Non c’è un altro luogo migliore di questo che identifichi l’Irlanda: le meravigliose e impervie scogliere di Moher non sono un assaggio ma la colonna portante del turismo nel paese. La loro grandezza è parte della forza che rappresentano: ossia una natura selvaggia e incontrastata, benedetta dalle onde dell’oceano che si scagliano sulla roccia scalfendola lentamente. Le scogliere d’Irlanda, le più celebrate e famose, attirano i turisti a frotte. Al pari degli uccelli che in cerca di casa, trovano riparo nelle piccole bocchette della muraglia. State per conoscere le Cliffs of Moher, che imponenti collegano Hag’s Head e la O’Brien Tower, sprofondando nell’acqua.

Lunghe circa otto chilometri, le Cliffs of Moher raggiungono un’altezza di 217 metri sull’Oceano Atlantico. Caratteristica la propaggine più meridionale, la appena citata Hag’s Head, che possiamo tradurre in “Capo della Strega”. Si narra sprofondi fino a 120 metri. Questo luogo così remoto è una tappa obbligata. Fate visita alle scogliere e godetevi un panorama unico. A dispetto di quanto si possa pensare, le barriere marine non sono, come molti immaginano o vengono erroneamente a sapere, le più alte né d’Europa né d’Irlanda. Il record spetta, in entrambi i casi, alle connazionali Slieve League, situate nel Donegal, alte tre volte tanto, nonché alle Croaughan su Achill Island, sconosciute a causa della loro remota accessibilità.

Prima di addentrarci su dove si trovano e come raggiungerle da Dublino, cerchiamo di comprendere la provenienza del nome. Le scogliere di Moher sono associate a un promontorio in rovina chiamato “Mothar”, che in gaelico significa “la rovina di un forte”. Questa fortezza fu demolita nel corso delle guerre napoleoniche, erano gli inizi del 1800, per fare spazio a una torre di segnalazione. Appunto Hag’s Head.

Biglietti e tour

Le Cliffs of Moher sono visitabili sia dalla cima che dal mare: in quest’ultimo caso è possibile noleggiare una nave turistica che parte regolarmente, oceano permettendo, dal caratteristico porto di Doolin. Dal villaggio raggiungerete la parte centrale delle rocce costeggiando le grotte e il Breanan Mor, uno dei punti di interesse delle Cliffs of Moher. Viceversa se intenzionati a visitarle dall’alto, potrete arrivare in cima delle falesie con i mezzi locali oppure con la vostra auto. Eventualmente prenotate un tour.

Cliffs of Moher: Dove sono

Le Cliffs of Moher si trovano sulla costa occidentale dell’Irlanda vicino al villaggio di Liscannor nella Contea di Clare. L’aeroporto più vicino è l’aeroporto internazionale di Shannon a circa 50 minuti di strada, ma purtroppo non offre voli diretti dall’Italia. Le scogliere irlandesi sono raggiungibili da Dublino con 3 ore di auto. Quasi tre ore e mezza passando via Limerick. Da Galway, 76 km, impiegherete circa 1,5 ore. Da Limerick, 78 km, la passeggiata in automobile è sempre di un’ora e trenta. Ci vuole meno partendo da Ennis (circa 40 minuti). Volendo si potrebbe raggiungere l’attrazione con il traghetto facendo in 45 minuti la traversata da Tarbert (nel Kerry) a Killimer (nel Clare). Per comprendere con precisione di dove si trovano le Cliffs of Moher, soprattutto per coloro che viaggiano in auto, condividiamo le coordinate GPS.

  • Latitudine: 52.9714578
  • Longitudine: -9.4247540

Nel caso sceglieste di viaggiare in autobus, dovrete prima raggiungere le città di Ennis, Doolin e Galway.

Come raggiungere le scogliere di Moher da Dublino

Per raggiungere le Cliff of Moher da Dublino ci vogliono circa 3 ore passando via Galway (267 km). Qualcosa in più decidendo di passare per Limerick (282 km). Consigliamo di partire molto presto. Avrete così il tempo di godervi una giornata alle Scogliere di Moher, uno dei siti più famosi d’Irlanda. O meglio dire la punta di diamante dell’Isola. L’attrazione insieme alle Giant’s Causeway costituisce un punto di riferimento indiscusso.

