.

Croci celtiche

Croce Celtica

Ci sono varie tipologie di celtica, con dettagli che ne consentono l’identificazione. A cominciare dalla data di fabbricazione. Questo perché ogni periodo storico fa riferimento alle tendenze del contesto. In generale abbiamo delle croci ornamentali o cerimoniali, realizzate in pietra, che stanno a indicare una presenza di almeno 800 anni. In questo caso, l’elemento prende il nome di Celtic High Cross. Se la pietra dovesse risalire al 12° secolo, lo scopo originario ricondurrebbe alla funzione di segnare il territorio. Ossia una fattispecie di pietre miliari che possono assume dimensioni mastodontiche. Quando la croce segna una tomba, o un altro memoriale, parliamo di fabbricazioni recenti.

Elementi che compongono la celtica

Croci celtiche

Cerchiamo di comprendere quali siano gli elementi che compongono una croce celtica. Soffermandoci sulle croci più antiche, dunque quelle realizzate in pietra, e notiamone i dettagli. Le braccia, così sono indicati i confini laterali, non si estendono oltre l’anello. Sono contenuti. Un vincolo che con il passare del tempo è stato violato. Altra differenza notevole riguarda le croci in pietra da quelle costruite durante il periodo medievale. La croce celtica in pietra è scolpita da antichi simboli celtici, anche geometrici, mentre le croci medievali sono decorate con scene bibliche. Le raffigurazioni circolari sulla sezione ad anello della croce, insieme con l’anello, rappresentano lo scudo del guerriero celtico. Mentre i panelli si trovano nella parte bassa della struttura, quella scolpita, e legata alla base.