La Contea di Kilkenny si trova nella provincia del Leinster ed è facilmente raggiungibile da Dublino: la città è famosa per le catene di negozi, corsi d’acqua, campagne e piccoli villaggi.

Da non perdere l’omonima cittadina, capoluogo della contea, e la St Francis Abbey, antica abbazia dove viene prodotta la birra rossa, il castello, la Villa di Rothe e la Cattedrale di Canice. Tra le curiosità da citare ci sono delle vecchie leggi inglesi che ostacolavano l’unione di matrimoni misti. Bisogna risalire al XIV secolo quando l’Inghilterra, che temeva le forti capacità di assimilazione degli irlandesi, emanò gli “stauti di Kilkenny“. Delle vere e proprie leggi che proibivano i matrimoni con gli irlandesi, l’uso di costumi tradizionali e del gaelico. A ricordo di questo, c’è tutt’ora un quartiere che riporta la memoria a delle leggi oramai in disuso: si chiama Irishtown. Particolare attenzione merita il curioso soprannome della contea e degli abitanti del capoluogo, denominati come ‘Cats’, dove, secondo la tradizione, i residenti erano soliti legare i gatti per le code, finché uno dei due combattendo non la perdeva. Una bizzarra usanza che, in un secondo momento, consolido quel carattere stoico dei cittadini. Il riferimento è alla battaglia contro gli abitanti di Irishtown, per questioni di confine. Si diceva: “Bisognava combattere come i gatti”, che equivaleva dire “combattere fino alla morte”.