Lo storico villaggio di pescatori di Baltimore è stato un tempo rifugio dei pirati, oggi è un centro rinomato per le attività acquatiche con un calendario piuttosto variegato di feste ed eventi.

Baltimore si trova nelle vicinanze delle incantevoli Cape Clear, Sherkin e Heir Island vere e propri paradisi della natura situati all’estremità meridionale dell’Irlanda, dove la Wild Atlantic Way incontra le cento isole di Carbery e la splendida costa del West Cork. In irlandese Dún na Séad, “Sturgeon Fort” in inglese, Baltimore custodisce un castello anglo-normanno in rovina, visitabile che si affaccia sul porto, appartenuto agli O’Driscolls, uno dei clan più importanti della zona e risale al 1215.

La visita a Baltimore

Il villaggio di Baltimore

Camminando per Baltimore non c’è molto da vedere eppure la località riserva tantissime sorprese e attività da poter fare a cominciare dalle fotografie, magari raggiungendo il porto e facendo sempre attenzione a non cadere nell’acqua. Dalla banchina si possono ammirare e immortalare isole e isolotti rocciosi: ovvero le isole Carbery. Come già accennavamo nell’incipit, a Baltimore ci sono svarianti modi per trascorrere le giornate all’insegna dello svago e del divertimento. È possibile entrare in contatto con l’acqua unendosi alla marea umana di kayakisti, marinai, subacquei, osservatori della fauna selvatica e pescatori.

The Beacon, Baltimore

The Beacon, Baltimore

C’è una strana scultura che caratterizza Baltimore, una sorta di faro conico arroccato in cima alle scogliere irlandesi. Questo bizzarro lighthouse, rivestito con vernice bianca, è un richiamo all’attenzione delle navi che si avvicinavano troppo alla costa scoscesa. L’ormai celebre The Beacon, punto di riferimento di Baltimore, è stato costruito dopo la ribellione irlandese del 1798 per ordine del governo britannico, come parte di un sistema di fari che punteggiava le coste dell’Irlanda per formare una rete di avvertimento e allarme. La struttura originale cadde in rovina, quella attuale è la versione conica realizzata alla fine degli anni ’40. La gente del posto chiama la torre dalla forma strana, “La moglie di Lot”. Dal sito più attrattivo di Baltimore le viste mozzafiato sull’Oceano sono eccezionali.

Informazioni utili su Baltimore

Baltimore è il punto di partenza per raggiungere le isole Sherkin e Cape Clear e questo spiega la sua posizione strategica alla scoperta di meravigliose isole d’Irlanda. Consigliamo dunque di pernottare nel villaggio, magari prenotando un albergo che soddisfi le vostre esigenze. Inoltre, c’è l’imbarazzo della scelta sui ristoranti e bar dove poter mangiare. Il villaggio di Baltimore offre tanti locali come il Casey’s, The Church Restaurant, Budds, The Sibín, An Chistin Beag, Bushe’s Bar, Rolfs, Glebe Gardense e il Lookout Restaurant at the Waterfront Hotel.

In evidenza

Cape Clear

Cape Clear
Cape Clear è un'isola poco abitata della costa sud occidentale d'Irlanda segnalata come zona Gaeltacht, ovvero dove la maggior parte degli abitanti parla ancora irlandese prima dell'inglese.

Le attrazioni della Contea di Cork

Le attrazioni della Contea di Cork
La contea di Cork è frequentata e amata dai turisti per le sue irresistibili penisole selvagge, spiagge, attrazioni e centri meravigliosi.

Sherkin Island

Sherkin Island
Sherkin Island è una caratteristica isola che misura 3 miglia di lunghezza per 1,5 km di larghezza e accoglie un centinaio di persone, una scuola elementare, due pub, un hotel e qualche B&B.