Celtica Valle d’Aosta

Celtica Valle D’aosta è un grande festival internazionale di musica, arte e cultura celtica che ha il suo cuore nel secolare bosco di Peuterey, in Val Veny (Courmayeur), ai piedi del Monte Bianco. Nei giorni della festa, arrivano in quota musicisti, coreografi, ballerini e artigiani con un calendario fittissimo – dall’alba al tramonto, fino a notte inoltrata – tra concerti, stage per adulti e bambini, conferenze, laboratori artigianali, degustazioni di prodotti tipici, percorsi naturalistici, itinerari d’arte e ricostruzioni storiche.

Celtica Valle D’Aosta è uno degli appuntamenti più importanti nel suo genere a livello internazionale, una manifestazione capace di attirare un pubblico sempre più numeroso e variegato (oltre 400 mila persone fino ad oggi) da tutta Italia e dall’estero.

La festa è una gemma di musica e cultura, danze e giochi, incastonata nelle Alpi occidentali. Celtica Valle D’Aosta ha il suo cuore pulsante nel cuore dell’Europa, il profumato Bosco del Peuterey in Val Veny, ai piedi del Monte Bianco, e la città di Aosta con i paesi di Courmayeur, Pré-Saint-Didier e Bard, che con il suo splendido borgo e l’arroccato Forte.

Celtica Valle d'Aosta

Bosco del Peuterey (ph. R. Taraglio)

 

Celtica Valle d’Aosta nel Bosco del Peuterey

L’evento permette di vivere momenti di musica, arte e cultura celtica più alta d’Europa. Un incontro sul proprio cammino che regala immagini di bellezza grazie alla Natura della Valle d’Aosta sullo sfondo di gioiose atmosfere musicali ed esperienze culturali. Da queste parti l’animo si sente rinfrancato e il passo torna ad armonizzarsi con l’ambiente delle Grandi Montagne, la cui acqua e aria pure ci ricordano da dove veniamo.

L’organizzazione sceglie accuratamente luoghi e artisti, pensando sempre ai partecipanti come a degli ospiti benvenuti. Vengono scelte attività e concerti, esposizioni e spettacoli, conferenze e animazioni come se si stesse preparando un omaggio da offrire all’amico migliore. “Pensando all’altro come a un se stessi da onorare con ciò che di meglio si ha e si è”, dice l’organizzazione.

“Non vi sono estranei qui, solo amici che non abbiamo ancora incontrato”, è lo slogan che accoglie i partecipanti e gli artisti. Nel Bosco del Peuterey, l’immancabile appuntamento celtico, i bimbi diventano regine e re e gli uomini e le donne si sentono cuori danzanti: anime attente, dove boschi e montagne, musica e balli, incontri e sorrisi dischiudono, per qualche giorno, i cancelli del benessere del corpo, della mente e dello spirito.

 

Altre risorse