Handfasting in Irlanda

Lo handfasting è un matrimonio con rito pagano. Una pratica molto diffusa in Irlanda e in Scozia. Si tratta dell’arte di legare le mani, ossia celebrare una unione dell’anima più che del corpo. Il fenomeno handfasting era largamente diffuso nel primo periodo cristiano come matrimonio di prova. L’unione era celebrata attraverso riti pagani quando mancava il sacerdote. La cerimonia religione veniva fatta all’occorrenza. Per alcuni wiccan e neopagani, il matrimonio potete avere una durata limitata: durante un anno e un giorno.

Per diverse ragioni che non staremo a spiegare, questa tipologia di unione non è riconosciuta nella maggior parte degli Stati internazionali. L’Italia ad esempio fa parte di questi. Al contrario, se l’officiante è un’autorità giuridica, le unioni avvenute attraverso questo rito possono essere riconosciute dallo Stato.

Come nella maggior parte dei riti neopagani, l’handfasting non prevede delle regole stabilite. Alcuni elementi possono essere introdotti dalle stesse coppie che intendono contrarre un matrimonio pagano. Va detto che, coloro che si avvicinano a questa pratica sono spesso appassionati di mitologia celtica e in qualche modo si identificano nel popolo dei festival celtici.

Handfasting, il paganesimo irlandese

Dal 2010, la cerimonia dell’handfasting in Irlanda è celebrata da un druido e l’unione sarà considerata valida dalle autorità. Dopo le dure battaglie legali andate avanti per anni, l’Isola verde ha deciso di riconoscere i matrimoni celebrati con ritualità pagane. Le mani possono essere legate dall’officiante della cerimonia, dagli ospiti presenti durante le nozze oppure dagli stessi sposi. Tutto si conclude in maniera privata con l’unione fisica e spirituale della coppia.

Tra le curiosità, segnaliamo la possibilità di celebrare lo handfasting nell’isola in concomitanza con il periodo della festa di Beltane. Ovviamente, ciò non vieta alcuna possibilità di contrarre il matrimonio in altre date.

Cos’è Beltane?

Beltane è in qualche modo legato allo handfasting. Si tratta del giorno situato a metà fra l’equinozio di primavera ed il solstizio estivo, astronomicamente il giorno corretto è il 5 maggio. Si tratta di una festa pagana che racconta come i druidi accendevano dei falò sulla cima dei colli e che vi conducevano il bestiame del villaggio per purificarlo. Un segno di buon augurio.

 

Altre risorse