The Spire

Lo chiamano The Spire, tradotto in ‘la Guglia’, oppure Monumento della Luce: in lingua irlandese An Túr Solais, questa struttura in acciaio è una torre che sovrasta Dublino ed è situata lungo O’Connell Street.

Con un’altezza di 120 metri, The Spire fu costruita a partire dal 18 dicembre 2002, su progetto della Ian Ritchie Architects. Soltanto nel 2003, prese vita lo spillone composto da 6 sezioni di 20 metri ciascuna.

La forma del The Spire è quella di un cono allungato dal diametro di 3 metri alla base, che diminuisce fino a 15 centimetri sulla sommità. Se il gusto è discutibile, ciò che rappresenta è alquanto nobile.

 

The Spire, cosa rappresenta

The Spire rappresenta innovazione, un nuovo piano urbanistico e anche la lotta per l’indipendenza dell’Irlanda. La torre d’acciaio racchiude tanti significati che trovano corpo nella sua altezza. Tutto cominciò nel 1999, quando venne messo a punto un un progetto di rivalutazione urbanistica della capitale. Bisognava sostituire un precedente monumento, che nel corso del tempo aveva maturato per diversi motivi un’importanza politica.

 

The Spire, significato

Come mai The Spire ha assunto un significato politico? Fino al 1966, nel luogo dove sorge la torre, c’era la NelNelson’s Pillar. Una grande colonna di granito cui era collocata la statua di Horatio Nelson (Primo visconte Nelson e primo duca di Bronte, è stato un ammiraglio britannico). Allora la strada si chiamava Sackville Street (successivamente ribattezzata in O’Connell Street). Completata nel 1809 quando l’Irlanda faceva parte del Regno Unito, l’opera sopravvisse fino al marzo del 1966. Dopodiché fu gravemente danneggiata da una bomba collocata da un membro dell’IRA. I resti furono successivamente distrutti dall’esercito irlandese.

The Spire

The Spire (Foto di kagererdavid94, Pixabay)

 

Piano urbanistico

Il piano urbanistico ha cercato di migliorare il paesaggio urbano. Sono stati tagliati molti alberi per consentire una migliore visibilità e la collocazione del The Spire ha visto a rimozione di altre opere. Ne ha fatto le spese il monumento dedicato ad Anna Livia, la statua di bronzo attualmente presso il Croppies Memorial Park. La nuova strategia urbana ha coinvolto i negozianti che hanno dovuto sostituire le vecchie insegne con delle nuove. Le corsie sono state ridotte e tutto ha portato alla valorizzazione della zona, resa più accessibile ai pedoni.

 

Vari nomi

Delle volte è buffo come un monumento riesca a essere soprannominato in tanti modi. È il caso del Teh Spire conosciuto come dicevamo poc’anzi come The monument of Light (monumento della luce), ma anche come lo spuntone, per via della sua forma a spillo, The Spike.

 

Altre risorse interessanti

Hai trovato utile questo articolo?
5/53 voti