Lavorare in Irlanda, guida al lavoro

Il lavoro mobilita le persone, le sposta da una parte all’altra e crea espansione, ricchezza ed economia. Successe in tutto il mondo e l’Irlanda non fa certo eccezione. Trascurando gli aspetti negativi di tutto questo, ne dovremmo parlare troppo a lungo, ci concentreremo su quali tecniche adoperare, scelte da fare, per cercare di lavorare in Irlanda.

Come nel resto d’Europa, anche lavorare in Irlanda è possibile. Ci sono svariate possibilità che potrete cogliere in base alle vostre competenze. Nell’Isola, come in Italia dall’altro canto, nessuno sta aspettando voi. Dovrete mobilitarvi, farvi conoscere, cercare il lavoro più adatto alle vostre esigenze e capacità. Oltre naturalmente al sacrificio e alla costanza che dovrete riporre su voi stessi per garantirvi un nuovo inizio. In altre parole, stiamo dicendo che dovrete ricominciare daccapo. Non dovrete soltanto trovare un lavoro, avrete bisogno di fare nuove amicizie, di cercare casa in Irlanda, di iscrivervi ai servizi previdenziali. Un trasferimento definitivo.

Non vogliamo correre troppo e forse lo stiamo già facendo. Cerchiamo di fare mente locale sul lavoro da trovare. È buona norma porsi delle domande. Cosa sono in grado di fare? Cosa vorrei fare? Che potrei fare eventualmente se non dovessi trovare ciò che vorrei? Analizzate le tipologie di lavoro, tenendo conto dell’economia irlandese che oramai è in grande ascesa. In particolare focalizzatevi su quei settori più abbordabili e facilmente raggiungibili, soprattutto nel caso aveste difficoltà con la lingua inglese. Non trascurate la possibilità di Lavorare in Irlanda nella ristorazione, il settore infermieristico oppure nel tanto designato settore informatico. Ciò detto non significa nulla, in Irlanda è molto richiesto il lavoro qualificato. Dunque, fatevi avanti.

 

Lavorare in Irlanda: ecco cosa devi sapere

Parliamoci francamente, per cercare lavoro in Irlanda molto dipenderà da te. Come abbiamo accennato poc’anzi, dalle tue capacità linguistiche e dall’esperienza maturata in Italia e all’estero. Lavorare in Irlanda significa comprendere le proprie capacità, limiti, e agire affinché si riescano a superare tutti gli ostacoli. Guardatevi intorno, valutate come e quando agire, analizzate la situazione lavorativa dell’Isola di Smeraldo. Dall’altra parte mettete sul piatto le vostre competenze, soprattutto a riguardo del livello di lingua inglese. Sappiate che in qualche modo dovrete comunicare con gli altri, capire e farvi comprendere.

Ce lo siamo già detti, cerchiamo di fare un breve viaggio su cosa sia diventata l’Irlanda in questi ultimi anni. L’isola sembra essere divenuta patria di gruppi internazionali, delle multinazionali, che hanno scelto Dublino e dintorni come sede locale per il mercato europeo. Google, Microsoft, Twitter e Facebook sono soltanto alcuni nomi noti delle aziende più quotate. In realtà ci sono una miriade di startup, pronte a fare il grande salto, pronte ad assume, a guardare il futuro. Non crediate ci siano soltanto le solite imprese informatiche di hi-tech. Il territorio è stato apprezzato anche da aziende che operano nel settore farmaceutico, dell’agricoltura e della pesca.

 

Consigli da prendere in considerazione

  • Cercare lavoro richiede procedere con una candidatura spontanea, magari passando attraverso i siti internet oppure i social network. Risorse poco dispendiose, in fondo basta avere una connessione internet, e facilmente utilizzabili proporre una candidatura. Tra l’altro, per lavorare in Irlanda, o meglio sostenere i primi approcci con le aziende richiedenti, sono molto richiesti i colloqui via Skype o WhatsApp, privilegiati sia dalle agenzie di recrutamento sia dalle stesse aziende impegnate ad assumere.
  • Il lavoro au pair, letteralmente tradotto come Lavoro alla pari, costituisce un ottimo modo per apprendere la lingua inglese. Un’esperienza da vivere in famiglia, che può variare da settimane ad anni, senza la necessità di cercare un alloggio esterno.
  • Consultate le offerte di lavoro che sono pubblicate dalla nostra Redazione.
  • Spulciate l’elenco completo delle Agencies Recruiting. Potrete presentare il vostro curriculum prima di partire dall’Italia. Tentate un approccio di questo tipo, farete un’esperienza unica e diventerete ben presto dei pionieri nell’ambito del cerca lavoro.

 

Qualifiche per lavorare in Irlanda

Per chi è in possesso di una qualifica professionale, lo scopo è quello di lavorare in Irlanda cercando di farsi riconoscere i propri studi ed esperienze. Allo stesso modo, possono fare coloro impegnati nel volontariato o che intendono aprire una società.

  • Aprire una società europea, scopri come fare, quali meccanismi cui ricorrere, burocrazia e limiti.
  • Come avere il riconoscimento delle qualifiche professionali, un passo importante, e da non sottovalutare, prima di recarsi all’estero.
  • Il volontariato è una forma di impegno gratuito che, il alcuni casi, potrebbe sfociare in una proposta di lavoro.

 

Informazioni sul lavoro

Entrare nel mondo lavorativo irlandese significa comprenderne gestione e modalità, prendere confidenza con i servizi pubblici e privati e comprendere come sono gestite le varie fasi di un lavoratore. Per questo per lavorare in Irlanda avrete bisogno di confrontarvi con i diversi aspetti e tematiche inerenti le attività lavorative.

  • Scopri tutte le informazioni necessarie a comprendere come poter ricevere un codice univoco con il quale essere identificati dallo stato irlandese. Potrete conoscere quali siano i documenti necessari per un trasferimento definitivo sull’Isola, le procedure per richiedere la residenza, l’annoso pagamento delle tasse, gli assegni di disoccupazione e l’erogazione delle pensioni per coloro che hanno già maturato delle esperienze di lavoro in Irlanda.
  • Il Pps Number è un numero univoco personale di servizio pubblico (PPS). Si tratta di una codificazione di vitale importanza per il vostro inquadramento lavorativo, per il vostro lavoro, e per accertare la propria posizione sanitaria.
  • È possibile scoprire il mondo delle tasse e le modalità con cui opera il sistema di tassazione irlandese PAYE (pay as you earn).
  • La residenza in Irlanda è intesa come una specie di domicilio. In altre parole, il posto dove abitate.
Hai trovato utile questo articolo?
5/524 voti