Phoenix ParkCarinaChen, Pixabay

Phoenix Park è un grande parco di Dublino, situato a circa tre chilometri nord-ovest dal centro urbano. In irlandese è conosciuto con il nome di Páirc an Fhionn-Uisce, che significa “Parco dell’Acqua Limpida”. Le sue dimensioni sono importanti e imponenti. Si tratta di uno dei maggiori parchi recintati d’Europa, più esteso sia del Central Park di New York che dell’Hyde Park di Londra.

Scegliete Phoenix Park per una passeggiata rilassante, per i suoi viali alberati, per le tante varietà di uccelli e per la colonia di daini che lo popolano. 712 ettari, il parco, tra i più estesi al mondo, cede soltanto al Richmond Park di Londra: più grande per soli 2 km².

Dimensioni a parte, perché di questo si tratta quando si parla in questi termini, Phoenix Park è anche molto altro. Il parco accentra su di sé molta attenzione dalla capitale perché teatro di numerosi concerti e dell’annuale Motor Race. Fate un giro da queste parti, ne vale la pena e magari leggete i romanzi di James Joyce che lo citano: Finnegans Wake e Ulisse.

 

Storia del Phoenix Park

Bisogna fare un tuffo nella storia e tornare alla conquista normanna di Dublino per comprendere la nascita di Phoenix Park. Passato di proprietà in proprietà, il terreno incolto con il passare degli anni fu recintato per scopi legati alla caccia. Torniamo al XII secolo, quando Hugh Tyrell, primo Barone di Castleknock, cedette un’estesa porzione di terreno incolto ai Cavalieri di San Giovanni di Gerusalemme. Stabiliti all’interno di un’abbazia nel borgo di Kilmainham, i cavalieri persero ben presto ogni diritto.

Nel 1537 Enrico VIII confiscò tutte le proprietà monastiche e 80 anni dopo le terre finirono tra le proprietà dei rappresentanti della Corona inglese in Irlanda. Alla restaurazione di Carlo II, il suo viceré a Dublino, Lord Ormonde scelse l’are per realizzare un Parco di Caccia Reale contenente fagiani e daini. Da qui la necessità di della recinzione con una cinta muraria. Quando la tenuta di caccia fu chiusa da Lord Chesterfield nel 1747, il parco divenne ad accesso pubblico.

 

Cosa vedere

Phoenix Park è immenso. È un polmone verde per l’Irlanda e il mondo, con numerosi siti di interesse. Prima di procedere con un elenco ordinato di tutte le cose da vedere, ricordiamo la grande comunità di daini che vi stazionano dal XVII secolo. Daini a parte, il parco ospita anche un’altra delle principali attrazioni di Dublino: lo Zoo, costruito nel 1830, è il quarto giardino zoologico scientifico al Mondo dopo lo zoo di Vienna, il London Zoo e il Jardin des Plantes di Parigi.

  • Phoenix Park ospita la residenza del Presidente della Repubblica d’Irlanda, che in gaelico irlandese è chiamata Áras an Uachtaráin.
  • Il Giardino zoologico, conosciuto come il terzo zoo più vecchio al mondo, ospita più di 70 specie di animali e una collezione di uccelli tropicali.
  • Phoenix Park ospita la Croce Papale eretta successivamente alla visita di Papa Giovanni Paolo II il 29 settembre 1979. Alla messa nel parco parteciparono più di un milione di persone, quasi un terzo della popolazione irlandese.
  • Il Monumento a Wellington, un obelisco alto 62 metri in memoria di sir Arthur Wellesley, I duca di Wellington, si erge dal parco. Il monumento sarebbe dovuto essere più alto ma, durante la realizzazione, terminarono i fondi. Alla base ci sono quattro placche di metallo ottenute mediante la fusione di alcuni cannoni usati durante la Battaglia di Waterloo.
  • Durante la visita ammirate la Deerfield Residence, una costruzione che in passato ospitava la seconda carica del Regno d’Irlanda dopo il Lord Lieutenant. Attualmente, è residenza ufficiale dell’ambasciatore statunitense in Irlanda.
  • Il Phoenix Monument è un monumento che raffigura una colonna corinzia sulla cui sommità una fenice emerge dalle proprie ceneri. Fu eretto nel 1747 da Lord Chesterfield.
  • Fermatevi al Phoenix Park Visitor Centre e ammirate nelle vicinanze il Castello di Ashtown, completamente restaurato. Si tratta della più antica costruzione nel parco: una casa a torre medievale, originaria del XVII secolo, situato proprio vicino al centro.
  • La Garda Síochána è il quartier generale della polizia di stato irlandese. Il complesso ospita campi da calcio gaelico, cricket e polo.

 

Informazioni utili

Il Phoenix Park è aperto ventiquattro ore al giorno, sette giorni alla settimana, tutto l’anno.
L’ingresso nel parco è gratuito. Come arrivare? Le porte principali di Parkgate Street e Castleknock Gate sono aperte ventiquattro ore. Le porte laterali del Parco sono aperte dalle 7 circa alle 22.45 circa. Gli orari di apertura del Centro Visitatori sono dalle 9.30 alle 18. Ultimo ingresso alle 17:15. Il Centro visitatori è chiuso il lunedì e il martedì dal 2 gennaio al 3 marzo 2019.
L’ingresso è gratuito per un’esibizione auto-guidante vivace e divertente sulla storia e la fauna selvatica del Parco. C’è anche una sala espositiva per visitare mostre d’arte. Per seguire gli eventi consultate il sito ufficiale.

Hai trovato utile questo articolo?
5/51 voto