Durante il percorso per raggiungere le scogliere di Moher da Dublino potrete ammirare un suggestivo paesaggio geologico e lunare. Si tratta del Burren, una regione divenuta famosa per le sue formazioni carsiche. A questa bellezza incondizionata, la pensano così gli ambientalisti e i tanti turisti in gita da queste parti, dovrete sommare il pittoresco villaggio costiero di Doolin, culla della musica tradizionale irlandese. Rifocillatevi con un lauto pranzo da queste o se preferite nella città medievale di Galway.

Cliffs of Moher: come arrivare in auto

Il viaggio più comodo per arrivare alle scogliere da Dublino e quello in auto. Come abbiamo accennato precedentemente potrete cavarvela con 3 ore di strada percorrendo l’autostrada M6 in direzione Galway. Sarete autonomi e potrete gestire facilmente le vostre soste i costi del carburante, pedaggi e parcheggio. Quest’ultimo prevede una quota individuale tra gli 6-8 euro, anche nel caso viaggiaste ‘stretti’ in cinque nella stessa auto.

Come arrivare in treno

Il viaggio in treno da Dublino consente di raggiungere la destinazione finale in circa cinque ore. Su rotaia il percorso include le stazioni di Portlaoise, Limerick ed Ennis. Ad ogni modo ciò non basterà. L’ultima tratta è coperta da un servizio di autobus con partenza da Ennis. Una volta sul mezzo raggiungerete le Cliffs of Moher in circa 50 minuti pagando tra gli 8 e i 13 euro. Sommando anche l treno i costi si attestano dai 40 agli 80 euro.

Come arrivare in bus

Ben più praticabile è la soluzione bus. Il viaggio in bus dura complessivamente al massimo 3 ore – acquista il tour da Dublino online. È possibile compiere lo stesso tragitto del treno, lungo la strada che fiancheggia le rotaie, e da lì poi proseguire verso il sito turistico.

Cliffs of Moher: cosa vedere

L’elenco di cosa vedere alle Cliffs of Moher non è enorme. Partiamo col dire che alle scogliere d’Irlanda potrete ammirare diverse varietà di uccelli. Pensate che annualmente passano da qui oltre 30mila esemplari, distinti in 29 specie: spiccano le pulcinelle di mare, sparse nelle parti più isolate e ammassate in colonie sulla piccola e limitrofa Goat Island, diversi gabbiani, cormorani e piccoli falchi. Tra i siti distinguiamo:

O‘Brien’s Tower

Cliffs of Moher Coastal Walk

La O’Brien’s Tower è una torre circolare in pietra situata al centro di uno degli speroni rocciosi. Divisa su due piani, la struttura che nasce come osservatorio, attualmente ospita un negozietto di souvenir e cannocchiali. Inutile dire che la torre risalente al 1885, costruita da Cornellius O’Brien, offre un panorama strepitoso. Dal fondo della tower potrete ammirare la baia di Galway e le montagne Maumturk, dalla cima sarà possibile distinguere le Isole Aran.

La O’Brien’s Tower è aperta tutti i giorni con orari che possono subire delle variazioni in base al periodo dell’anno e soprattutto alle condizioni meteorologiche. Gli orari di apertura del negozio di souvenir, della caffetteria Puffins Nest, e delle botteghe artigiane possono variare rispetto all’apertura del Centro visitatori.

Breanan Mor

Cliffs of Moher, Breanan Mor

Breanan Mór è il piccolo sperone roccioso a punta di 70 metri, isolato dal resto delle scogliere di Moher. Probabilmente è il risultato del crollo di una delle pareti adiacenti. Lo potrete identificare facilmente poiché si trova proprio davanti alla falesia sulla quale è stata costruita la O’Brien’s Tower. I cineasti lo ricorderanno nel film “Harry Potter e il Principe Mezzosangue”.

