Boxing Day

Il 26 dicembre si festeggia il Boxing Day, una festa conosciuta in Italia come il giorno di Santo Stefano (St. Stephen’s). Sinonimo di Wren Day, in questo giorno festivo si consumano alimenti stagionali e alcool insieme agli amici, alla famiglia oppure ai colleghi di lavoro. In questa giornata si celebra lo sport, con partite di calcio e corse ippiche.

Ma tra cosa fare durante il Boxing Day, o “giorno del Wren”, è la caccia del Wren. Protagonisti sono dei ragazzi che sfilano in costume colorati e maschere, una sorta di celebrazione pagana del Natale in Irlanda che secondo alcuni è stata introdotta dai Vichinghi. Lo scopo è quello di cacciare uno scricciolo.

Questa singolare celebrazione, nel giorno del Boxing Day, si crede discenda dalla cultura mitologia oppure si tratti addirittura di un sacrificio. Ma probabilmente, il rito potrebbe essere collegato alla vera storia di Halloween. Chi può dirlo?
 
Wren Day, Boxing Day
 

Cos’è il Boxing Day

Il Boxing Day è una festività del Regno Unito, Canada, Nuova Zelanda, Australia, Guatemala e, in generale, tutti i Paesi che fanno parte del Commonwealth delle nazioni che hanno popolazione di religione prevalentemente cristiana. È basata sul regalare doni ai membri meno fortunati della società. Contemporaneamente, il Boxing Day in molti paesi è associato all’inizio dei saldi.

 

La festa del Wren nel giorno di Santo Stefano

Durante il Boxing Day, tradizione vuole la caccia a uno scricciolo – uccelli territoriali – falso. Lo pseudo animale si posiziona in cima a un palo decorato e si espone alla folla che celebra il Wren. Il gruppo di ragazzi che sfila a mo’ di parata per le strade, è denominato wren boys. Queste piccole band di giovanissimi, nel giorno di Santo Stefano vanno a caccia dell’uccello reale e lo scricciolo catturato viene legato al palo del leader del gruppo e mostrato alla folla. Durante la giornata, i ragazzi indossano abiti tradizionali e maschere popolari, mentre i pali che portano con sé, vengono decorati con nastri, corone e fiori. Naturalmente, vogliamo ribadire il concetto: l’uccello è finto!
 

 

Altri racconti sul Wren

Il 26 dicembre, Boxing Day, la tradizione racconta che il Wren si è reso responsabile di aver tradito i soldati irlandesi, che combatterono gli invasori vichinghi. Gli uccelli batterono le ali sui loro scudi, tradendo il martire cristiano Santo Stefano, dal quale il giorno prende il nome. Un’associazione mitologica, questa del tradimento, che spiegherebbe come mai l’uccello viene cacciato dai Wrenboys, impalato e mostrano alla folla. Nel 1955, Liam Clancy ha registrato una canzone dal titolo The Song Wran, diventata poi l’inno dei Wrenboys. Ma di canzoni sul tema ce ne sono davvero tante. Non ultima quella del 1972 di Steeleye Span e a seguire dei The King, The Cutty Wren, Hunting the Wren e Bells of Dublin.
 

 
Oltre al Boxing Day, scoprite gli altri festeggiamenti natalizi. Soprattutto ammirate le tradizioni del Natale irlandese, i celebri Christmas crackers, l’Epifania e San Patrizio.

Hai trovato utile questo articolo?
5/54 voti