Con il bel tempo non è raro vedere delle barche turistiche che gli girano intorno. Nel caso voleste approfittare anche voi, fate un giro in barca partendo direttamente da Galway. Il tour include la visita della Grotta del Gigante, alta circa 100 metri, e delle Aran. Prenotate il biglietto!

Giant’s Cave

Giant's Cave

Le Giant’s Cave sono una serie di grotte marine scavate dal mare all’interno delle falesie. Tra queste spicca la “Grotta del Gigante” che si presenta con una impressionante cavità alta circa 100 metri. È visibile dalla torre.

Cliffs of Moher: Percorsi e sentieri praticabili

Iniziamo col conoscere il Worm trail, un percorso che inizia dal Visitor Center delle Cliffs of Moher fino al punto panoramico. Il più comune e semplice dei percorsi. Durante la vostra passeggiata potrete notare qualcosa di stupefacente.

Inizierete incontrando delle lastre di pietra piuttosto piatte, con segni evidenti del passaggio di animali invertebrati. Tranquilli non dovrete temere nulla, considerando che le tracce a forma di serpentina risalgono nientedimeno che a 320 milioni di anni fa. Si tratta di specie, ora estinte, che vagavano in cerca di cibo in quello che un tempo era fango. A poche centinaia di metri troverete un vasto tavolato di arenaria sporgente dalle forme nere di circa due centimetri. Sono fossili di Goniatitida, un gruppo animale sottomarino che a quel tempo nuotavano nell’Oceano.

Segnaliamo, per coloro più allenati, l’itinerario Coastal Walk. Si tratta di un percorso da affrontare in bicicletta di venti chilometri. Potrete farlo anche a piedi. Parte da Hags Head.

Cliffs of Moher: Morti e incidenti

Abbiamo voluto esplicitamente introdurre questo discorso per attirare l’attenzione sulla pericolosità che potrebbero assumere le Cliffs of Moher. Ammirare le scogliere non richiede necessariamente raggiungere il ciglio del precipizio. Tutt’altro. Attenetevi al percorso segnalato, soprattutto con bambini al seguito, e desistete dal fare fotografie al limite. Negli anni celebri selfie hanno causato morti e incidenti. Dall’altro canto, l’altezza delle scogliere di Moher dovrebbe far riflette qualsiasi avventuriero: 200 metri a strapiombo sull’oceano! C’è un altro dato alquanto spiacevole. Oltre a tristi fatalità, la località è popolare per i suicidi. Potevamo omettere questa informazione, ma condividere tutto ciò di cui disponiamo ci piace.

Scogliere di Moher: dormire nei dintorni

Perché non dormire nei pressi delle Cliffs of Moher? Non ci avevate pensato? Ecco una serie di proposte interessanti da poter valutare. Ci sono numerose strutture alberghiere che in qualche modo circondano questa meravigliosa attrazione. Provate a cercare qualcosa che possa piacervi.

Scogliere di Moher: il Centro Turistico

Il centro visitatori è una risorsa importante per il benessere della vostra visita alle Cliffs Of Moher. Nonostante il luogo sia altamente turistico, dunque affollato, potrete usufruire dei servizi e di tutto ciò che concerne. Gli orari di apertura rispettano i seguenti ingressi: da gennaio a febbraio dalle 9 alle 17. Da marzo a ad aprile fino alle 19. I mesi di maggio fino ad agosto dalle 8 alle 21. Da settembre a novembre dalle 8 alle 19. A Dicembre dalle 9 alle 17.

Costruito nel 2007, il Visitor Center and Cliffs Exhibition si adagia sulla collina riducendo al minimo l’impatto visivo. Al suo interno è allestita una mostra sulle Cliffs of Moher che ripercorre la storia delle scogliere. Riprendete fiato al Cliffs View Café, un bar che offre un servizio di asporto fino a 15 minuti prima dell’orario di chiusura.

Hai trovato utile questo articolo?
4.9/5123 voti